Skip to main content

COVID 1984

Posted in

Lucida analisi che per la prima volta fa notare le "timide" domande di quella che vorrebbe diventare il mainstream della controinformazione (ma che in questo momento evita di graffiare o non ne è più capace)

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

Fuori l'Autore

Ritratto di Pike Bishop

Chi e'?

Boh? Ha importanza?

Ritratto di Music-Band

Boh? Ha importanza?

si

Ritratto di Pike Bishop

Si, ha importanza, perche' e' una rimasticatura di roba che sta girando in questi giorni e ci sarebbe da capire da dove arriva anche perche' il modo in cui e' fatto il video vuol dare l'impressione di una cosa clandestinissima, che invece non da' niente altro che degli assaggini, ma niente in particolare.

I casi sono due:

  1. e' una introduzione ad altri video, e va bene, aspettiamo per vedere che capita, ma di sicuro si prende troppo sul serio.
  2. e'una comparsata nello stile complottistico deteriore di cui e' piena la rete: se e' cosi', perche' l'hai proposta?

 

Riferimento

Ritratto di smako

Attenzione!

contiene, tra i commenti, un riferimento, una citazione precisa...:

https://i.postimg.cc/GhPq7TMX/rife.jpg

 (scusate, non sono riuscito ad inserire l'anteprima..)

EDIT: te l'ho inserita io. Dusty.

commento eliminato

Ritratto di Mike57
 
sorry

 

Quegli che abbia penetrato il senso della vita, non si affanna più per ciò che alla vita non dà nessun contributo.

Cominciano ad avere paura.

Ritratto di Pike Bishop

Questa penosa esibizione di un tristo burattino nella sua inqualificabile codardia significa solo una cosa: hanno paura. 

 

 

Se avete tempo, andate in giro per il mondo guardando le live webcam.  Gran parte dell'Europa (in particolar modo Spagna ed Italia) e' vuota come se fosse stato sganciato uno sbarramento di bombe N, ma date un'occhiata a Los Angeles, o altri posti negli USA.  Forse un minimo di speranza esiste.

smako e LC

Ritratto di Pike Bishop

Citazione:
ogni giorno piu' simile al Fatto Quotidiano

Peggio.  Ieri l'altro ho dovuto forzare lo stomaco per leggere gli interventi ad un articolo strappalacrime di una mammina che implora "San Massimo, fammi la grazia" e San Massimo, come l'Uomo Del Monte dice no, cosi' ho scoperto che per ben due volte il Pontifex Maximum locale redarguisce - minacciando di bandirli - due utenti che affermano che lui sia d'accordo coi provvedimenti adottati dal governo, sostenendo che loro stanno travisando le sue parole e comprovando la sua posizione con un link ad un articolo precedente (quello successivo alla chiusura temporanea del sito e ban di persone che ora potete trovare iscritti al Portico).  Peccato che se uno VERAMENTE apre il link e si prende la pena di leggere cosa c'e' scritto, c'e' scritto esattamente che

 Di fronte a tutto quanto sopra,

[un elenco di 6 ragioni per cui ritiene il virus molto pericoloso e non si fa distinzione se le morti siano o no in concomitanza con altre patologie magari piu' pertinenti al caso]

ritengo le misure restrittive giustificate. Faticose e invasive, ma giustificate.

che, se l'Italiano non e' un'opinione e' esattamente quel che gli contestavano quelli che lui minaccia di espulsione perche' travisano le sue parole, di essere favorevole ai provvedimenti di lockdown!

Il trucco da Debunkero e' quello solito: debunkato tutto, vatti a vedere questo link!!!!

Non c'e' che dire, ha imparato benissimo, a furia di frequentarli per anni, quando nessun altro se li sodomizzava di striscio.

Quello che pero' mi ha fatto piu' impressione (che e' una espressione torinese per schifo e ribrezzo) e' che ora, quando espelle qualcuno, cancella anche tutti i post, cosi' gli altri utenti non sapranno mai perche' e soprattutto chi aveva ragione.  A furia di stare con Stalin, cancelli le facce dalle fotografie anche tu, eh?

Questo mi fa la fine di Beppe Grillo.... non fatevi comprare microscopi. Se diventassi cosi', datemi una sigaretta, cosi' capiro' e mi faro' saltare per aria.

 

Pure io...

Ritratto di MiyamotoNoncorre

Anche io oggi mi sono fatto un giro in quel luogo...ed ho potuto assistere ad un altro ban assolutamente incomprensibile...bah!

scusa

Pike, potresti fare un breve riassunto del video, di inglese non capisco una cippa.

Grazie.

Ahio

Ritratto di Calvero

Monsieur Verdoux ha scritto:

Pike, potresti fare un breve riassunto del video, di inglese non capisco una cippa.

Grazie.

Preparati a sentirle cheeky

riassunto

Ritratto di Pike Bishop

La nullita' (Segretario Generale dell'ONU, cioe' un posto sempre coperto illustrissimi sconosciuti provenienti, per dirla come IL Donald, da posti dimmerda) sostiene che bisogna che tutto il mondo si unisca per combattere il virus della disinformazione che sta rendendo vani gli sforzi dei ricercatori e dei governi (se ci facesse anche sapere come li renderebbe vani, visto che finora hanno fatto quello che hanno voluto senza intoppi - ma la logica non ha importanza per questa gente, perche' non ne ha neanche per i teledipendenti) ed invece la gente vuole ed ha bisogno di qualcuno in cui credere, cioe' lui, la Banda Bassotti e Filo Sganga.  

 

ah, gia', mi ero dimenticato....

Ritratto di Pike Bishop

Grazie Calvero. laugh

Verdoux, non sapere l'Inglese ora come ora e' come era avere bisogno del Maestro Manzi nel 1968 quando che "Non e' Mai Troppo Tardi" era stata cancellata dopo ben 9 anni di programmazione perche', a quel punto, era comunque troppo tardi.  Ci vuoi fare quella figura, la figura di un analfabeta adulto in un mondo in cui tutti parlano l'uno con l'altro usando una lingua comune???? E' tardi, ma ho buone nuove per te: e' la lingua piu' facile del mondo, da parlare male, ma comunque abbastanza per capire cosa si sta dicendo.  Che e' un bel vantaggio, per chi DEVE impararla.

 

I vaccini questi sconosciuti

Già, avere una discreta informazione sui vaccini certo non sarebbe male, ma proprio per niente!

Per non rubare troppo spazio e...farò un solo esempio che i medici coi capelli ormai bianchi ben conoscono, ma di certo non lo sciorinano al conoscente di turno.

VAIOLO: il vaccino per (non contro!) il vaiolo di PASTEUR e JENNER ebbe un'enorme successo, e perchè?

Semplicemente perchè poteva e doveva funzionare al contrario, punto!!

amogaia

è una questione di

pelle, una lingua che non reggo proprio ed alla mia età è veramente troppo tardi, più del maestro Manzi.

Se mi eleggono nuovo Segretario dell'Onu, renderò il romagnolo la nuova lingua universale, così se " La montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna ".

In effetti parrebbe esserci uno scontro ai massimi livelli, sono ormai molti i punti che avvalorano questa tesi, le pedine non sono certo un problema, sono bravissime a passare dalla parte del vincitore, bisognerà vedere quali sono le intenzioni dell'eventuale vincitore, perchè il bufalo è comunque nel recinto.

E' l'unica speranza per le prossime generazioni, non quella di tornare alla " normalità ", quella fatta di due industrie ( armi e farmaceutiche ) che hanno imposto per 70 anni altro che la quarantena a 3/4 del pianeta, una lista di crimini che sono sotto gli occhi di tutti, ma alla maggioranza del mondo " civile " faceva comodo così, si girava dall'altra parte per non vedere il disastro e la sofferenza che abbiamo causato a miliardi di nostri simili, inquinato terra, aria, acqua, animali, non si è salvato niente da questa immoralità, quale illogica follia!

 

e' una introduzione ad altri

Ritratto di Music-Band
  1. e' una introduzione ad altri video, e va bene, aspettiamo per vedere che capita, ma di sicuro si prende troppo sul serio.
  2. e'una comparsata nello stile complottistico deteriore di cui e' piena la rete: se e' cosi', perche' l'hai proposta?

