Skip to main content

Io NON approvo questo messaggio

Posted in
E’ ormai chiaro da molti decenni che il sistema che ci propone il pensiero unico, come sempre ha fatto con il trucco della Demonocrazia (il governo dei demoni, cioe’ dei mentitori dalla lingua biforcuta), ci propone anche l’opposizione addomesticata.
  
Bisogna fare attenzione a pesare sempre accuratamente le parole di chi cita la democrazia (“in democrazia i giornalisti, i poliziotti, gli usceri, i mafiosi dovrebbero comportarsi cosi' o cosa' " cioe' nel modo in cui chi propugna la truffa ci ha fatto credere che dovrebbero comportarsi).
  
Chiunque citi i valori democratici e’ un falsario, perche’ non esiste nemmeno un significato univoco condiviso di una parola senza alcun senso compiuto come democrazia, come non esiste quello della parola progresso e di altre fregature ideologiche che servono solo a riempire vuoti logici in discorsi che di logica non ne hanno affatto. 
 
Nel video "Il Ministero della Verita'" di Contro.TV (la sigla con l'occhio di Horus e' gia' tutto il programma) Massimo Mazzucco parla di autoreferenzialita’ della informazione di regime e contemporaneamente si autoproclama contraltare della stessa informazione di regime nel ruolo di unto della libera informazione per volonta’ divina, assieme ad altri personaggi abbastanza diversi fra loro, ma che tutti quanti hanno in comune una gran voglia di assurgersi a delegati di non si sa bene quale popolino, il quale deve appoggiarli obbligatoriamente se non vuole cadere nell’assenza totale di informazione,  informazione la quale solo loro possono garantirci - e ce lo dice proprio quando si autoincensa a fustigatore degli informatori professionali.  Allo stesso momento costituisce un sindacato che come tutti i sindacati e’ la immagine speculare del regime e ne perpetua logiche, sistemi e idiosincrasie, fino a chiamare “complottisti” e tacciare di essere “inarticolati” quelli che non sono completamente d’accordo con loro.
 
Il fatto che invece l’informazione libera sia stata fatta per decadi da migliaia di blogger e vlogger o semplicemente da partecipanti a forum, i quali sono stati la fonte dell' informazione libera dall'inizio del fenomeno Internet, compresa quella contenuta nei documentari del nostro eroe, cioe' quella che si basa sull’esperienza personale, passa totalmente e volutamente sotto silenzio – come espulso e silenziato nel forum di sua proprieta' e’ stato recentemente chiunque, anche solo per associazione si permetta punti di vista che possano risultare sgraditi, con scuse oggettivamente abbastanza risibili.  Ironicamente - o piuttosto tragicamente - Mazzucco fa notare nel presente video come alcuni soloni siano stati proclamati, come alcuni iscritti al suo forum, colpevoli per associazione, parlando dell’informazione "mainstream" di un perfetto sconosciuto (sconosciuti mainstream suonano come celebrita' occulte) che ora sappiamo esiste perche’ ce l’ha introdotto lui, che la TV mainstream la guarda sempre attentamente, sembra di capire.
  
Comincia malissimo Mazzucco in questo video, volendoci fare credere quello che e’ stato sconfessato da anni da tutte quelle migliaia di persone che, senza assurgere alla notorieta’ mediatica o bazzicando come lor signori profeti dell’informazione libera con RAI, Mediaset, Parlamento Europeo e cosi’ elencando posti dove in piu’ sano ha la rogna, hanno gia' provato da anni e cioe’ che I MEDIA DI REGIME NON TRAGGONO IL LORO SOSTENTAMENTO DAI FANTOMATICI “SPONSOR”. 
 
Il fatto che l'informazione di regime si sostenga sulla pubblicita' e venga influenzata dalle ditte che la commissionano e’ una balla cosi’ enorme che gia’ solo sentendo un’affermazione siffatta viene voglia immediatamente di spegnere il video e andare a guardare qualcosa di piu’ intellettualmente stimolante, tipo Il Grande Cuggino o Master Scem. 
 
In realta’ la propaganda di Regime si alimenta con i soldi di quelli che con una somma perfidia ipocrita vengono chiamati contribuenti (coatti), tramite finanziamenti piu’ o meno palesi o piu’ o meno occulti. 
 
La prevalenza sui palinsesti degli sponsor e' solo una trovata propagandistica atta a conciliare la coppia di neuroni di quelli che sentendo parlare di “turbocapitalismo” o “neoliberismo” non vengono colti da conati di vomito e che si bevono qualsiasi panzana pur di essere rassicurati di vivere nel sistema migliore possibile, mondo favoloso nel quale il Governo (quello che se e quando conviene manda a morire sbudellati tutti gli uomini estranei all’elite che vadano dai 18 ai 48 anni o sgancia bombe atomiche “per vedere l’effetto che fa”), se non fosse per alcune mele marce, funzionerebbe per il suo scopo vero, e cioe’ il bene dei “cittadini” (i contadini mai che li menzionino), e invece viene incapacitato nel suo intento benefico e taumaturgico dall’interferenza dei “privati cattivi” quelli che fanno gli “sponsor” che se non ci fossero loro a rovinare la perfezione divina dell'informazione democratica avremmo ancora il Maestro Manzi e Carosello in TV e la mamma preparebbe gnocchi per tutti (ridi, ridi) tutti i giorni.
 
