Skip to main content

blog di Johnny Contanti

Cripto-Anarchia ed Imprenditoria Libertaria – Capitolo 2: La Crittografia a Chiave Pubblica

Articoli scritti da Daniel Krawisz, tratti dal The Mises Circle1

 

Crittografia a Chiave Simmetrica

La crittografia a chiave pubblica è il più grande strumento di libertà mai concepito. La sua scoperta è rivoluzionaria. Prima di questa, tutta la crittografia era solo hacking. E' stata sviluppata nel 1973 da Ellis, Cocks e Williamson del CGHQ nel Regno Unito, ma questo lavoro non è stato classificato fino al 1997. È stata sviluppata in maniera indipendente nel 1976 da Rivest, Shamir e Adleman del MIT. Il loro lavoro è stato pubblicato, anche se protetto da un brevetto fino al 2000. Infine è diventata di libero utilizzo.

Per capirla, però, sarà necessario andare oltre le basi della crittografia a chiave simmetrica, che è il tipo di crittografia con cui abbiamo intuitivamente familiarità (il tipo che è esistito fin dall'antichità). Una volta che vengono compresi i limiti della crittografia a chiave simmetrica, allora crittografia a chiave pubblica vi sembrerà una magia.2

Iniziamo a pensare ad una semplice cifra di sostituzione. Ciò significa che il messaggio è una stringa di testo e la cifratura consiste nel sostituire ogni lettera con una diversa. Ad esempio, riuscite a risolvere il seguente codice?

JHBYEUXRBLPDWJXOBELNEHNTBFYDJHBWDCYUWJWLNUUWZBDJXLYERWRJRWEIBBCWEGJHBWDOYEBXWEJHBWDYSECYLIBJRUXRNEMBDRCYYEBD

Possiamo notare due cose. In primo luogo, questo algoritmo è insicuro. Indipendentemente da come siano sostituite le lettere, sarebbe facile da decifrare, soprattutto con un computer. Abbiamo bisogno di qualcosa di molto più complicato per creare un messaggio che sia abbastanza segreto. Ancora più importante, essere a conoscenza della sequenza di sostituzione delle lettere è sufficiente sia per decrittografare che per cifrare un messaggio. E', infatti, impossibile sapere come crittografare un messaggio senza conoscere simultaneamente il modo per decodificarlo.

Cripto-Anarchia ed Imprenditoria Libertaria – Capitolo 1: La Strategia

Articoli scritti da Daniel Krawisz, tratti da The Mises Circle1

Imprenditoria Libertaria

La libertà è una ideologia per tutti. Ne beneficiano tutte le persone ed i gruppi i cui obiettivi non richiedono l'oppressione. Tutte le obiezioni alla libertà hanno semplicemente stimolato più immaginari in cui sono possibili organizzazioni volontarie e hanno mostrato chiaramente quanto siano migliori nel fornire servizi originariamente pensati per essere erogati dallo stato. I movimenti una volta credevano di essere del tutto incompatibili con il libertarismo, come il femminismo e l'ambientalismo2, ora invece hanno ramificazioni che si rifanno al pensiero libertario. La libertà è un collante universale.

Il Governo degli Stati Uniti Confisca Conti Bancari Connessi a Bitcoin

di Gary North1

Bitcoin è stato promosso come denaro digitale, un'alternativa al denaro fiat. I possessori ora potranno testare la loro teoria. Il loro denaro fiat è stato appena congelato dal governo federale; infatti i federali hanno sequestrato conti bancari connessi a Bitcoin.

Chiunque con un minimo di comprensione del governo degli Stati Uniti sapeva che sarebbe accaduto qualcosa di simile. Forse i possessori l'avevano già messo in conto. Forse il denaro fiat nei loro conti è come la banconota da $20 che le persone mettono nel cassetto del comò della camera da letto: "denaro facile" per i ladri, che prenderanno i soldi e scapperanno. Ma una cosa è certa: i possessori hanno fatto la figura degli sciocchi.

Se avete intenzione di creare una valuta alternativa, assicuratevi di avere (1) la cittadinanza alle Bahamas, (2) il conto in banca alle Isole Cayman, (3) la società sull'Isola di Man, (4) il nome del dominio in Russia, e (5) i server del vostro sito nei Paesi Bassi.

I proprietari avevano Bitcoin in conti digitali, l'hanno annunciato fin dall'inizio. Forse possono pagare i loro avvocati in bitcoin. Vedremo.