L'ho postato perchè ha poche visualizzazioni, è una new entry e mi pare interessante. Si discuteva sul fatto che la controinformazione è stata fatta da singoli utenti con i loro contributi mentre ora abbiamo i nuovi alfieri che si propongono come gli ufficialisti della nuova informazione.... Quindi mi sembra pertinente.

introduzione?

Ritratto di Pike Bishop

Come introduzione era un po' smilza, sarebbe stato d'uopo dire di piu' al riguardo.  Comunque se bisogna segnalare gente anche io ne ho uno, anche se sarebbe sempre meglio segnalare i nostri visto che qui, gia' ora, abbiamo un numero di teste pensanti che neanche il Washington Post ai tempi in cui facevano veramente i giornalisti:

Pike, per precisare

Ritratto di smako

Pike, per essere più precisi, l'immagine che ho postato nel mio precedente commento riporta un commento (di tale lu_ca) al filmato qui proposto da Music-Band, dove si citano il "portico", Calvero e Music-Band. Non è una mia frase...

Succedono cose su LC ...

Ritratto di smako

Comunque, su LC continuano a succedere cose assurde!

Massimo ha cancellato anche NRG! Non ci si può credere... altri si auto-sospendono, con un pensiero - a fine discorso - anche agli altri espulsi:

PS la versione complottista di coloro che poi sono per lo più stati allontanati perchè hanno cominciato ad insultare Massimo, è un po' come se Massimo a pochi mesi dall'11 settembre si fosse messo a sbraitare "sono stati gli americani! Sono stati gli americani! E voi siete dei coglioni che non riuscite a vederlo!" Quanta gente lo avrebbe seguito? Mah"

Quel Luogo è diventato davvero quasi-illegibile. Dispiace

Massimo ha cancellato anche

Ritratto di Music-Band

Massimo ha cancellato anche NRG! Non ci si può credere

invitalo qui :-)

 

Comunque Pike è stato il primo a dire che Mazzucco aveva gettato la maschera... Quello che a me sorprende è che non prova nemmeno a nascondersi... A ritrovare una parvenza di qualcosa... Evidentemente non gli frega più nulla...

smako, chiedo scusa

Ritratto di Pike Bishop

In effetti quelle non erano parole tue, ma solo riportate da te.  Per comodita' ho cancellato la parte dell'intervento che l'avrebbe fatto capire. Ora vado a metterci una pezza....

Il regno della quantità

Ritratto di shavo

Music-Band ha scritto:
Evidentemente non gli frega più nulla...

Ha sviluppato un grande interesse per le visualizzazioni su Youtube.

Da grandi interessi derivano grandi numeri.

Pinocchio e Lucignolo

Ritratto di Mike57

smako ha scritto:

Comunque, su LC continuano a succedere cose assurde!

Massimo ha cancellato anche NRG! Non ci si può credere... altri si auto-sospendono, con un pensiero - a fine discorso - anche agli altri espulsi:

La solidarietà di Pinocchio e Lucignolo nell'indimendicabile film di Comencini.

https://www.youtube.com/watch?v=MY10LBohg2k

p.s. se il buon Dusty puo inserire schermata, io ci ho provato...

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Quegli che abbia penetrato il senso della vita, non si affanna più per ciò che alla vita non dà nessun contributo.

OT per salutare il Portico

Buongiorno,

era mia intenzione apportare informazioni sul Portico ben poco conosciute, a molti scononosciute, che di certo non si apprendono nelle Università ne tantomeno sul Web, ma solo ed unicamente su libri ingialliti dal tempo ai quali, ahimè, ben pochi attingono.

È lapalissiano che così facendo ho indispettito, irritato, una buona metà (almeno!) del Portico.

Considerando quanto sopra mi sfilo piano piano e mi allontano sfumando...

Mi siederò in panchina, finchè mi sarà concesso.

Buona Salute a chi ha fatto dell'onestà intellettuale la proria bandiera.

"Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Non fate troppi commenti" ( Cesare Pavese, perduto nella pioggia )

amogaia

Ciao Amogaia, perdonami ma

Ritratto di Music-Band

Ciao Amogaia,

perdonami ma forse mi sono perso qualcosa.... Dov'è che avresti indispettito metà del portico?

Se puoi aiutarmi a capire te ne sarei grato.

P.S. Il portico è un contenitore di BLOG; ognuno ha il suo, per quanto mi riguarda qui sei il benvenuto.

Scusate, posso dire la mia riguardo la polemica personale?

Ritratto di qali

Music-Band ha scritto:

Massimo ha cancellato anche NRG! Non ci si può credere

invitalo qui :-)
 
Comunque Pike è stato il primo a dire che Mazzucco aveva gettato la maschera... Quello che a me sorprende è che non prova nemmeno a nascondersi... A ritrovare una parvenza di qualcosa... Evidentemente non gli frega più nulla...


Scusate, posso dire la mia riguardo la polemica personale?
Evito il mio stile e i miei schematismi che forse possono risultare a voi noiosi. Mi atterrò il più possibile al modo dei post-moderni che incomiciano dall'autobiografismo. Dove "bio" sta per persona.
 
Come forse saprete, non sono un utente di lunghissima data di LC.
(Per dire: PB non lo conosco affatto e non so da cosa derivano le sue prese di posizione.)
Non ho seguito tutta la vicenda covid. Non ho seguito tutte le polemiche e le conseguenti espulsioni/allontanamenti.
Rispondo in linea di massima a music-band, dicendo che, secondo me, MM non è mai stato un complottista (per fortuna, è una nota positiva).
Ho sempre avuto l'impressione, che per via della sua personale parabola esistenziale e della sua carriera professionale, si è ritrovato, suo malgrado, in questo mondo: il mondo "complottista".
Secondo me è stato un po' come  nel calcio, quando cioè un campione di un team di alta classifica viene dato in prestito ad una squadra medio-bassa.
Ho avuto sempre l'impressione che gli stilemi o l'habitus mentale complottista siano stati adottati da MM con notevoli sforzi.
Per questo, dal mio punto di vista, questi sforzi (15 anni?) andrebbero premiati piuttosto che presi a motivo di attacchi personali. Se gli "va un piede in fallo", quando avanza secondo lo stile dialettico complottista e il sistema valoriale complottista, è secondo me sempre un incidente in buona fede.
Personalmente a me il complottismo "sta stretto". Ci sono, perché effettivamente ciò a cui aspiravo "mi è sfuggito di mano" clamorosamente.
Poiché diciamocelo chiaramente: il complottismo è un pensiero debole. Un pensiero a corto raggio, che tradizionalmente è radicato nella cultura "a stelle e strisce" (non europea). Un modo di pensare che ha una sua legittimità fino a quando si attiene al metodo induttivo-concreto e al pragmatismo. Uno stile che ha come soggetto l'individuo e la cittadinanza e come orizzonte di riferimento quel "moncherino" chiamato democrazia borghese.
Niente spazio allora per deduzioni o abduzioni azzardate, oppure per visioni rivoluzionarie della realtà sociale.
Secondo me, quindi, non si può pretendere da questi presupposti delle soluzioni inter-soggettive (soluzioni che riguardano lo "spazio" tra un soggetto o un'individualità e l'altra).
Detto di traverso, ma non più di tanto, questi presupposti spiegano anche perché la galassia complottista si sia rivelata negli anni un "fertile terreno di coltura" per la destra metapolica.
Infatti, dal punto di vista marxista (che è stato il filone politico più cosistente della sinistra, nel bene e nel male) l'informazione non potrà mai essere di sinistra. Pensate un po' voi se può esserlo la contro-informazione.
Ritorno immancabilmente ancora una volta con questo pistolotto sulla diatriba destra/sinistra (che può apparire ai più privo di senso), solo per argomentare che come MM, anche a me il complottismo, la controinformazione, la contro-controinformazione mi è aliena. E un po' come lui, faccio una grande fatica a seguire il senso delle soluzioni politiche che da questa galassia vengono fuori.
Se vogliamo porre qualche punto di partenza arbitrario, il mio parere è che abbiamo perso quando ci siamo convinti che, sedendoci di fronte ad uno schermo e ad una tastiera, avremmo potuto benissimo fare dell'attivismo. Detto diversamente, abbiamo capitolato quando il fronte di lotta si è spostato dalle piazze, dalle "fabbriche", dalle "aule scolastiche" e "dalla famiglia".., si è spostato, dicevo, nell'info-sfera.
Un passo nella tomba lo abbiamo messo già da allora.
 
ps. Il senso della posizione di MM sul covid è semplice. Le misure draconiane sono valide fino a quando servono a scongiurare il tracollo del s.s.
Dal punto di vista della dialettica, intesa in senso moderno, la dicotomia in gioco è quella assoluto/relativo. MM rappresenta il relativo, mentre un NRG l'assoluto.
La polemica si risolve mostrando educatamente entrambe le facce della medaglia.
Lux-fiaba direbbe la virtù, come pure la virtù non-ancora-manifesta.