Finita la penosa disinformazione smentita ormai da quando Giuliano Amato era giovane, il nostro eroe comincia a elencare i cattivi traviati dagli sponsor, gentucola che nessuno si sognerebbe di sodomizzare neanche di striscio se il nostro eroe non ne parlasse, ammettendo pero’ che, nonostante costoro siano prezzolati dai perfidi sponsor,  fanno parte di task forces governative finanziate dal solito ignaro Pantalone, che pensava a questo punto di almeno non dover pagare queste mezze tacche ed invece le paga eccome, che sorpresa. 
 
Dopo il solito fuoco di sbarramento fumogeno di esempi di menzogne e slealta’ da parte di costoro che lavorano per il fantomatico mainstream prezzolato (una sorpresa sconvolgente, li immaginavamo casti come la signorina Goretti), si capisce senza alcun dubbio che loro, il sindacato autoreferenziale di Messora, Chiesa, Mazzucco e compagnia cantante, stanno rischiando di essere tacitati, il che significherebbe la perdita completa della informazione libera.  Sembra di sentire Radio Radincubo, quella che andava avanti con piagnistei continui (non so ora, fortunatamente sono abbastanza remoto da non essere piu’ esposto a esalazioni tossiche di questo livello) e per la quale se avessero dovuto loro chiudere per mancanza di fondi gentilmente forniti dai contribuenti sotto minaccia di violenza, la liberta’ di informazione sarebbe stata annullata per l’eternita’, come se fosse mai esistita.
 
Invece, dell’attacco concertato che da anni i vari blogger e vlogger e ricercatori indipendenti stanno subendo con censure, demonetizzazioni, chiusure, denunce e via elencando fino ad arrivare all’essere per davvero suicidati e il relativo corredo di tuttti i sistemi raffinatissimi per bloccare le informazioni di prima mano, come i filmati fatti sul luogo degli eventi col telefonino sui social media, quello, quello no,  non lo si menziona, perche’ loro non sono L’informazione Libera, sono solo “utenti”.
 
Quel che si menziona invece nel gran finale sono possibilita’ future di repressioni e controllo che non accadranno domani se i nostri paladini dovessero sparire, come Mazzucco implica minacciosamente, ma stanno accadendo da ieri, l’altroieri ed il giorno avanti e che erano gia’ stati esposti in maniera esaudiente da migliaia di partecipatori a forums, con tanto di fonti, ragionamenti e conclusioni logiche conseguenti da almeno 15 anni, ma che invece vengono annunciate da Mazzucco come se fossero novita’ che solo i paladini del sindacato dell’informazione libera possano comunicarci: non ce l’hanno detto prima, loro, perche’ volevano farci una sorpresona o roba del genere, si immagina.
 
Insomma, mi sono cascate le braccia.  Ed anche altro.
 
Se questa e’ l’informazione libera, aveva ragione Hegel: la liberta’ e’ liberta’ di obbedire alle leggi.
 
Che chiudano pure stasera: il mondo sopravvivera'.
 

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

#iononapprovo

Ritratto di Dusty

Quale goduria maggiore ci può essere di quella di vedere sullo stesso sito la pubblicazione di un #ioapprovoquestomessaggio e subito dopo un articolo diametralmente opposto?

Grazie Pike per le interessanti considerazioni.

Mi fido poco anche di me stesso

Non scrivevo su LC già nel 2005 come alcuni di voi, neanche negli anni a seguire ho vissuto questa esperienza.

Non conosco personalmente il fondatore del citato Blog, posso comunque affermare due cose:

1) Negli ultimi dieci anni ha scopiazzato a tutto spiano da chi gli era maestro SENZA MAI NOMINARLO!!!

2) Sulla problematica GEO-INGEGNERIA in realtà si è sempre (e continua) ad ergersi come guardiano del cancello. ROSARIO MARCIANÒ docet, provare a chiederglilo  in privato non costa nulla.

Marcianò gioca col nero? Verissimo! Non sa, o finge di non sapere, che a giuocare col nero perdi sempre.

Serena Pasqua, Buona Salute e...buona notte da amogaia.

amogaia

Il potere del potere

Ritratto di Calvero

Una decina d'anni fa, più o meno, su quel sito dissi (scrissi) che la controinformazione aveva fatto il suo tempo e che ora (cioè quella volta) era il tempo di iniziare a fare contropropganda... La controinformazione aveva fatto il suo tempo. Sono stato deriso. Sono stato perculato. Sono stato mistificato. Sono stato attaccato. Non certo da tutti, ma, Luogocomune, inteso come linea editoriale, in questo senso e in sensi correlati a questi, mi ha letteralmente snobbato e deriso.

