Skip to main content

Blog

Evitare l'uso criminoso

Ogni volta che si parla di libertà di stampa in Italia, dopo poco si arriva all'evidente conclusione che tale libertà esiste di fatto: il numero di giornali disponibili in edicola è talmente elevato che molti non vengono nemmeno comprati. Le idee di tutti sono espresse in maniera più o meno variegata e nessun giornale viene chiuso per volontà del governo.

Rabbia contro la macchina

Posted in

Un giovane solo e disperato che lotta contro le regole imposte da un sistema che lo opprime:

Placebo e fiducia: note a margine

Si parlava nel post precedente[1] del fattore fiducia e si diceva

è tutta una questione di fiducia. Il punto è stabilire "verso chi o cosa".

Ora, per evitare fraintendimenti aggiungo questa breve nota a margine.
Non si tratta di una sorta di scontro "fiducia in altri versus fiducia in sé stessi". Le due cose non si escludono a vicenda. Ciò su cui si voleva porre l'attenzione è il fatto che il sistema vigente tende ad escludere la seconda componente a tutto favore della prima.
Credo invece sia importante non fidarsi ciecamente degli esperti in quanto esperti, cioè a prescindere, ma informarsi da loro, chiedere il loro parere su una questione, possibilmente a più di uno, e poi continuare da soli la ricerca di possibili soluzioni vagliando con mente critica tutto ciò che veniamo a sapere.
 

Stampa, libera di tacere

Molti anni fa seguivo con preoccupazione le vicende politiche italiane, soprattutto quelle legate all'attuale presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Quando arrivò a formare il suo primo governo stabile, ero sinceramente convinto che fosse pericoloso. Non in senso metaforico: temevo che la sua ascesa al governo potesse risolversi in una svolta pericolosa anche per l'incolumità fisica mia e degli altri.

Accordo d'aeree cicale

Una serie di letture coincidenti mi ha fatto ragionare riguardo ad un argomento e, poiché è noto che le umane vicende siano organizzate sì da dare materia a questo blog, ho ritenuto giusto scriverci un post.

Riflessioni a margine di una giornata d'autunno

Placebo e fiducia

“Nulla giova di più ai malati che l’esser curati dai medici che essi stessi hanno scelto”

(Seneca)

  

Parlavamo[1] di malattie, rimedi e placebo. E di fiducia.

Seneca ci viene in aiuto nell'esplicitare come questi fattori siano in stretta correlazione.

Il rimedio più efficace parte dall'insieme di credenze che formano il mondo del paziente.

Crolli e mammuth

Scrivo questo post in fretta perché tra poco crolla il mondo come lo conosciamo e da domani sarò costretto a cacciare antilopi per sfamare la mia tribù.

… … …

Escuela de desempleo

Mi par di capire che in Italia (vivo all'estero), come ad ogni settembre, si stia litigando per colpa del Ministro dell'Istruzione. Per un emigrante come me, è bello sapere che a casa certe cose non cambiano mai. La scuola è come la nazionale, tutti si sentono in diritto di dire la loro, e chi sono io? Il figlio della serva? E allora ecco la parola di un docente mancato.

Placebo e nocebo

Partiamo dalle basi: cosa è un placebo e perché sta alla base di questo blog.

 

Sulla definizione esatta di placebo non c'è accordo unanime nel mondo scientifico, ma possiamo farci un'idea scorrendo varie definizioni ritenute corrette.
Possiamo scoprire così che, se non esiste al momento una definizione univoca universalmente accettata, le ragioni alla base dell'effetto placebo sono ancora per lo più ignote alla scienza. Non di meno, il placebo è alla base della moderna medicina e della produzione di farmaci.

 

La maggior parte della minoranza

Noi uomini funzioniamo a gruppi, nel senso che ognuno di noi cerca di far parte di un gruppo di simili. I nostri simili possono essere molto dissimili tra loro e noi potremmo far parte di gruppi di simili diversi. Apparteniamo al gruppo di amici che si frequentano, ma anche al gruppo con cui andiamo in palestra, così pure al gruppo di appassionati del Necronomicon e via dicendo.

Clash of civilizations

Un prete in un orfanotrofio per sole bambine, con a disposizione manodopera minorile gratuita, il quale, pagato dallo Stato per celebrare una guerra vittoriosa contro un Paese islamico, rielabora una delle storie più importanti della tradizione ebraica.

Di nuove e vecchie generazioni

Volevo infine aggiungere una cosa molto importante, prima di partire con questo blog sfizioso e al passo coi tempi.

Internet non è più la riserva degli addetti ai lavori né il territorio di ragazzini smanettoni. Significa che adesso ci sono persone anche di 60 e più anni che leggono blog e scrivono commenti. Mi fa molto piacere, naturalmente, ma permettetemi di spiegare una o due cose.

Effetto Placebo - Benvenuti

Posted in

Benvenuti :-)

Qui si parla di effetto placebo e soprattutto delle molte e interessanti implicazioni che esso ha nella nostra vita quotidiana. Medicina e salute, autoguarigione e potere della mente, meditazione, esperienze e stili di vita, alimentazione... Eventuali contributi saranno sempre ben accetti.

I puntini sulle iii

Il buon blogger deve sempre ricordare ai propri lettori di essere un tipo molto particolare, facendo risaltare la propria incapacità di gestire i rapporti sociali. Il genere letterario del blog richiede di proclamare la propria misantropia prima del quarto post e di ricordarla almeno una volta al mese: ostentare disprezzo per il genere umano fa aumentare il pagerank in maniera sensibile. Non c'è niente di meglio per una persona che odia il genere umano di condividere i propri pensieri con centinaia di migliaia di individui che odia e disprezza dal profondo dello stomaco.

Condividi contenuti