χιλικάδο

Buongiorno.

Buongiorno a tutti.

Ho appena conosciuto questo sito e volevo fare i complimenti ai gestori.

Un ex di LC (bannato perché uno di quelli che aveva "capito", ma meglio così).

qali

Ritratto di Pike Bishop

qali, puoi certamente dire la tua, ma e' chiaro che non sai di cosa stai parlando.

Punto 1. Se hai bazzicato per anni in LC non puoi non sapere chi sia Pike.  Sono stato la persona piu' detestata della storia di LC (Non da tutti, per la verita') e con un numero di interventi stellare, che pochi hanno superato.  Chiaramente tu non hai seguito il sito che negli ultimi tempi, come dici.

Punto 2. Il complottismo non esiste, se usi quella parola ti definisci come uno che usa termini simili (negazionismo ecc.) per evitare di dover provare con ragionamenti od evidenze quel che dici.  Se usi quella categoria sei in malafede e tutto quel che dici viene automaticamente messo nella categoria "ammasso di rifiuti organici indifferenziati".

Quindi, quando parli di serie A e di come qualcuno abbia dovuto giocare in serie B perche' non aveva i numeri per la serie A hai ragione: il tizio si e' procurato un seguito in serie B, ma ha evidentemente voluto sempre giocare in serie A, cioe' e' un INFILTRATO, che adesso che pensa che la sua parte stia vincendo, vuole riscuotere i suoi 40 denari e ritornare a casina sua.  Hai ragione perche' sei della stessa risma, quindi comprendi la psicologia.

Quando invece vieni qui a rompere i coglioni con la storia del complottismo,  e del fatto che stai parlando ad una platea di deficienti, ti stai sbagliando.  Torna anche tu da dove sei venuto.

Di questi avanzi purtroppo se ne sentiranno sempre di piu', e hanno scritto in fronte TROLL. I prossimi non saranno cosi' palesi.  Questi sarebbero capaci di bellamente entrare in un forum di maomettani propugnando le virtu' della carne di maiale, solo per piantare casino e senza assolutamente entrare nel merito delle scritture sacre.

Meglio che quelli che hanno bisogno di Santi, Eroi e Giuda vadano altrove.

Ah, un'ultima cosa: non si fanno polemiche personali, mai, su di qui.  Tutta la questione verso Mazzucco NON E' MAI STATA UNA POLEMICA PERSONALE.  Personalmente Mazzucco mi e' simpatico, l'ho frequentato con piacere e sono sempre disposto a sentirlo, in via personale.  E' la sua nuova persona pubblica che non mi piace, per motivi oggettivi NON PERSONALI.

Gli ammiccamenti del genere valli a fare altrove. E salutami quell'altro, anche, che sappiamo di chi si sta parlando.  O sei tu?

Buongiorno qali, grazie per

Ritratto di Music-Band

Buongiorno qali,

grazie per le tue considerazioni; provo a dire la mia:

secondo me, MM non è mai stato un complottista

Massimo Mazzucco ha iniziato a parlare di 11 settembre quando il termine complottista in italia non esisteva perchè non ancora inventato dalla propaganda; vivendo negli stati uniti all'epoca è possibile conoscesse il corrispettivo americano che dovrebbe essere: Teorici del complotto".

 

quando cioè un campione di un team di alta classifica viene dato in prestito ad una squadra medio-bassa.

Non credo di aver ben compreso questo parallelo; cioè essere un fotografo di moda professionista equivale ad essere in alta classifica mentre occuparsi di problematiche sociali, di informazione etc. equivale a precipitare in sottocategoria? Su quale metro? Non capisco.

Per questo, dal mio punto di vista, questi sforzi (15 anni?) andrebbero premiati piuttosto che presi a motivo di attacchi personali

Penso di poter affermare con certezza, che da parte di tutte le teste pensanti presenti qui, i lavori prodotti dal regista Mazzucco, così come molte delle sue ricerche e azioni di questi anni siano state riconosciute ed elogiate senza ombre.

Se gli "va un piede in fallo", quando avanza secondo lo stile dialettico complottista e il sistema valoriale complottista, è secondo me sempre un incidente in buona fede.

Una persona in buona fede è anche capace di riconoscere i propri errori e fare un passo indietro; purtroppo ci sono anche quelli che soffrono di un'egocentrismo totalizzante.

Personalmente a me il complottismo "sta stretto"

Io odio proprio il termine e non sopporto etichette e categorizzazioni

Poiché diciamocelo chiaramente: il complottismo è un pensiero debole. Un pensiero a corto raggio

A corto raggio sono le etichette e sicuramente alcune menti

Detto di traverso, ma non più di tanto, questi presupposti spiegano anche perché la galassia complottista si sia rivelata negli anni un "fertile terreno di coltura" per la destra metapolica

E' vero che certi argomenti diventano terreno fertile per vari schieramenti di destra ma la banalizzazione, il ridurre il tutto a semplici concetti e slogan non è certo una loro prerogativa; direi anzi che il primo beneficiario è il potere in qualunque forma o direzione si manifesti.

E un po' come lui, faccio una grande fatica a seguire il senso delle soluzioni politiche che da questa galassia vengono fuori.

A mio avviso continui a generalizzare senza entrare nel merito; perchè se mi dici che in questa galassia esistono personaggi (che si possono anche identificare per nome e cognome) che offrono soluzioni politiche senza senso, sono perfettamente daccordo; qui parecchia gente può argomentare meglio di me le buffonate ideologiche sull'economia che escono dai nuovi salvatori rampanti.

Se vogliamo porre qualche punto di partenza arbitrario, il mio parere è che abbiamo perso quando ci siamo convinti che, sedendoci di fronte ad uno schermo e ad una tastiera, avremmo potuto benissimo fare dell'attivismo

Questa è una riflessione interessante su cui ci sarebbe da discutere...

Il senso della posizione di MM sul covid è semplice. Le misure draconiane sono valide fino a quando servono a scongiurare il tracollo del s.s.

No, non è così; il problema di Mazzucco è quello di non applicare, dove gli fa comodo, gli stessi criteri di analisi, ragionamento, argomentazione che applica e utilizza per gli argomenti che gli stanno a cuore; ma di usare anzi, le stesse semplificazioni che contesta ai debunkers quando ha bisogno di far collimare i fatti con la sua rappresentazione della realtà.

E ameno che non abbia cancellato tutti i post degli ultimi mesi, è tutto dimostrabile con le stesse armi che utilizza lui quando affronta un argomento controverso; quelle dei fatti e del ragionamento critico.

Benvenuto Zeus66

Ritratto di Music-Band

Benvenuto Zeus66

Difendere la libertà d'espressione?

Ritratto di Gianluca Freda

Il senso della posizione di MM sul covid è semplice. Le misure draconiane sono valide fino a quando servono a scongiurare il tracollo del s.s.

 

E' probabilmente per questo che si è sempre rifiutato di discutere nel merito la questione di quanto le cifre dell'epidemia siano campate in aria: perché è ormai evidente, nonché dimostrabile, che l'epidemia non avrebbe provocato nessun tracollo del sistema sanitario, senza il terrore scatenato dai media e senza l'aggravarsi di molte patologie determinato dalla clausura forzata. E che il Covid-19 è dannoso e realmente mortale soltanto per chi ha voglia di credere ai mezzi di comunicazione.