ORA

PREMESSINA

Spero che qui dentro nessuno di voi pensi che io abbia il dente avvelenato con Mazzucco, adesso; e colga l'occasione per sputare rabbia (PS: - non trovo la faccina giusta, se no la mettevo)  per l'espulsione recente che, mai come questa volta, non mi ha spostato di un millimetro se non di rimanere basito: come mossa in sé, ma non come effetti, e anche gliel'ho scritto via mail - a Mazzucco, io gli ho augurato che Dio sia con lui e, sempre su Dio, gli ho giurato - in sostanza - che non sapevo neanche di che cazzo stava parlando con le sue "motivazioni".  La mia serenità per il suo Ban in questi frangenti è pressoché totale. Poi, voglio bene a Mazzucco. Nonostante tutto. A me dispiace, e dispiace veramente, ed è un altro discorso, che in quel luogocomune io perda o abbia perso la possibilità di confronti che mi stuzzicano e quindi di non poter lasciare un contributo per qualche testa pensante in più, in più - in senso di visibilità, ma tant'è ... 

...tant'è quindi, e torno a bomba al discorso. Quindi ecco che a Mazzucco sono serviti dieci anni per capire che, adesso - adesso che il fuoco sotto il culo brucia - che bisogna fare contropropaganda. Ma attenzione. E qui e pure qui, ho pure la prova che sostengo queste cose da tempi non sospetti. Lo dirò dopo. Perché in realtà, ADESSO, adesso è finito pure il tempo di fare contropropaganda ...

... in un video dei miei sul mio canale, non mi ricordo in quale recensione di quale film, asserivo che la controinfromazione è diventata il secondo mainstream. Ora non ricordo bene le parole, ma ho espresso lo stesso concetto di Pike con altre parole e in un altro contesto. 

Non solo. Facciamo così. Mettiamo anche - sospendiamo un attimo il discorso - e ipotizziamo pure che le argomentazioni e il messaggio sotteso di Mazzucco sia validissimo, mettiamo pure. Bene. Perché questo è stato proprio il segnale che per primo ho ricevuto e denota un'altra penosa verità. Una verità che  (come quella della contropropaganda) quando la esprimevo (e mi sono consumato e profuso nell'argomentarla), rimaneva in balia delle onde più alte e più forti, le onde le quali portavano alta la controinformazione (per Me gia morta) quale priorità su tutto il resto ... certo, come no, infatti si vede (e attenzione, non sto parlando più di Mazzucco, ma della controinformazione in generale) ...

... e cioè quella di puntare il dito sul popolo. Mai. Sia mai! Anatema se lo si facesse (che poi molti concetti si ritrovano, nel mio ultimo articolo, scritto prima che sapessi del video di Mazzucco e fosse pubblicato qui) e cioè il punto è questo:

C'è forse qualcuno che si è domandato COME MAI quegli schemini utilizzati da quel Debunker (che non ricordo come si chiama, dal cognome spagnoleggiante) anche lui inserito nella task-force governativa per combattere i "sovversivi", dicevamo, quello schemino a' mo' di forze dell'Ordine, cioè quando preparano i grafici degli arresti contro i malavitosi della criminalità organizzata, con quelle didascalie idiote, cioè motovazioni valide e credibili per cervelli che non superino quelli di un ragazzino della quinta elementare, possano essere usati da qualcuno che è addentro addirittura in una Task-force governativa contro le "fake-news"?

No? Perché, vedete, il punto, non è la risibilità di cotanta infantile procedura per denigrare la libera informazione (come la chiama Mazzucco); il punto è che quelle infantili e penose macchiette fantozziane, sanno che possono funzionare per la testa di ... quanti? ... diciamo... mmmhhh ... trenta milioni di Italiani adulti? ...

... il punto è che non c'è dilettantismo in quelle penose scenette mainstream. Se attacchi il "dilettantismo" del teatrino del Potere, allora non hai capito che non stai attaccando il Potere. Non ho intenzione di dire qui sul Portico di unire i puntini.

Come stimolare Pikebishop

Ritratto di Music-Band

Felice che il mio post ti abbia stimolato a tal punto, spero di farlo più spesso... :-)

Prima di tutto mi accodo a Dusty: grazie Pike per le tue sempre interessanti e stimolanti considerazioni mai banali e che spesso, mostrano un bel "100" nel centro esatto del bersaglio.

Tutto questo mi fa pensare che questo spazio è davvero qualcosa di inedito e con delle potenzialità.... Ma vabè... Non mi allargo.

Voglio rispondere poi nel dettaglio ad alcuni tuoi passaggi ma prima dico questo:

Non ci dovrebbero essere equivoci in quanto ho scritto ma meglio chiarire: io approvo, non i personaggi, o l'autoreferenzialità da qualsiasi parte provenga, ma il senso più alto del messaggio che pur con tutte le giuste note da te evidenziate, ha una sua ragione d'essere anche per tutti quegli invisibili da te citati e non nominati in quel prodotto ma per me impliciti nel suo significato più ampio.