Il senatore Chuck Schumer è andato alla carica accusando Bitcoin di riciclaggio di denaro online. Ha invitato il governo a porre fine a questo progetto.

Le persone che hanno acquistato bitcoin hanno fatto un sacco di soldi quest'anno. Un Bitcoin valeva $13.50 all'inizio dell'anno. E' salito a $110. Valeva un paio di centesimi un paio di anni fa.

Se rimane a $110, sarà un buon segno che il progetto sta funzionando.

La legge federale richiede alle organizzazioni che forniscono servizi di pagamento di registrarsi con il Financial Crimes Enforcement Network del Dipartimento del Tesoro. A Marzo il FinCEN ha fornito indicazioni che classificavano gli scambi in Bitcoin come trasmettitori di denaro. Ma in base ad un mandato dell'ICE, e approvato Martedì, Mt. Gox non era riuscito a registrarsi come richiedeva la legge, sottoponendo i suoi fondi alla confisca.

Il sistema Bitcoin è digitale e decentrato. I federali non possono seguire il flusso dei fondi. Ma di sicuro possono confiscare i dollari digitali.

La Fine della Strada

di Bill Bonner1

Azioni USA in calo questa mattina, dopo la notizia che la crescita dei posti di lavoro nel settore privato ha rallentato negli ultimi sette mesi.

Abbiamo già consigliato di abbandonare le azioni USA ed acquistare oro dopo il ribasso.

Nulla è cambiato secondo il nostro punto di vista... Quindi torniamo a dove abbiamo lasciato ieri – accampati per la notte dopo un lungo viaggio a cavallo in zone distanti dal nostro ranch argentino...

La notte era fredda. Il terreno era duro.

E' il Momento di Bitcoin

 

di Jeffrey Tucker1

 

Bitcoin potrebbe raggiungere i $100 oggi. Ciò porterebbe il valore totale del totale dei Bitcoin (10,960,500) a più di 1 miliardo di dollari.

E' stata solo qualche settimana fa quando un trader di Bitcoin nella mia città voleva un premio del 40% su uno scambio dollari/BTC per $70 l'uno. Ho esitato perché lo riteveno troppo alto, dal momento che il tasso prevalente di mercato era di $48. Oggi lo stesso trader sta chiedendo $132. Sembra proprio che mi sia lasciato scappare un buon affare.

Bitcoin Risponde per le Rime

di Joel Bowman1
 

Azioni su. Oro giù. Bitcoin... mooolto in alto.

L'indice S&P 500 è andato oltre i 1,500 questa mattina. Le azioni non sono mai state così costose sin dal 2007... proprio prima che calassero di prezzo... per un bel po' di tempo. L'oro, nel frattempo, è calato un po ' nonostante i banchieri centrali di tutto il mondo lo pungolassero promettendo di diluire il valore delle loro valute di carta.

E che dire di bitcoin? Aspettate... cos'è bitcoin?

Non Abbiate Timore della Deflazione

di Jon Matonis1

Non dobbiamo avere paura della deflazione. Dovremmo amarla tanto quanto le nostre libertà. – Jörg Guido Hülsmann

La deflazione è stata spesso citata dalla stampa come un fenomeno negativo nella diffusione di bitcoin. Ad esempio, il famoso economista Keynesiano Paul Krugman ha ridicolizzato la criptomoneta bitcoin dicendo: "rafforza la tesi contro un nuovo gold standard – perché dimostra quanto sarebbe vulnerabile rispetto all'accumulo di denaro, alla deflazione e alla depressione"

Krugman non potrebbe avere più torto. La deflazione non è un problema nel sistema monetario tradizionale e non sarà un problema nell'economia bitcoin.

Mentre oltre il 99% dei 21 milioni di bitcoin sarà estratto entro il 2031, avrà fine la lieve inflazione ed avrà inizio un periodo di non-inflazione. Anche se l'offerta della moneta crittografica sarà relativamente statica, ad eccezione delle monete perse definitivamente, lo considererò un fenomeno monetario legato alla deflazione dato che l'aumento del valore unitario dei bitcoin corrisponderà ai numéraires politici, e il suo effetto sul prezzo sarà considerato deflazionistico.

Contrariamente all'insistenza del settore bancario centrale e della classe politica, secondo cui la deflazione deve essere evitata a tutti i costi, un'economia con una unità monetaria che aumenta di valore nel tempo offre notevoli vantaggi economici: ad esempio, tassi di interesse vicino allo zero ed una crescente domanda attraverso prezzi più bassi. Diamo un'occhiata ad alcune osservazioni.