E se questo venisse ammesso e divulgato, ne risulterebbe vanificata la suddetta posizione, più volte espressa dalle tre scimmiette (Massimo Nonvedo, Giulietto Nonparlo e Roberto Nonsento) e la strategia che ne sta alla base, non so quanto foriera di futuri successi in campo mediatico.

La cosa più buffa è che adesso in homepage di LC campeggia la richiesta di firmare un "manifesto per la libertà di espressione".

Sogno o son desto?

Cioè, ditemi se ho capito bene: Mazzucco e i suoi amichetti ritengono accettabile (vedi punti 6 e 7 di questo infame articolo) che io venga rinchiuso in casa per due o tre mesi; che non possa uscire nemmeno per prendere una boccata d'aria, roba che neanche i reclusi col 41-bis; che non possa più vedermi con i colleghi neanche per prendere un caffè; che non possa più invitare mia figlia a pranzo nemmeno per Pasqua; che mia moglie debba esibire un'autocertificazione per andare a fare la spesa; che mio padre e mia madre non possano più andare in parrocchia; che i miei fratelli debbano perdere il lavoro e restare disoccupati; che i miei figli mi facciano rischiare una multa salatissima quando escono cinque minuti per andarsi a fare un giro sull'altalena del parco sotto casa; che tutti i cittadini italiani debbano girare con una vergognosa e inutile museruola e possano in ogni momento e con qualunque pretesto essere infastiditi da vigili, carabinieri, poliziotti, finanzieri ed altra bella gente per il semplice fatto di essere in strada; che sulla mia testa girino elicotteri e droni, pronti a fotografarmi e dissuadermi nel caso che io mettessi il naso fuori di casa; che vengano istituite app appositamente scaricabili su cellulare con le quali tracciare ogni spostamento, anche di coloro che vanno dall'amante o dal podologo. Il tutto per un'epidemia la cui esistenza è come minimo dubbia (altrimenti non staremmo qui ancora a discutere sulle cifre: nessuno, all'epoca di Marco Aurelio, dubitò dell'esistenza della peste antonina, né il Boccaccio ebbe riserve sull'esistenza della peste nera di metà Trecento a Firenze. Erano situazioni in cui i morti di peste ce li avevi in casa e li vedevi per strada, non dovevi aspettare il bollettino serale farlocco della Protezione Civile per averne notizia).

Mazzucco ritiene accettabile che 60 milioni di persone subiscano tutto questo e poi chiede la firmetta di solidarietà quando le fiamme iniziano a lambire anche il suo sederino? 

Caro il mio Mazzucco, posso dirti questo: non so più che cazzo farmene della tua controinformazione. E non tanto perché, negli ultimi due mesi, le posizioni espresse da te e dai tuoi colleghi della trimurti mi abbiano disgustato oltre ogni limite immaginabile. No, non è questo il punto. E nemmeno il fatto che, negli ultimi due mesi, tu abbia dimostrato un tale amore verso la libertà d'espressione da buttare fuori dal tuo sito tutti coloro che dissentivano dalle tue ignobili posizioni.

Il punto è che l'informazione è uno strumento, non un fine a sé stante. E' indispensabile per compiere scelte e intraprendere azioni, quando possiedi la libertà necessaria per agire e decidere. Ma una volta che queste libertà le hai buttate nel cesso, ritenendo giustificabili provvedimenti che non si erano mai visti neppure nella Germania di Honecker, la tua diletta libertà d'espressione, ammesso che si possa ancora definirla tale, diventa un orpello inutile. Non esiste libertà d'espressione in una prigione, e se esiste, non serve a niente. I video in cui tu, Chiesa e Quaglia vi date di gomito e vi affannate a spiegare quanto siano stupidi i complottisti che cercano di farvi ragionare, in questo clima di totale annichilimento dei diritti, anche per chi li ritenesse istruttivi, sono diventati un inutile spettacolino d'intrattenimento, privo di qualunque utilità pratica. Possiedono ormai la stessa potenzialità di produrre un cambiamento dei programmi di Netflix, i quali sono almeno più divertenti.

Io non so se la censura arriverà mai davvero a colpire siti come LC. Ne dubito assai, trattandosi di un modello di controinformazione che è perfettamente complementare all'informazione mainstream ed utilissima come diversivo. Perché mai le elite dovrebbero eliminare la valvola di sfogo che tiene tranquilli gli apostati di RAI e MEDIASET? 

Ma se per caso dovesse accadere, beh, pazienza. Sarà stato segato anche l'ultimo ramo di libertà, quello che rimpiangeremo di meno, perché già reso inservibile dall'abbattimento dell'albero di cui era una piccola parte. E il fatto che ad abbattere l'albero abbiano gioiosamente contribuito proprio coloro che amavano sedersi su quel ramo, è indice dell'adozione, da parte loro, di una linea strategica che non sono sicuro di poter ritenere scaturita dalle più elevate facoltà dell'intelletto umano. 

a Qali

Ritratto di Calvero

Prima di dire la mia, sottoscrivo le risposte di Pike e Gianluca (Total) in PIENO e dico a Music che il suo modo elegante di rispondere è l'ultimo dolcetto che a un Troll si dovrebbe concedere. A me non mi gabbi, Qali - e mi basta già solo il titolo della tua domanda retorica e sofistica per darmi il voltastomaco.

Qui, sul Portico, in nome di questa vicenda, non è mai stato trattato in nome di questioni personali, Massimo Mazzucco. Io stesso non riesco neanche a smettere di volergli bene, perché nutro per lui un affetto particolare per l'esemplare lavoro documentaristico che ha fatto in diversi frangesti e che tuttora possono rimanere come monito a migliaia di giornalisti che volessero imparare qualcosa, per quanto esemplare sia stato il suo lavoro in determinate vicende contemporanee.

Le tue sono accuse vergognose, giacché alludono a mistificare: non solo le questioni trattate in queste ultime settimane, ma addirittura metti nel cesto "ad cazzum" anni di lavoro intellettuale in cui qui nessuno ha mai confuso i sentimenti con le ragioni. Ancora di più lo fai in una premessa da paraculo per apparire, come? modesto? e premetti e ammetti che: 

Citazione:
Non ho seguito tutta la vicenda covid. Non ho seguito tutte le polemiche e le conseguenti espulsioni/allontanamenti.

Ecco, bravo. Allora se non le hai seguite, ammetti di parlare sapendo che non sai di cosa stai parlando. Ma complimenti.

Non solo per la questione Covid, sei rimasto anche indietro di TREDICI anni sulla questione Luogomune/Mazzucco, per quel che concerne Calvero. E io, qui, sono il più giovane, pensa un po'.

Gianluca

Ritratto di Pike Bishop

Gianluca, sottoscrivo parola per parola.

Purtroppo ultimamente sono cosi' furibondo che non riesco a mettere insieme che dei Porcoqui, Porcola'.  Hai scritto quello che avrei voluto scrivere io.

Gesto di "riconoscimento" di MM

Per i "paranoici complottisti" inguaribili come me, convintissimo che per "quelli lì" le simbologie e i gesti di riconoscimento sono fondamentali, prego osservare il gesto che fa il "nostro" al min. 2.47

https://youtu.be/0NHgiOmvFeM

Ancora il Brasile

Segnalo mio malgrado questo articolo di questa fogna di giornale contro Bolsonaro

https://www.lastampa.it/esteri/2020/04/20/news/coronavirus-in-brasile-bolsonaro-arringa-i-militari-che-inneggiano-al-golpe-militare-1.38740101

Interessante il commento di un lettore residente in Brasile che invita a preoccuparsi di più di quel che succede in Italia.

"Bolsonaro (...) ha dalla sua una integrità morale che sta dando totalmente fastidio ai corruttori storici e alla TV Globo che ha vissuto di miliardari finanziamenti statali del PT". (Partito dei Lavoratori, PD locale)

Bolsonaro ha enormi limiti di comunicazione, è sanguingno e certamente non preparato e all'altezza per essere Presidente ma sicuramente ha dalla sua una integrità morale che sta dando totalmente fastidio ai corruttori storici e alla TV Globo che ha vissuto di miliardari finanziamenti statali del PT.