Il fatto che invece l’informazione libera sia stata fatta per decadi da migliaia di blogger e vlogger o semplicemente da partecipanti a forum, i quali sono stati la fonte dell' informazione libera dall'inizio del fenomeno Internet, compresa quella contenuta nei documentari del nostro eroe, cioe' quella che si basa sull’esperienza personale, passa totalmente e volutamente sotto silenzio – come espulso e silenziato nel forum di sua proprieta' e’ stato recentemente chiunque, anche solo per associazione si permetta punti di vista che possano risultare sgraditi, con scuse oggettivamente abbastanza risibili.

Questa a mio avviso è la colpa più buia di Mazzucco, quella che mostra un cuore di tenebra difficilmente comprensibile perchè se per tutto il resto si possono trovare "umane" spiegazioni, anche se non condivisibili o giustificabili, in questo caso è difficile capire il perchè un paladino di questo concetto da te così ben espresso, se ne sia improvvisamente dimenticato.

Invece, dell’attacco concertato che da anni i vari blogger e vlogger e ricercatori indipendenti stanno subendo con censure, demonetizzazioni, chiusure, denunce e via elencando fino ad arrivare all’essere per davvero suicidati e il relativo corredo di tuttti i sistemi raffinatissimi per bloccare le informazioni di prima mano, come i filmati fatti sul luogo degli eventi col telefonino sui social media, quello, quello no,  non lo si menziona, perche’ loro non sono L’informazione Libera, sono solo “utenti”.

Qui rincari la dose... E non posso che darti ragione. e spero che molti riflettano su questo.

 

Uno ad uno piano piano

Uno ad uno piano piano abbiamo capito di quale pasta e' fatto mazzucco, alcuni lo dicono dal lontano 2007.

Diciamocelo, cosa hanno mai fatto di scomodo questi personaggi? Ogni anno migliaia di annonimi anarchici finiscono sotto inchiesta dalla DIGOS, per "associazione sovversiva" e simili, anni di indagini e talvolta anni di galera..e mazzucco chi ha mai impensierito? Chiesa fa paura a qualcuno? Messora? Si danno veramente troppa importanza...guardate vi porto l'esempio dei revisionisti dell'olocausto, loro SI che sono stati e sono tutt'ora CENSURATI e zittiti sulle piattaforme social ( i loro canali youtube CHIUSI mentre mazzucco&co. piangono censura perche' i loro video non sono indicizzati da yourtube..rendiamoci conto ), li mandano in galera, famiglie rovinate, vite rovinate...e non parliamo di spacciatori e assassini, parliamo di REATI D'OPINIONE...

 

@Calvero Dai Calvero pero' il

@Calvero

Dai Calvero pero' il ban di Fefo ed Uhura e' stato oltremodo disgustoso e tra l'altro passato in silenzio..luogocomune era forse interessante dieci anni fa, prima che diventasse il mazzucco-show

Dimmi

Ritratto di Calvero

mr no ha scritto:

@Calvero

Dai Calvero pero' il ban di Fefo ed Uhura e' stato oltremodo disgustoso e tra l'altro passato in silenzio..luogocomune era forse interessante dieci anni fa, prima che diventasse il mazzucco-show

Ciao Mr No

Non ho peli sulla lingua e sinceramente non ho capito a quale morbidezza o a quale "non-detto" alludi, e avrei quindi utilizzato per smuovere il tuo "Dai Calvero però". Se mi chiedi, ti rispondo. Non ci sono problemi. Te lo dico serenamente senza intenti provocatori 

ipotesi

Buonasera a tutti.

Di Giulietto Chiesa apprezzo le analisi geopolitiche e la lucidità, ma poi quando comincia a parlare di organizzarsi per combattere un sistema con le regole messe a disposizione dal sistema stesso, i casi sono 2, o sbarella o gioca ad un altro gioco che non riesco a decifrare, come già detto da altri pensare di difendersi con la legge, la costituzione e quant'altro non significa avere un'opinione, ma vivere nel mondo dei puffi.

Ma non è una questione di regole quando si parla del potere stesso che le crea e le infrange a proprio esclusivo consumo, magari le crea proprio anche per il gusto d'infrangerle.

Sono stato iscritto davvero per poco tempo a Luogocomune e me ne sono andato perchè mi trovavo a disagio, non vi è nulls di spiegabile con grafici, fonti o conoscenze di lunga data, ma col tempo ho imparato ad avere molto rispetto per le sensazioni, in attesa di ulteriori verifiche mi sono state sempre preziose, almeno nella maggior parte dei casi.

Quando hai un forum poco seguito, di problemi non ce ne sono, ma poi come raggiungi numeri importanti sei ricattabile, diffamabile ed eliminabile se proprio insisti.nel dare indicazioni che potrebbero turbare il " normale " corso della storia.