Addio alla Libertà

di Alasdair Macleod1

La razza umana, nella sua forma economica più avanzata, sta commettendo l'eutanasia. Gli Stati Uniti, il Regno Unito, l'Europa e il Giappone stanno tutti implementando politiche economiche che in ultima analisi risulteranno nella completa distruzione delle loro monete; e se si distrugge il mezzo di scambio di beni e servizi, la gente morirà di fame. La classe politica e gli enti governativi sono scivolati sempre di più in questa tragedia. Lungi dall'essere la mano che guida la società, sono i suoi distruttori.

Valute del Futuro

 

di Doug French1
 

Molte persone si lamentano del controllo dello stato sulla moneta, ma solo pochi fanno qualcosa al riguardo. Non sto parlando dei movimenti "audit the FED," e così via. Sto parlando di una vera innovazione che ponga fine al pugno di ferro dello stato sul sistema monetario.

Ad alcuni di noi vecchi potrebbe far piacere ritornare ai giorni in cui si davano dollari d'argento per un bicchiere di whisky, ma le nuove generazioni per il loro Negroni pagano con moneta virtuale. Per servire questo mercato, è apparso spontaneamente un nuovo mondo di valute virtuali.

In un dibattito, Mitt Romney ha detto: "Non potrete avere gente che apre banche nel proprio garage e conceda prestiti."

Davvero? Alcune persone stanno pensando proprio a questo e proseguono anche nel creare nuove unità di conto. Potreste pensare che queste persone siano pazze. Dopo tutto, per essere denaro vero e proprio, una moneta deve avere un valore non monetario, un alto valore per unità di peso, un'offerta abbastanza stabile ed essere divisibile, durevole, riconoscibile ed omogenea. Oro e argento soddisfano queste richieste perfettamente. Ma questo significa che qualcos'altro (o una serie di cose) non possa?

La Lenta Morte del Libero Mercato

di Alasdair Macleod1
 
Molto è stato detto dalla stampa sulla manipolazione del LIBOR, senza molte spiegazioni delle conseguenze per i prezzi di tutte le cose che dipendono dalla domanda e dall'offerta del credito bancario. Lo sdegno si concentra sulle attività dei banchieri avidi, motivo per cui non viene mai avanzato il collegamento tra le manipolazioni relativamente minori del prezzaggio del credito da parte delle banche e le manipolazioni molto più grandi da parte delle banche centrali.
 
E' quest'ultima quella che dovrebbe davvero ci preoccupa. Le banche centrali intervengono costantemente nei mercati per mantenere i tassi di interesse al di sotto di dove si troverebbero altrimenti. Questo porta a prezzi artificialmente elevati per tutti gli asset, dal momento che sono sostenuti dal credito a basso costo. L'idea che abbiamo un'economia capitalistica, in cui gli asset hanno un prezzo sulla base del loro valore produttivo, è falso.
 

La stampa monetaria è la sola cosa che mantiene a galla il sistema

«Uno degli aspetti più eclatanti della Grande Moderazione è stata l'emissione di grandi quantità di debito mal prezzato ed estremamente "tossico" poiché gli investitori, ostacolati dalla mancanza di spread (rendimenti), hanno spinto sempre più lontano lo spettro del rischio del credito. All'epoca l'elemento motore era l'enorme liquidità innescata da cartolarizzazioni su larga scala (ed è finita bene, eh?); questa volta sono le banche centrali che stanno fornendo carburante agli investitori che cercano di ottenere un rendimento attraverso la leva (sia tramite leva finanziaria in imprese più rischiose sia tramite leva tecnica con strumenti più rischiosi). Vale a dire, le ultime settimane hanno visto la resurrezione dell'emissione di bond PIK-Toggle.

La Posizione Peculiare ed Unica dell'Economia

Posted in
di Ludwig von Mises1
 

La Singolarità dell'Economia

 
Ciò che assegna all'economia la sua posizione peculiare ed unica tanto nell'orbita della conoscenza pura che nell'utilizzazione pratica della conoscenza è il fatto che i suoi particolari teoremi non siano suscettibili a verifica o smentita sulla base dell'esperienza. Naturalmente, una misura suggerita dal sano ragionamento economico produce gli effetti attesi, e misure suggerite da fallaci ragionamenti economici mancano i fini perseguiti. Ma tale esperienza è ancora sempre esperienza storica, cioè esperienza di fenomeni complessi. Essa non può mai, com'è stato rilevato, provare o riprovare un teorema particolare. L'applicazione di teoremi economici spuri porta a conseguenze indesiderate. Ma questi effetti non hanno mai la forza di convinzione indiscutibile che presentano i fatti sperimentali nel campo delle scienze naturali. La misura ultima della correttezza o scorrettezza di un teorema economico è soltanto la ragione senza l'ausilio dell'esperienza.
 