Solo a me la vicenda Bolsonaro ricorda quella dell'austriaco Heider? (e dunque un poco anche quella di G. Buonanno)

Speriamo in un epilogo migliore... Io vivo in Brasile da 5 anni e consiglio a voi che vivete ancora in Italia di preoccuparvi di piu di cio che succede in Italia. Fortunatamente in Brasile si votano ancora le persone e non i partiti. E la maggioranza democraticamente ha scelto Bolsonaro. Certo che per quelli come Ivana è difficile da comprendere ma loro quando il loro rappresentante vince `democrazia quando invece vince la destra allora tutti fascisti.

Io vivo in Brasile da 5 anni e consiglio a voi che vivete ancora in Italia di preoccuparvi di piu di cio che succede in Italia. Fortunatamente in Brasile si votano ancora le persone e non i partiti. E la maggioranza democraticamente ha scelto Bolsonaro. Certo che per quelli come Ivana è difficile da comprendere ma loro quando il loro rappresentante vince `democrazia quando invece vince la destra allora tutti fascisti. E a riguardo di Lula caro Bruscolin bisognerebbe domandarsi quanto sia giusto che sia stato liberato da il Supremo Tribunale di Giustizia dove 6 dei 9 rappresentanti sono stati messi in quel carico da Lula stesso. Il PT (partito di Lula Ladrao)  e il PSDB (partito di Temer prima e di Maia e Doria ora i due in prima fila a tramare per il golpe attuale) sono i due partiti che hanno distrutto il Brasile nei 20 anni che hanno comandato (8 di Cardoso piu i 12 di Lula Dilma Temer) portando un paese che era in avanzo di Bilancio in una situazione vicino al default per via di una corruzione legalizzata imbarazzante. Casualmente il caos viene fuori proprio ora quando si stanno studiando dove sono scomparsi i 200 miliardi di dollari (duecento miliardi) usciti dal Brasile per finanziari opere (mai eseguite) nei paesi a dittatura militare di sinistra come Venezuela, Cuba, Bolivia e Angola. Bolsonaro ha enormi limiti di comunicazione, è sanguingno e certamente non preparato e all'altezza per essere Presidente ma sicuramente ha dalla sua una integrità morale che sta dando totalmente fastidio ai corruttori storici e alla TV Globo che ha vissuto di miliardari finanziamenti statali del PT. Inoltre in questa situazione di Coronavirus non par vero ai governatori dei vari stati (al 95% ancora di PT e PSDB) che stanno destinanto miliardi di dollari in emergenza senza dover fare nessuna asta pubblica... Pero come diceva Ronaldo (con Lula al suo fianco)  quando gli venne domandato in occasione della candidatura del Brasile per i Campionati Mondiali di Calcio se fosse giusto destinare una fortuna immensa al calcio invece che alla salute pubblica rispose "a calcio non si gioca negli ospedali ma negli stadi"...Io vivo in Brasile da 5 anni e consiglio a voi che vivete ancora in Italia di preoccuparvi di piu di cio che succede in Italia. Fortunatamente in Brasile si votano ancora le persone e non i partiti. E la maggioranza democraticamente ha scelto Bolsonaro. Certo che per quelli come Ivana è difficile da comprendere ma loro quando il loro rappresentante vince `democrazia quando invece vince la destra allora tutti fascisti. E a riguardo di Lula caro Bruscolin bisognerebbe domandarsi quanto sia giusto che sia stato liberato da il Supremo Tribunale di Giustizia dove 6 dei 9 rappresentanti sono stati messi in quel carico da Lula stesso. Il PT (partito di Lula Ladrao)  e il PSDB (partito di Temer prima e di Maia e Doria ora i due in prima fila a tramare per il golpe attuale) sono i due partiti che hanno distrutto il Brasile nei 20 anni che hanno comandato (8 di Cardoso piu i 12 di Lula Dilma Temer) portando un paese che era in avanzo di Bilancio in una situazione vicino al default per via di una corruzione legalizzata imbarazzante. Casualmente il caos viene fuori proprio ora quando si stanno studiando dove sono scomparsi i 200 miliardi di dollari (duecento miliardi) usciti dal Brasile per finanziari opere (mai eseguite) nei paesi a dittatura militare di sinistra come Venezuela, Cuba, Bolivia e Angola. Bolsonaro ha enormi limiti di comunicazione, è sanguingno e certamente non preparato e all'altezza per essere Presidente ma sicuramente ha dalla sua una integrità morale che sta dando totalmente fastidio ai corruttori storici e alla TV Globo che ha vissuto di miliardari finanziamenti statali del PT. Inoltre in questa situazione di Coronavirus non par vero ai governatori dei vari stati (al 95% ancora di PT e PSDB) che stanno destinanto miliardi di dollari in emergenza senza dover fare nessuna asta pubblica... Pero come diceva Ronaldo (con Lula al suo fianco)  quando gli venne domandato in occasione della candidatura del Brasile per i Campionati Mondiali di Calcio se fosse giusto destinare una fortuna immensa al calcio invece che alla salute pubblica rispose "a calcio non si gioca negli ospedali ma negli stadi"...

 

Io vivo in Brasile da 5 anni e consiglio a voi che vivete ancora in Italia di preoccuparvi di piu di cio che succede in Italia. Fortunatamente in Brasile si votano ancora le persone e non i partiti. E la maggioranza democraticamente ha scelto Bolsonaro. Certo che per quelli come Ivana è difficile da comprendere ma loro quando il loro rappresentante vince `democrazia quando invece vince la destra allora tutti fascisti.

Beh, in un sol colpo mi avete

Ritratto di qali

Beh, in un sol colpo mi avete dato del rompicoglioni e del troll.
Non posso far altro che salutarvi.

χιλικάδο

La cortesia (prima di tutto)

Ciao Music-Band,

ho approfittato della tua ospitalità in quanto al momento il tuo post è il più seguito, quindi niente di personale! Con te poi...come potrei?

Se vuoi, se puoi, dai un'occhiata ai miei ultimi commenti di questo mese, cosa ne è seguito, o meglio, cosa non è seguito!

Buona Salute Music è...

AD MELIORA SEMPER !!

amogaia

Ciao totalrec

Ritratto di Rolly

Benvenuto sul Portico, totalrec yessmiley

E' probabilmente per questo che si è sempre rifiutato di discutere nel merito la questione di quanto le cifre dell'epidemia siano campate in aria: perché è ormai evidente, nonché dimostrabile, che l'epidemia non avrebbe provocato nessun tracollo del sistema sanitario, senza il terrore scatenato dai media e senza l'aggravarsi di molte patologie determinato dalla clausura forzata. E che il Covid-19 è dannoso e realmente mortale soltanto per chi ha voglia di credere ai mezzi di comunicazione.

Personalmente sono d'accordo su molti aspetti che vengono esposti da chi ha molto da ridire sull'epidemia Covid-19, ad esempio la letalità, il numero di morti totali vs quelli dell'influenza, l'assurdità su come sta venendo gestito il lockdown, etc.

Da sanitario ho diverse perplessità sulle linee guida che ci sono arrivate, sulle terapie che sono state cambiate più volte, ma non ho ancora chiaro se dietro questi "errori" c'è stato un disegno oppure semplicemente una malattia che non conoscevamo.

Su un aspetto però non sono assolutamente d'accordo: l'epidemia ha provocato un tracollo del sistema sanitario, ed è accaduto nel momento stesso nel quale è stato negato l'accesso ai reparti di terapia intensiva perché si è dovuto fare una "selezione all'ingresso" perché non c'erano abbastanza dispositivi e personale.

Si sono lasciate morire delle persone perché, in base alle raccomandazioni SIAARTI, erano da ricoverare in rianimazione persone con più possibilità di sopravvivenza. E quindi sono stati dati bollini rossi a donne di 55 anni perché avevano un tumore, sono stati applicati protocolli di DNR a chi una possibilità l'avrebbe avuta, se il sistema sanitario non fosse stato in crisi.

Per me questo è il tracollo del sistema sanitario, ovviamente complice un sistema sanitario già in pezzi da molto tempo: una colpevole riduzione smodata dei posti letto in ospedale negli ultimi 20 anni, una continua riduzione del personale sanitario in servizio, un non adeguamento del numero di posti nelle scuole di specializzazione ed una serie di altri problemi che sono noti da decenni e per i quali chi è al potere non vuol fare niente.