Un po'come succede nei grandi scandali, c'è sempre un suicidio... assistito.

Non mi sto riferendo a Luogocomune che secondo me sta semplicemente cercando di autocertificarsi come alternativa che non esiste e non può esistere, ma magari in questa fase degli eventi può avere una qualche utilità.

Una bella camomilla e se il ricordo corre al parallelismo col 5 stelle, lo trovo azzeccato.

Ho seguito anch'io la questione virus sul sito, un delirio che mi fa pensare ad una marea di citrulli, ma spesso la realtà è più variegata di quello che sembra.

Non sarà che tra qualche anno qualcuno dei personaggi del video fatto ieri ce li ritroveremo candidati in Parlamento?

Non credo serva, ma non si sa mai, potrebbe esserci qualche interesse a mantenere l'illusione del voto, ma con molta, molta calma.

 

 

...la Chiesa è la casa dei poveri... (L.Tenco)

Buon pomeriggio anche da parte mia,

lo pseudo-giornalista citato, essendo quasi mio vicino di casa, sapendo che di certo NON gli sfugge il Portico, conoscendo abbastanza bene il suo "pensiero", di certo non sarebbe saggio da parte mia articolare...

Una terza querela per me sarebbe decisamente di troppo!

Come ho letto prima, se il Sig. Bianchi è REALMENTE scomodo molto verosimilmente verrebbe evaporato nel silenzio più totale, GUAI a farne un martire!

Il mio più caro Amico, realmente scomodo ai santi ad ai possenti (Daniele 8. 23-24), un brutto giorno fu "accompagnato" ad ammirar l'erba dalla parte delle radici.

Buona Salute a tutti, ciao.

 

amogaia

Anch'io MI DISSOCIO dalle tardive concioni mazzucchesche

Ritratto di Gianluca Freda

Grazie Pike, mi ero iscritto al sito per scrivere esattamente ciò che hai scritto tu, perciò mi hai risparmiato una buona mezz'ora di fatica.

Io non credo assolutamente che qualcuno censurerà mai Mazzucco o i suoi colleghi Quaglia, Chiesa e Messora. Non vedo perché dovrebbero farlo, considerato che, da moltissimo tempo, non sono più pericolosi per il regime, al massimo lo sono per le sue marginali e inessenziali escrescenze. Quelle escrescenze che bisognerebbe comunque prima o poi eliminare e che grazie ai "paladini dell'informazione libera" potranno essere rimosse con maggiore efficacia, creando nei meno attenti l'effetto di una "rivoluzione" che non esiste. 

Penso anzi che questi paladini della "libera informazione" abbiano ottime possibilità di diventare i migliori alleati dell'informazione di regime.

Penso anche che lo sappiano benissimo e che abbiano progettato insieme una strategia mirante appunto a questo scopo.

Saranno lo "sbirro buono" che lavora insieme allo "sbirro cattivo" per ammorbidire quel 10% di popolazione che non si lascia abbindolare da RAI e Mediaset, ma che, ingenuamente, crede volentieri all'esistenza degli eroi. Rappresenteranno una splendida valvola di sfogo per i milioni di carcerati ai quali si rivolta lo stomaco nel sentire le cazzate di Mentana o della D'Urso, e che potranno rasserenarsi ascoltando i proclami costituzionali del Mazzucco di turno, mettendo così a tacere le ultime volontà di ribellione. Alla sera i prigionieri più attenti si siederanno davanti allo schermo, ascolteranno gli strillazzi moralistici della cosiddetta "controinformazione" e si sentiranno felici. 

"Però, quante gliene ha cantate Mazzucco, quante gliene ha dette Chiesa a quei criminali che stanno al governo!"

Poi se ne torneranno buoni buoni a dormire nelle loro celle, pronti per riprendere la mattina seguente un nuovo meraviglioso giorno da reclusi.

Mazzucco e i suoi soci sono diventati il cortile della prigione in cui ai prigionieri più recalcitranti viene fatta respirare una boccata d'aria per impedire rivolte. Un cortile con la cui aria, come diceva De Andrè in una bellissima e famosissima canzone, non voglio più avere assolutamente niente a che fare.

L'informazione libera di cui ciancia Mazzucco è importantissima, ma lo è per un popolo libero, che può servirsene per acquisire dati con cui decidere linee d'azione e iniziative da intraprendere. Per un popolo di carcerati, messo nell'impossibilità di muoversi e di agire, è solo un altro secondino, appena un po' meno manesco degli altri.

L'informazione libera andava difesa insieme alle altre libertà, quella di movimento, di circolazione, di associazione, eccetera. Quelle stesse libertà che Mazzucco, Chiesa, Quaglia, nei loro ormai celebri "video della trimurti", si dicevano felici di azzoppare per favorire la lotta alla terribile epidemia, creata dai media per scopi che dovrebbero essere ormai chiari. Difendere l'integrità del comignolo quando il resto della casa è stato ormai raso al suolo è, nella migliore delle ipotesi, un comportamento da perfetti imbecilli; nella peggiore è un comportamento da collusi. Soprattutto se alla demolizione dell'edificio si è attivamente collaborato.  