Il nuovo piano monetario della FED corre il rischio di danneggiare seriamente l'economia degli Stati Uniti

Posted in

di Frank Shostak1

 
La banca centrale Americana ha annunciato Giovedi 13 Settembre 2012 che espanderà i suoi possedimenti di titoli a lungo termine con una serie di acquisti senza fine di $40 miliardi di debito ipotecario al mese per tentare di promuovere una crescita economica e di ridurre la disoccupazione.
 
Nella sua conferenza stampa, a seguito della conclusione di una riunione durata due giorni del Federal Open Market Committee (FOMC), il Presidente della Federal Reserve Ben Bernanke ha detto che la banca centrale Americana continuerà ad acquistare asset, effettuando ulteriori acquisti ed utilizzando altre politiche a seconda dei casi, se le prospettive per il mercato del lavoro non miglioreranno sostanzialmente.
 

Lo scopo dell'intervento nel mercato

Posted in

di Alasdair Macleod1

 

Gli interventi dei governi e delle banche centrali nei mercati sono una routine e li diamo per scontati. Nessuno li mette in dubbio, ma possono creare distorsioni pericolose. La loro ragione per intervenire è quella di allontanare la determinazione dei prezzi da parte di mercati e consumatori.

Alle autorità ed alle grandi imprese non piace lasciare i prezzi al libero mercato perché i prezzi sono soggettivi: in altre parole, i prezzi sono decisi dai desideri del consumatore e non dal costo di produzione. Questo è l'elemento centrale nella spiegazione della teoria economica della Scuola Austriaca nel libero mercato, e ne consegue che ciò che i consumatori effettivamente vogliono, ed a quale prezzo, deve a sua volta determinare i prezzi di tutta la catena dell'offerta. I Keynesiani non considearno questo punto di vista, ignorando l'influenza dei consumatori sui prezzi attuali accantonandola come effetto di breve termine che fondamentalmente non intacca l'importanza dei costi. A loro non piace l'incertezza dei prezzi, poiché invalida i loro modelli economici.

In un Sistema Paper Standard, Tutti gli Asset Sono Coperti dai Bond del Tesoro

Posted in

di Keith Weiner1

 

In un sistema monetario basato sull'oro, ogni asset è in ultima analisi coperto dall'oro. Questo non significa che ogni debitore (comprese le banche) tenga l'intero importo delle sue passività in monete d'oro. Perché uno dovrebbe preoccuparsi di prendere in prestito se non ha bisogno di soldi?

Ciò significa che ogni asset genera un reddito ed ogni asset può essere liquidato per l'oro, se necessario. Se un debitore dichiara  la bancarotta, il creditore potrebbe incappare in perdite. Ma può contare sul flusso di reddito dell'oro per ogni asset o in caso di necessità può vendere gli asset per l'oro.

In un sistema monetario basato sull'oro, il denaro è l'oro e l'oro è denaro. Il denaro non può scomparire; non va via in un "puf". Il cattivo credito può causare il default e deve essere cancellato. Ma i soldi passano semplicemente di mano.

In un sistema aureo, la promessa di monete d'oro è l'unica ragione per cui qualcuno estende il credito, in primo luogo. Dal 1913, c'è stata un'evoluzione graduale verso il nostro sistema attuale di carta irredimibile. Ora i creditori sono costretti ad accettare cartamoneta del governo come pagamento. Continua a funzionare (per il momento), in parte a causa dell'inerzia, ma soprattutto perché il dollaro vanta (ancora) un buon credito.

Diamo un'occhiata più approfondita a ciò che copre il sistema attuale di carta irredimibile. Iniziamo considerando questo breve aneddoto. Joe compra alcune attrezzature da John, da pagare entro 30 giorni. Diciamo che Joe deve a John $10,000. Il mese successivo, Joe torna e dà i soldi a John. Joe è uscito dal debito, ma il debito è stato estinto?

No. Il debito è stato trasferito. Ora la Federal Reserve deve a John del denaro! Sorpresi? Meglio di no.

Condividi contenuti