D'altronde se si fa un appalto per comprare un macchinario RM c'è una riga di persone che prendono le loro cagnotte, se fai vincere una gara ad un produttore di aghi per accessi venosi chi organizza il tutto si mette in tasca la sua cospicua mazzetta (a prescindere dal fatto che nascosto dietro un finto risparmio di 1 centesimo ad ago c'è una qualità merdosa che fa sì che si spezzino nelle vene nei pazienti, e parlo di fatti reali).

Se invece fai concorsi per medici ed infermieri nessuno si mette in tasca un centesimo. Beh... questo, chiaramente, non vale per le posizioni apicali quali primariati et similia: i giochi lì sono diversi.

Di tutti questi aspetti andrebbe poi parlato seriamente, ma ho come l'idea che, come al solito, non si farà un cazzo di nuovo fino alla prossima "pandemia".

Tornando al punto del collasso del SSN, mi pare che tu confonda mortalità con necessità di ospedalizzazione, ed è un errore importante.

Quel che credo sia l'aspetto peggiore del Covid-19 non è affatto la mortalità, quanto l'aver in pochissime settimane saturato i posti letto dei reparti ospedalieri critici.

A marzo 2020 la necessità di contemporanea ospedalizzazione è stata, nelle regioni del nord, notevolmente superiore a quella delle normali influenze e, nonostante si parli tutti gli anni di rianimazioni al collasso, quello che normalmente succede è che un singolo reparto vada in crisi, mentre con il Covid-19 quasi contemporaneamente si sono riempite tutte le rianimazioni di intere regioni.

Sono anche stati sequestrati interi ospedali privati in Piemonte e Lombardia; spero che non vorrete credere a ciò che scrivono sui propri siti web: la verità è che sono stati obbligati a farlo, come da DPCM.

Purtroppo in buona parte può aver influito il fatto che ci sono state inizialmente linee guida di trattamento (sostanzialmente niente, men che mai cortisone, fino alla comparsa di difficoltà respiratoria, poi intubazione precoce e ventilazione meccanica) che si sono rivelate poco utili anche perché con questo approccio in molti finivano intubati in rianimazione con necessità di supporto respiratorio per settimane; in corso di epidemie servono ricoveri brevi in rianimazione, una lungodegenza è terribile.

Quando le nuove indicazioni fisiopatologiche e terapeutiche hanno suggerito una terapia precoce, questo ha permesso una migliore gestione domiciliare, un minor tasso di ricoveri ed una riduzione dei trasferimenti in rianimazione e si è potuti uscire dall'"emergenza posti letto".

Peraltro in quel momento era possibile rimodulare il lockdown, ma è un altro discorso.

Il tracollo del sistema sanitario c'era già stato. Delle settimane di marzo 2020 sarà necessario ricordarsi a lungo.

Negarlo è controproducente.

 

le tre scimmiette (Massimo Nonvedo, Giulietto Nonparlo e Roberto Nonsento)

Mi sono ribaltato per terra ridendo da solo come un imbecille.

Invertierei solo gli ultimi due: Giulietto Nonsento e Roberto Nonparlo.

Manco da dire che sono totalmente d'accordo con il resto del post.

Grande total.

Posti letti in diminuzione

Ritratto di Dusty

Rolly ha scritto:

Per me questo è il tracollo del sistema sanitario, ovviamente complice un sistema sanitario già in pezzi da molto tempo: una colpevole riduzione smodata dei posti letto in ospedale negli ultimi 20 anni, una continua riduzione del personale sanitario in servizio, un non adeguamento del numero di posti nelle scuole di specializzazione ed una serie di altri problemi che sono noti da decenni e per i quali chi è al potere non vuol fare niente.

Il tutto però, ed è importante dirlo, a fronte di un continuo aumento di tasse, gabelle e burocrazia, sopportato dai cittadini che lavorano e producono e che vedono l'80% o più dei frutti del loro lavoro estorto con la forza.

E' importante specificarlo perché altrimenti sembra che il problema siano le minori risorse o la tassazione troppo bassa, ma la realtà è esattamente il contrario: le risorse rubate a chi lavora (o meglio, a chi ci prova, visto che ormai di fatto, fare impresa in Italia è impossibile), sono aumentate al punto che chi ha capacità ed idee emigra, e chi rimane preferisce tirare a campare.

 

Citazione:

Quel che credo sia l'aspetto peggiore del Covid-19 non è affatto la mortalità, quanto l'aver in pochissime settimane saturato i posti letto dei reparti ospedalieri critici.

E' vero, ma il problema della sanità nel suo complesso, che dovrebbe essere quello della salute dei cittadini, dovrebbe essere quello di vedere la salute a 360°, il che comprende la prevenzione (e non la diagnostica precoce, che è un'altra cosa).

Quali sono gli investimenti per spiegare alla gente che evitando certi cibi dannosi ed integrando con vitamine ci potremmo togliere dalle scatole una enormità di problematiche che migliorerebbero la salute alla popolazione intera evitando di togliere risorse agli ospedali in modo che possano risolvere le problematiche serie?

Riguardo al covid: come mai le conseguenze in alcune zone d'Italia sono totalmente fuori scala rispetto alle altre?

Quali sono le indagini per capire se le irresponsabili campagne vaccinali abbiano giocato un ruolo importante nella mortalità degli anziani che, come si può evincere indirettamente da diverse informazioni, erano quelli più vaccinati in particolare per influenza e meningite?

La risposta è semplice: nessuna.

Non si vuole cercare la causa, perché non interessa.

Anzi, nella logica perversa con il quale funzionano i servizi statali è più "conveniente"  aumentare il problema in modo da poter avere una scusa per poter chiedere ancora più risorse da dedicare alla causa, continuando quindi il circolo vizioso che è ormai in corso da decenni.

Scusa se ho preso il tuo intervento come scusa per fare queste considerazioni, che di certo non vanno a contraddire quanto esponi, semmai ad integrarlo.

Cause del tracollo

Ritratto di Gianluca Freda

Su un aspetto però non sono assolutamente d'accordo: l'epidemia ha provocato un tracollo del sistema sanitario

 

Il tracollo del sistema sanitario esiste già da anni e diventa particolarmente visibile, ogni anno, proprio nei mesi di gennaio-febbraio-marzo, quando i ricoveri per influenze e polmoniti finiscono sistematicamente per saturare le terapie intensive. Qualche esempio, tratto dai giornali degli anni scorsi:

 

La domanda che dovremmo porci è: che cosa succede quando, ad una situazione già sull'orlo del collasso, si aggiunge, proprio nel periodo critico del picco stagionale, una campagna terroristica, portata avanti dai media e dal governo, volta a spaventare i pazienti, far lievitare a dismisura l'accesso agli ospedali, mettere in crisi protocolli di ricovero già pronti, creare incertezza e panico nel personale sanitario?

Tutti i grafici disponibili dicono chiaramente che il numero di decessi in terapia intensiva, che fino a metà febbraio si era mantenuto simile agli anni passati, ha avuto un picco esponenziale a partire dal 21 febbraio, cioè dalla data in cui i media hanno iniziato a seminare il terrore tra la popolazione con la vicenda del paziente di Codogno. L'eccezionalità del disastro è stata in gran parte responsabilità del comportamento criminale dei mezzi di comunicazione. In mancanza di quest'ultimo, avremmo dovuto affrontare "soltanto" un disastro ordinario, prodotto periodicamente dalle scelte criminali dei governi filoeuropeisti.

Il tracollo del sistema

Ritratto di Rolly

Il tracollo del sistema sanitario esiste già da anni e diventa particolarmente visibile, ogni anno, proprio nei mesi di gennaio-febbraio-marzo, quando i ricoveri per influenze e polmoniti finiscono sistematicamente per saturare le terapie intensive. Qualche esempio, tratto dai giornali degli anni scorsi:

Nel mio post io per primo ho detto che ogni anno salta fuori sui giornali che reparti intensivi spot vanno in sofferenza, lo sappiamo tutti... io ci vivo dentro.

Quello che però ho detto essere successo nel mese di marzo è la contemporanea saturazione di tutte le rianimazioni di intere regioni, cosa che non mi pare che sia mai successa negli anni scorsi.