Pike Bishop sei spietato..

..Lucido come una poiana, tagliente come un bisturi: e mi piace tantissimo! :D

Grazie a tutti per avermi tolto molte parole di bocca e avermene ispirate di nuove che qui è inutile aggiungere: a randellate -più che dovute!- siete già stati eccellenti.

Il cecchinaggio astrusamente mirato degli ultimi tempi, fin troppo aderente ad un'avvilentissima sottomissione ideologica di fondo -corrispondenza che mi auguro sia avvenuta solo a livello inconscio, continuo a voler bene a MM-, non doveva passare sotto silenzio.

La "Verità" è come il vairus (ottimo maestro): si attiva solo sul terreno giusto, ben preparato, può rimanere asintomatica, ma intanto si diffonde, si diffonde..

Onore ai Suoi contadini.

(Nessun oggetto)

Ritratto di Gianluca Freda

Pasqua a Berlino

Ritratto di Gianluca Freda

Ieri i berlinesi hanno reagito così a chi gli intimava di tornare a casa:

 

Agli avvertimenti della polizia, si sente la replica dei cori "Noi siamo il popolo" e "La pandemia è una fregnaccia".

Fortuna che in Europa qualche testa pensante esiste ancora.

 

EDIT: Ti ho embeddato il video che così è più fruibile (e già che c'ero, cancellato tutti i riferimenti del tracking da parte di facebook che c'erano nell'url). Dusty.

Oramai la tecnica di MM e'

Oramai la tecnica di MM e' stantia; per sfuggire alla puzza di merda che lascia di frequente ( in quest'ultimo caso dopo aver bannato Fefo, Uhura ed altre utenze, anche di nascosto ) fa il solito video dove attacca tutti ( ha gioco facile ad attaccare il mainstream diciamocelo ) e si erige a paladino della Verita' Santa Autorizzata Alternativa dell'Amore Galattico e lancia una delle sue vacue, inutili e ridondanti "sfide" ( vi spiego, di solito funziona cosi': il nostro "sfida" un "pezzo grosso", diciamo un Piero Angela, un plurileureato professionista divulgatore ( non che io sia un suo piccolo fan eh ), ad un "dibattito", di solito sull 11 Settembre al quale cerimoniosamente segue impietoso il non-cagatur. Come in un bad script di Hoollywood capolavoro targato Troma Movies Mazzucco canta vittoria a squarciagola "VISTO? Non ha il coraggio di venire a dibattermi.. muahahaha" e il risultato che be segue e' abbastanza ovvio ( se conoscete un po' LC ), sul sito da due giorni non si contano i cori di "Ooooh bravo Massimo, che giornalaio giornalista coi controcazzi!"  mentre ha falcidiato, come al solito, chi ha osato mettere in dubbio il verbo supremo: Mazzucco vive di aria e vibrazioni e post di Peonia, move on folks, nothing to see here.

Tuttavia il nostra affezzionatissimo ha ancora da spiegare perche' ha bloccato Uhura e dove sono finiti i soldi di INTERSOS.

Dettagli.

Noi siamo il popolo

Leggo  dai commenti al filmato, "noi siamo il popolo" è uno slogan risalente in origine al 1989, al crollo del Muro. Ma qui abbiamo a che fare con un muro ben più solido...

Marchese del Grillo

Purtoppo, " Mi dispace, ma io so' io e voi non siete un cazzo!

Il Marchese del Grillo, Monicelli.

non ho resistito alla tentazione.

Ritratto di Pike Bishop

EDIT: ho linkato l'immagine come si deve. Ragazzi un po' di sforzo ma imparate ad usare il forum, ok? :D Dusty

Interessante

Ritratto di Calvero

mr no ha scritto:

Tuttavia il nostra affezzionatissimo ha ancora da spiegare perche' ha bloccato Uhura e dove sono finiti i soldi di INTERSOS.

Se è per questo dovrebbe anche spiegare perché ha espulso Me. Ho detto «spiegare» e non attaccare etichette con lo sputo, su fantomatiche mancanze, e nuovi e sottesi regolamenti che avrei tradito (e non solo io), basati evidentemente su nuove regole e divenute pure retroattive, immagino per bannare chi non aveva mosso attacchi personali. 

Ma qui la cosa si fa interessante tantoché non è personale.

Non solo sono stato espulso ma sono stato crocifisso pubblicamente cool insieme ad altri due utenti (con altre motivazioni fuori baricentro) con l'accusa che Calvero (mi metto un attimo in terza persona) era tra i responsabili dello scempio del Sito, capito? ... cioè coloro che hanno reso inevitabile la chiusura stessa del Sito per un giorno intero, cioè quella misura adottata da Massimo per punire gli utenti e usare Me e altri due come monito. Ma ancora deve venire il bello oltre che l'interessante.

Perché se Totalrec è arrivato allo scontro personale, io non ne avevo mosso alcuno. Ed ecco che il motivo ufficiale per il mio Ban probabilmente doveva poggiare su altro di più indegno, voglio dire, degli scontri personali, altrimenti non si poteva giustificare un'espulsione, e il motivo datomi è quello che "Se io avevo quella di combattere le troie di regime, allora avevo sbagliato posto". Beh. Interessante ...

... visto e stra-considerato che Mazzucco nel suo ormai famoso video de «Il Ministero della Verità», ha portato e porta avanti proprio la linea di pensiero per cui ha espulso Me. 

Questo contributo non l'avrei dato se non fosse utile a sommare altri tasselli di un puzzle che dicono di un delirio editoriale a cui ognuno potrà dare con più precisione le valenze. In un senso o nell'altro.

Niente di personale

Ritratto di Gianluca Freda

Perché se Totalrec è arrivato allo scontro personale

In realtà non sono arrivato a nessuno scontro personale.

La mia intenzione era semplicemente quella di chiedergli di cancellarmi dal sito.

Ho solo ritenuto, per vari motivi, che non valesse la pena di chiederglielo con educazione.

Come si inserisce un video?

Ritratto di Gianluca Freda

EDIT: Ti ho embeddato il video che così è più fruibile (e già che c'ero, cancellato tutti i riferimenti del tracking da parte di facebook che c'erano nell'url). Dusty.

 

Grazie.

Che Dio mi fulmini se capisco come si embedda un video su questa piattaforma.

Quale pulsante devo usare?

Le fantomatiche mancanze

Ritratto di smako

Se è per questo dovrebbe anche spiegare perché ha espulso Me. Ho detto «spiegare» e non attaccare etichette con lo sputo, su fantomatiche mancanze, e nuovi e sottesi regolamenti che avrei tradito

Ciao Calvero,

non sei stato il solo a rimanere basito rispetto al comportamento di MM. Il tuo ritorno a LC aveva dato nuova linfa ai discorsi fatti su quel sito, effettivamente ravvivato grazie a te ed altri interventi preziosi, a partire dai primi post sul suriv ano Rock. Ormai quelle discussioni sono appese alle sterili diatribe tra i tre-quattro beoti che presenziano e tempestano di dati una conversazione che appariva essere - inizialmente - di certo più valida.

Saltati via te, Total rec, Gino s. ed altri, la conversazione è scivolata in un territorio arido, qua e là punteggiata da pochissimi collegamenti ancora interessanti. Questo per dire che mi dispiace molto, immagino quanto tu possa essere frustrato e deluso. Ad ogni modo, sono approdato da pochissimo qui nel Portico .... e già mi sento meglio. Vorrei qui ricordare - senza il tuo permesso - una piccola parte del tuo primo intervento su questa (sì) fantomatica e pestifera storia, quando, il 9 marzo scorso, intuivi brillantemente la desolazione che giungeva, letale:

" (...) In un silenzio fasullo, in un enorme sotteso respiro, pare si stia tutti solo attendendo di essere inghiottiti - chi sa quanto manca - nel gorgo di questa fantomatica pandemia: "tanto fasulla" e allo stesso tempo "tanto reale". (...) con questa emergenza i cui confini tra la falsità e la verità si sono definitivamente fusi e penosamente cristallizzati nelle coscienze di un popolo ormai alla resa dei conti con la sua totale mancanza di volontà, la volontà di verità, che mai ha avuto a cuore."

Una domanda: continui a collaborare al lavoro di Sertes sul forum "il complotto del CV"?

Un grande ringraziamento e un saluto.

 

Per embeddare video YT

Ritratto di Dusty

Gianluca Freda ha scritto:

Che Dio mi fulmini se capisco come si embedda un video su questa piattaforma.

Quale pulsante devo usare?

Non c'è da stupirsi che tu non lo sappia fare: non c'è la funzionalità e bisogna andare di operazione manuale, ho scritto la nota nel post solo per giustificare il perché ho messo mano al tuo intervento.

Ho provato comunque a spiegare come fare in questo post: http://ilporticodipinto.it/content/il-corona-puzzle#comment-2219 , se c'è qualche passaggio non chiaro chiedi pure che magari così riusciamo ad insegnarlo persino a Pike :-D

Pike

Ritratto di Pike Bishop

magari così riusciamo ad insegnarlo persino a Pike :-D

Non credo, anche perche' le istruzioni che hai gentilmente dato sono per me inutili fin dall'inizio.  Tanto per cominciare sono per la versione italiana di YT (in Pidgin informatico), e poi, fin dalla prima immagine le cose, sul mio schermo non sono cosi'.

Condividi (share) non e' in quella posizione, ed il resto proprio non esiste.

Sono senza speranza e non ci riusciro' mai, specie se cio' che vedo sulle istruzioni non corrisponde a cio' che vedo sullo schermo.  E' la Torre di Babele.