Per quanto riguarda gli esempi che hai incollato: solo DUE riportano di satuazione delle rianimazioni, a Milano nel 2018 e Genova nel 2015, sono anni diversi; altri parlano di saturazione dei reparti ordinari, e riporti un articolo di agosto che quindi chiaramente non è in alcun modo riconducibile ad un'epidemia influenzale.

Quello che anche forse sfugge è mentre negli anni passati sono stati sospesi gli interventi chirurgici in elezione, non si era mai arrivati a dover sospendere i ricoveri medici ordinari, non si era mai arrivati a dover chiudere tutta l'attività ambulatoriale e riassegnare tutto il personale degli ambulatori ai reparti di degenza medica.

Quest'anno a tutti noi è capitato di dover dimettere pazienti in condizioni che richiedessero assolutamente il ricovero ma che non si era in grado di erogare: non ci era mai capitato di dimettere persone con un'infezione acuta facendo la prescrizione dell'ossigeno a domicilio, che non esiste per pazienti acuti, dovendo scrivere nuove procedure che risolvessero il problema del piano terapeutico per l'ossigeno a domicilio.

Non era mai successo.

Queste cose l'ho viste con i miei occhi, e mi sono confrontato con molti altri colleghi di tutto il nord Italia (ovviamente campione non statisticamente significativo e di evidenza basata sull'esperienza e non sui fatti), e tutti si è d'accordo che non si erano mai visti numeri così alti di ricoveri contemporanei.

Il cardine secondo me sta proprio nella parola "contemporanei", perché se questi ricoveri ci fossero stati in 3 mesi anziché concentrati in un solo mese non sarebbe andato tutto al collasso così.

Questo non c'entra niente con il Covid-19, potrebbe succedere anche per un'Influenza, se esplodesse "tutta" in due settimane. Rimane la differenza della necessità di ventilazione meccanica per settimane (che non succede mai per l'influenza), ma questo è probabilmente causa del bias terapeutico che avevamo all'inizio.

L'eccezionalità del disastro è stata in gran parte responsabilità del comportamento criminale dei mezzi di comunicazione. In mancanza di quest'ultimo, avremmo dovuto affrontare "soltanto" un disastro ordinario, prodotto periodicamente dalle scelte criminali dei governi filoeuropeisti.

Non concordo: il disastro è stato causato dal disastramento programmato del servizio sanitario unito al fatto che l'epidemia ha avuto un'impennata brusca alla quale non siamo preparati (per mancanza di programmazione e preparazione).

Il cardine secondo me sta

Ritratto di Gianluca Freda

Il cardine secondo me sta proprio nella parola "contemporanei", perché se questi ricoveri ci fossero stati in 3 mesi anziché concentrati in un solo mese non sarebbe andato tutto al collasso così.

Questo non c'entra niente con il Covid-19, potrebbe succedere anche per un'Influenza, se esplodesse "tutta" in due settimane.

 

Visto che negli ospedali ci lavori, colgo l'occasione per porti questa domanda: esattamente, quando è iniziato questo assalto "contemporaneo" agli ospedali, di cui parli? Da quel che ricordo, è iniziato esattamente in concomitanza con l'inizio della campagna mediatica sul coronavirus. Prima di allora (21 febbraio), la situazione era certamente già drammatica, come lo è tutti gli anni, ma non più del consueto.

Io stesso posso confermare questa metamorfosi, avvenuta tra febbraio e marzo, avendo dovuto frequentare gli ospedali (quello di Piacenza, per la precisione) per motivi familiari vari (gravidanze e controlli antitumorali a congiunti vari). Il casino l'ho notato, la gente furibonda l'ho vista, i medici con le mani nei capelli li ho ascoltati, le file di barelle degli anziani che non si sapeva dove mettere le ho contemplate nei corridoi.

Mi è parso però di notare due cose, di cui ovviamente ti chiedo conferma: 

1) Molte persone che assediavano il Pronto Soccorso erano semplicemente terrorizzate, non ammalate. Ricordo, tra le tante, una ragazza che accompagnava la zia che aveva avuto la febbre alta la sera prima e che diceva "con questo virus in giro non si sa mai". La mia impressione è che già il puro e semplice panico abbia immensamente aggravato la capacità recettiva degli ospedali, provocato carenza di personale, impegnato le già precarie strutture esistenti;

2) Il panico creato dai media ha anche spinto il personale sanitario, per paura di incorrere in responsabilità, ad imporre ai pazienti ricoverati procedure drastiche e spesso inutili che in circostanze normali sarebbero state evitate (la "corsa all'intubazione") e che hanno fatto aumentare i decessi. A questo proposito, è emblematico il caso delle molte diagnosi frettolose di polmonite interstiziale, ove si era invece in presenza di micro-trombosi degli alveoli polmonari, che avrebbe tranquillamente potuto essere curata a casa e con esiti meno letali dell'utilizzo degli strumenti di terapia intensiva. Ne parla, tra gli altri, questo chirurgo bolognese:

Quanto c'è di vero e quanto di non vero nelle mie impressioni, che questo ed altri chirurghi sembrano confermare? 

Il paranoico sarei sempre io?

I commenti li lascio a voi

Ritratto di Mike57

Amogaia ha scritto:

I commenti li lascio a Voi:

 

Eppure ci erano stati dati degli indizi. Tanti. Forse troppi.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Quegli che abbia penetrato il senso della vita, non si affanna più per ciò che alla vita non dà nessun contributo.

Mike57

Ciao Mike,

ne convengo, seguo con tutte le mie poche forze questi fuori di testa dal lontano '87 (posso dimostrarlo) tristemente da pochi ascoltato nel reale così come nel virtuale (sic!)

Nel caso fossi un rara avis che ancora legge oltre ai ramanzetti, che valgono tanto quanto la carta su cui sono scritti, fammi un fischio, oppure contattami in privato su FB.

Buona Salute

 

"Lo sciocco ciò che non capisce, non comprende, lo rinnega" (Pietro Zampa)

amogaia

Come falsificano i dati sui decessi da coronavirus

Ritratto di Gianluca Freda

Negli USA hanno scoperto i metodi di falsificazione dei dati sui decessi da coronavirus che noi avevamo già scoperto due mesi fa.

Noi italiani siamo avanti.

Ora però ne parla anche Fox News.

1) Molte persone che

Ritratto di Rolly

1) Molte persone che assediavano il Pronto Soccorso erano semplicemente terrorizzate, non ammalate. Ricordo, tra le tante, una ragazza che accompagnava la zia che aveva avuto la febbre alta la sera prima e che diceva "con questo virus in giro non si sa mai". La mia impressione è che già il puro e semplice panico abbia immensamente aggravato la capacità recettiva degli ospedali, provocato carenza di personale, impegnato le già precarie strutture esistenti;

Beh tecnicamente se la zia aveva la febbre era ammalata, probabilmente non di Covid.

L'assalto al PS non è una novità... Quando prendiamo servizio di solito ci chiediamo "c'è stata la guerra?" o "anche oggi Sarajevo?" o ancora "come va l'assalto al fortino?".

La realtà che abbiamo visto da noi è decisamente diversa da quella che hai visto tu, ed è stata molto strana: non c'è stato assolutamente il picco di accessi di PS che ci aspettavamo, tutt'altro: complice/grazie alla campagna mediatica, si è visto un crollo vertiginoso degli accessi di PS, ridottisi del 60-70% in base ai giorni. Aumentate clamorosamente, invece, le percentuali di ricovero; primo pensiero fatto: "finalmente la gente usa il PS quando è veramente necessario".

Ipotizzando anche io che ci fossero anche un sacco di ricoveri esagerati nei reparti Covid-19 a bassa gravità, mi sono sistematicamente andato a controllare tutte le cartelle (l'ho fatto solo per alcuni giorni però) per vedere se davvero fosse necessario il ricovero ospedaliero; non ne ho trovato uno e dico uno che non fosse indispensabile ospedalizzare, perché erano già in condizioni respiratorie disastrose al primo ingresso in ospedale. Addirittura si è iniziato a dimettere con ossigeno a domicilio, roba mai fatta prima, peraltro un rischio per il medico oltre ogni logica.

Quindi se il culo bisogna fare, IMHO va fatto a chi ha organizzato una merdosa gestione territoriale (domiciliare) della gente, come ho già scritto: bisogna cercare di trattare precocemente per cercare di arrivare alla tempesta citochinica, quando ci sei già arrivato le percentuali di essere spacciato sono elevate. Questo è stato però capito tardi, quando la Lombardia era a ferro e fuoco ed in ginocchio.

Spero un giorno si capirà perché un tot di persone sono asintomatica, altre si fanno forme fruste ed un numero troppo elevato si fa delle forme molto importanti.

2) Il panico creato dai media ha anche spinto il personale sanitario, per paura di incorrere in responsabilità, ad imporre ai pazienti ricoverati procedure drastiche e spesso inutili che in circostanze normali sarebbero state evitate (la "corsa all'intubazione") e che hanno fatto aumentare i decessi. A questo proposito, è emblematico il caso delle molte diagnosi frettolose di polmonite interstiziale, ove si era invece in presenza di micro-trombosi degli alveoli polmonari, che avrebbe tranquillamente potuto essere curata a casa e con esiti meno letali dell'utilizzo degli strumenti di terapia intensiva. Ne parla, tra gli altri, questo chirurgo bolognese:

Non sono d'accordo. Premetto che ritengo cazzate pubblicitarie quelle di medici americani che su YouTube pubblicano "ho trattato 300 pazienti con Idrossiclorochina, Azitromicina, Enoxaparina e Zinco ed in 2 ore erano tutti guariti, nessun morto", la verità vera è un po' più complessa e sicuramente molto più lenta. Da noi si tratta così (senza zinco però) e col cavolo che si riprendono in 2 ore.

In questo frangente non ho visto tentativi da parte di nessuno di pararsi il culo con trattamenti esagerati, ovviamente visto nell'ottica di quello che sapevamo in quel momento.

Sicuramente la pratica dell'intubazione precoce può aver fatto intubare persone che non ne avrebbero avuto bisogno, ma si spera che ne abbia salvato altre. Da noi è morto un 45enne senza patologie concomitanti note con una riferita "salute di ferro" che ha avuto febbre per 2 giorni e poi 1 ora (e dico un'ora) di difficoltà respiratoria andando in arresto cardiaco appena arrivato in PS (e prima di fare cazzate su di lui).

Caso forse anedottico quello, ma sono stati TROPPI i pazienti anche giovani che hanno avuto un decorso drammatico anche qui, quindi IN QUEL MOMENTO trovavo ragionevole l'indicazione dell'intubazione precoce. Adesso è un'altra questione.

Peraltro non era decisione avventata e sconsiderata del singolo medico o della singola equipe, erano indicazioni date da società scientifiche italiane sulla base dell'esperienza cinese.

Per quanto riguarda la polmonite interstiziale vs microtrombosi (non solo polmonare) è facile dire "avrebbe tranquillamente potuto essere curata a casa"... a posteriori siamo tutti fighi o - se preferisci - "siamo tutti bulicci col culo degli altri".

Quello che appariva clinicamente era un quadro di polmonite intestiziale, e le notizie che arrivavano dagli esperti (intendo quelli sul campo, che ne hanno trattate centinaia) orientali erano quelle.

Non voglio commentare il chirurgo plastico che parla degli errori dei medici e degli intensivisti, avrei voluto vedere lui in prima linea a trattare i disastri che arrivavano nelle ICU... Basta aprire il suo sito per capire che si fa pubblicità e basta.

Si è sbagliato? Probabilmente sì, in diversi casi sicuramente sì, ma finché qualcosa non è noto gli errori in buona fede accadono. Certo che è facile oggi ridere dei medici che trattavano malattie infettive con le sanguisughe, ma bisogna contestualizzare gli eventi.

Non so dire se è stata ignoranza della malattia o se ci sia stato dietro un disegno per far misinterpretare il quadro clinico e quindi "sbagliare" il trattamento.

Spero che nel prossimo futuro ci vengano chiarite un po' di cose.

Quanto c'è di vero e quanto di non vero nelle mie impressioni, che questo ed altri chirurghi sembrano confermare? 

Secondo me diverse tue impressioni sono sbagliati per i fatti che ho elencato sopra.

Lasciami però dire che è meglio che i chirurghi facciano i chirurghi ed aprano le panze anziché dar fiato alla bocca su queste questioni, perché di medicina mediamente non ne sanno un cazzo, come io non è il caso che prenda un bisturi in mano e faccia un'appendicectomia se volete sopravvivere.

Spero di esser stato comprensibile, sono appena rientrato a casa smontato dalla notte.

Suggerimento

Ritratto di Mike57

Amogaia ha scritto:

Ciao Mike,

ne convengo, seguo con tutte le mie poche forze questi fuori di testa dal lontano '87 (posso dimostrarlo) tristemente da pochi ascoltato nel reale così come nel virtuale (sic!)

 

 

Se ho capito bene mi sembra che ti porti sulle spalle il fardello delle ingiustizie del pianeta. Liberatene! Adesso. Fai di questo suggerimento la tua linea guida: Quegli che abbia penetrato il senso della vita, non si affanna più per ciò che alla vita non dà nessun contributo.

 Buona fortuna anche a te. Che il suggerimento ti indichi la Via.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Quegli che abbia penetrato il senso della vita, non si affanna più per ciò che alla vita non dà nessun contributo.

Il pensiero specialistico è una pestilenza

Ritratto di Gianluca Freda

Per quanto riguarda la polmonite interstiziale vs microtrombosi (non solo polmonare) è facile dire "avrebbe tranquillamente potuto essere curata a casa"... a posteriori siamo tutti fighi o - se preferisci - "siamo tutti bulicci col culo degli altri".

 

Infatti non è questo che dico.

Dico che senza il panico creato dai giornali, senza il sovraffollamento, lo stato d'incertezza e il timore di possibili responsabilità che ne sono conseguiti, probabilmente anche i medici sarebbero arrivati a capire da soli che cosa era più opportuno fare, senza dover prima ammazzare qualche migliaio di persone con intubazioni inutili.

Lasciami però dire che è meglio che i chirurghi facciano i chirurghi ed aprano le panze anziché dar fiato alla bocca su queste questioni, perché di medicina mediamente non ne sanno un cazzo, come io non è il caso che prenda un bisturi in mano e faccia un'appendicectomia se volete sopravvivere.

Se siamo al punto che un chirurgo non può parlare di medicina e un medico non può dare un'opinione sulla chirurgia, allora direi che la piaga della specializzazione ha devastato il mondo oltre i limiti immaginabili. Probabilmente, proprio durante questa crisi, se i medici avessero ascoltato i consigli dei chirurghi (e viceversa, naturalmente), e magari entrambe le categorie avessero seguito i consigli di individui pensanti, sebbene non specializzati in nessuno dei due campi, le conseguenze in termini di caos e di decessi sarebbero state molto meno gravi. Più gravi, mi sembra difficile.

salute di ferro

Ritratto di Dusty

Citazione:
Da noi è morto un 45enne senza patologie concomitanti note con una riferita "salute di ferro" che ha avuto febbre per 2 giorni e poi 1 ora (e dico un'ora) di difficoltà respiratoria andando in arresto cardiaco appena arrivato in PS

A parte il fatto che purtroppo un certo numero di casi inspiegabili ci sono in ogni settore (muoiono ogni anno molte persone per l'influenza, persino bambini), dire "salute di ferro" può essere un'ottima indicazione, ma ad esempio non ci dice nulla sul numero e tipo di vaccinazioni fatte (e dubito che lo sapremo a posteriori...), se anni fa avesse lavorato all'amianto etc.

Insomma, le cose possono sempre essere un po' più complicate di cosa sembrano, ma c'è sempre la corsa alla semplificazione perché è quello che tutti cercano.

Ioannidis e le statistiche covid

Ritratto di Dusty

Ioannidis, il dottore autore di diversi studi fondamentali di cui avevo tradotto un importante articolo (bugie, maledette bugie, e scienza medica) colpisce ancora ed analizza uno studio ( COVID-19 Antibody Seroprevalence in Santa Clara County, California ) le cui conseguenze sono quelle che diverse persone sostengono:

 

 

Le conseguenze non sono da poco.