 

solo questione di tempo

Ritratto di Calvero

Gianluca Freda ha scritto:

Perché se Totalrec è arrivato allo scontro personale

In realtà non sono arrivato a nessuno scontro personale.

La mia intenzione era semplicemente quella di chiedergli di cancellarmi dal sito.

Ho solo ritenuto, per vari motivi, che non valesse la pena di chiederglielo con educazione.

Una bella richiesta, allora (qui mi serviva una faccina che si sbellica dalle risate). Non mi interessava, Total, fare processi alle intenzioni. Non vedo l'ora e non ci vorrà tanto che arrivino nuove conferme dal mondo WEB ...

 

Breaking News

Ritratto di Pike Bishop

Un benefattore ha messo le rotelle stabilizzatrici al mio triciclo e, prendendomi per mano, mi ha condotto fino a che non sono riuscito a postare un video. 'Azzo! enlightened

 

Ce la farà il triello?

Ritratto di Calvero

Pike Bishop ha scritto:

Un benefattore ha messo le rotelle stabilizzatrici al mio triciclo e, prendendomi per mano, mi ha condotto fino a che non sono riuscito a postare un video. 'Azzo! enlightened

 

 

Manca Gianluca, poi si va a festeggiare tutti insieme 

Risposta a Smako

Ritratto di Calvero

smako ha scritto:

Se è per questo dovrebbe anche spiegare perché ha espulso Me. Ho detto «spiegare» e non attaccare etichette con lo sputo, su fantomatiche mancanze, e nuovi e sottesi regolamenti che avrei tradito

Ciao Calvero,

Hallo, benvenuto

Citazione:
Saltati via te, Total rec, Gino s. ed altri

A proposito, il buon Gino. Chi lo sa che si affacci anche lui sul Portico.

Citazione:
Ad ogni modo, sono approdato da pochissimo qui nel Portico .... e già mi sento meglio. Vorrei qui ricordare - senza il tuo permesso - una piccola parte del tuo primo intervento su questa (sì) fantomatica e pestifera storia, quando, il 9 marzo scorso, intuivi brillantemente la desolazione che giungeva, letale:

L'importante è che tu ti senta meglio. Oggi non è poco yes ... e figurati per il "permesso", anzi grazie; pensa che non lo sento neanche più mio quel pensiero, è come se lo avessi raccolto nell'etere. Hai fatto bene a riproporlo. 

Citazione:
 Una domanda: continui a collaborare al lavoro di Sertes sul forum "il complotto del CV"?

No. E non per una qualche ripicca. Anzi. Sarei tuttora disposto - inteso per principio, a dire la mia. Il problema era ed è però un altro. Ho mandato una mail a Sertes (a cui non mi ha risposto, forse lo farà, non è un problema) in cui gli dicevo in soldoni che non potevo più collaborare, giacché  ... secondo quale logica mi sarei dovuto probabilmente mangiare il fegato - quando a una qualche replica contraria (che sarà certamente mossa dai soliti noti) non potrei appunto replicare?  ...

... è evidente che diverrebbe il teatro dell'assurdo. Senza nessun'offesa per il Teatro dell'assurdo.

 

Avvocati si ribellano

Ritratto di Dusty

Calvero ha scritto:

A proposito, il buon Gino. Chi lo sa che si affacci anche lui sul Portico.

Non so chi sia, provate ad invitarlo?

 

Io invece vi rendo nota l'iniziativa della camera civile degli avvocati pratesi: Chiede l'annullamento del DPCM del 10 Aprile perché illegittimo.

La Camera Civile degli Avvocati di Prato si è fatta promotrice di un’iniziativa che vuole sottolineare l’incostituzionalità dei provvedimenti presi dal nostro Governo, “che sta ledendo libertà costituzionalmente tutelate in nome di una asserita ma non provata emergenza”.

“Il DPCM 10 aprile 2020 altro non è che un atto amministrativo del Presidente del Consiglio dei Ministri che, nel momento in cui limita la libertà di circolazione delle persone prevedendo un contenimento universale per asserite esigenze sanitarie  già si pone in evidente contrasto con gli artt. 16 e 32 Costituzione, oltre che ad impedire lo svolgimento dell’attività lavorativa e di iniziativa economica”.

Per i civilisti il governo non ha rispettato il dettato costituzionale, avendo attribuito con un decreto legge ad un proprio componente il potere di limitare con atti amministrativi le libertà costituzionali, che possono trovare limiti solo in atti legislativi parlamentari.
 
“Il DCPM 10 aprile 2020 è quindi illegittimo al pari della norma presupposta consistente nel D.L. 19/2020 violando gli art. 1, 4, 16, 32, 35 e 41 della Costituzione” concludono gli avvocati.

[...]

 

 

Anche alcuni americani si ribellano

Ritratto di Dusty

Menomale, se c'era un popolo che dovrebbe avere ancora qualche radice libera, è quello, e pare che la protesta non sia da poco: