Skip to main content

Il Torrente - Atto 6*

COMMENTI LIBERI - (Sesta Sezione)

Il torrente continua a scorrere da qui - eccoci e ripartiamo dal 31 Gennaio 2021.

Su Il Portico - è scoprire l'acqua calda - però ci sono altre motivazioni di "presa" (le chiamo così) per cui lo pubblico. In ogni caso o comunque ... ho deciso di fare questo video ...
 
 
 
... detto cio, rimanendo in tema di video: gira un video (che mi premurerò di inserire nei commenti, vediamo se combino domani, o magari lo avete già per le mani) nel quale, in territorio austriaco, si vede aggirarsi per le strade cittadine un'auto (pare della Polizia) che con tanto di megafono annuncia che i Lockdown in atto sono anti-costituzionali ...
 

 

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

agenzie

Ritratto di Calvero

... le zone aranciani diventano gialle e viceversa, a seconda dei sondaggi che le agenzie verificano sul grado di resistenza civica. Quando sanno che è ora di allentare la presa lo fanno e avanti così, all'infinito, fino a quando l'agnellino si sarà arreso e si farà definitivamente incaprettare.

Non-video

Ritratto di Calvero

Niente, non riesco a inserire il video né il link di cui parlavo.

Interessante news

Ritratto di Calvero

Il titolo è un abuso sulla questione, anche se poi se ne potrà convenire, comunque l'autore/titolare del canale YT doveva essere onesto intellettualmente, visto che il dottore in questione non dichiara in maniera assertiva quanto titolato. Fermo rimane che tutto il video bisogna saperlo "leggere" e capire che un certo tergiversare è dettato dalla paura (e altro) e certe cose vanno riferite in codice.

Buona visione

Scuola e non

Ritratto di Calvero

Un link a seguire che potrebbe interessare i genitori, riguardante ricorsi per l'obbligo delle mascherine sui minori negli istitui scolastici.

https://r2020.info/.../stop-allobbligo-di-mascherina-a.../

Altra nota su cui potrebbe essere interessante discutere e forse considerarla validamente pragmatica. Chiunque abbia informazioni sul concetto di "scuola dell'obbligo" e "istruzione dell'obbligo" e quali effettive mosse attuabili da parte dei genitori di far studiare i bambini a casa vi sono, le porti pure sul Blog. Ben intenso: NON - SCUOLA A DISTANZA - chi se ne fotte, ma proprio «io genitore insegno a mio figlio, poi quando sarà, una commissione gli farà l'esame per valutare» detta banalmente, solo per capire cosa intendo.

L'educazione proibita

Ritratto di SpiritoNagual

Consiglio questo documentario, molto interessante a mio avviso, a proposito di "scuola dell'obbligo" e percorsi educativi possibili...per esperienza diretta, ne posso parlare come papà vista la scelta fatta dall'inizio di quest'anno della cosiddetta dinamica dell'istruzione parentale, o HS

 

"Ne parliamo domani..."

Ritratto di SpiritoNagual

Calvero ha scritto:

Il titolo è un abuso sulla questione, anche se poi se ne potrà convenire, comunque l'autore/titolare del canale YT doveva essere onesto intellettualmente, visto che il dottore in questione non dichiara in maniera assertiva quanto titolato. Fermo rimane che tutto il video bisogna saperlo "leggere" e capire che un certo tergiversare è dettato dalla paura (e altro) e certe cose vanno riferite in codice.

Buona visione

 

Direi chiarissimo, anche nella conclusione del Dj de noialtri, "ne parliamo domani" vista la gravità di quest'affermazione pubblica. Chiaro anche nelle prevedibili conclusioni, per così dire di "sistema". Se a questo, aggiungiamo l'eutanasia fatta ventilando i pz con quantità di ossigeno che farebbero "secco" anche un cavallo...

Povera scuola....

Ritratto di Eulero

Caro Calvero, prima di parlare di scuola, voglio dirti che apprezzo molto l'ottimo video e, ancor di più, il coraggio nel metterci la faccia: oggigiorno ci vogliono gli attributi per esporsi in prima persona. Inutile dire che condivido ogni parola.

Ottima è anche l'iniziativa di R2020, peccato però che non coinvolga gli insegnanti, peccato cioè che anche gli insegnanti non si mobilitino per un ricorso contro i bavagli che vengono imposti dal ministero.

Nella scuola in cui insegno, come in tutte le scuole italiane, c'è l'obbligo anche per i docenti della museruola, ovunque: nei corridoi, in sala insegnanti e anche in cortile. Almeno fino a novembre non era obbligatorio metterla in aula né per i docenti né per i ragazzi. Inutile dire che invece la maggior parte dei colleghi, da bravi covidioti fieri di esserlo, si dimostravano già in autunno ultra-zelanti, mettendo cioè la mascherina in aula anche senza  l'obbligo. Non solo: questi decerebrati con la laurea si "sanificavano" le mani (e lo fanno tuttora con solerzia inaudita) all'entrata in aula, obbligando gli studenti ad aprire le finestre, indipendentemente dal freddo o dalla pioggia scrosciante, per aerieggiare le aule pericolosamente infestate dal virus immondo e onnipresente.

Qualche scintilla di raziocinio è però presente, anche se minima, tra gli esponenti di una delle categorie più servili e conformiste e pavide che io abbia mai conosciuto. Non ho sempre fatto l'insegnante e, prima di diventarlo, ho lavorato negli ambiti più diversi venendo a contatto con lavoratori più o meno istruiti: mai però avrei immaginato che la grande maggioranza degli insegnanti (almeno quelli che ho conosciuto io) appartenesse alla parte della popolazione con minor spirito critico e quasi nulla capacità di ribellione.

I pochissimi colleghi che hanno capito lo stato di degrado sociale, civile e morale in cui viviamo e che hanno compreso il grande inganno, hanno però paura (e devo ammettere per buone ragioni) di esprimere il loro dissenso nella sfera lavorativa: come loro vorrei ribellarmi, ma ho capito che sarebbe, almeno in ambito scolastico, una battaglia contro i mulini a vento. Se mi rifiutassi di usare il bavaglio sono certo che nel giro di qualche giorno (se non qualche ora) qualcuno tra gli studenti o, più probabilmente, tra i colleghi farebbe immediatamente la spia alla dirigenza e come conseguenza potrei essere sottoposto a un provvedimento disciplinare o a una sospensione dal servizio o, ipotesi più remota ma non impossibile, addirittura a una denuncia.

L'ambiente scolastico è ormai diventato un luogo di tagliagole e delatori: è malsano lavorarci, sapendo di non poter nemmeno esprimere un'opinione se si è in presenza dei colleghi "sbagliati", rischiando in ogni momento il linciaggio verbale. A volte, devo ammetterlo, mi sembra di vivere in uno di quei film di spionaggio, in cui io rivesto il ruolo dell'infiltrato che si mimetizza tra i nemici per carpirne gli umori e le tendenze.

Dopo questo breve intervento, voglio sottolineare che se ci fosse, come per i minori, anche per i docenti un ricorso contro i bavagli, simbolo dell'oppressione del regime, aderirei all'istante. Ma ho timore che saremmo in pochi a farlo.

Infine, per quanto riguarda la didattica a distanza, convengo che sia un obbrorio e una vergogna. Il rovescio della medaglia è che la didattica in presenza, pur ridandoci una piccola parte della libertà perduta, obbliga tutti, ragazzi e docenti, all'uso dell'ignobile museruola ricordandoci ogni giorno, almeno per chi l'ha capito, che siamo costantemente sottomessi e umiliati.

...poveri bambini e ragazzi

Ritratto di SpiritoNagual

Eulero ha scritto:

Caro Calvero, prima di parlare di scuola, voglio dirti che apprezzo molto l'ottimo video e, ancor di più, il coraggio nel metterci la faccia: oggigiorno ci vogliono gli attributi per esporsi in prima persona. Inutile dire che condivido ogni parola.

Ottima è anche l'iniziativa di R2020, peccato però che non coinvolga gli insegnanti, peccato cioè che anche gli insegnanti non si mobilitino per un ricorso contro i bavagli che vengono imposti dal ministero.

Nella scuola in cui insegno, come in tutte le scuole italiane, c'è l'obbligo anche per i docenti della museruola, ovunque: nei corridoi, in sala insegnanti e anche in cortile. Almeno fino a novembre non era obbligatorio metterla in aula né per i docenti né per i ragazzi. Inutile dire che invece la maggior parte dei colleghi, da bravi covidioti fieri di esserlo, si dimostravano già in autunno ultra-zelanti, mettendo cioè la mascherina in aula anche senza  l'obbligo. Non solo: questi decerebrati con la laurea si "sanificavano" le mani (e lo fanno tuttora con solerzia inaudita) all'entrata in aula, obbligando gli studenti ad aprire le finestre, indipendentemente dal freddo o dalla pioggia scrosciante, per aerieggiare le aule pericolosamente infestate dal virus immondo e onnipresente.

Qualche scintilla di raziocinio è però presente, anche se minima, tra gli esponenti di una delle categorie più servili e conformiste e pavide che io abbia mai conosciuto. Non ho sempre fatto l'insegnante e, prima di diventarlo, ho lavorato negli ambiti più diversi venendo a contatto con lavoratori più o meno istruiti: mai però avrei immaginato che la grande maggioranza degli insegnanti (almeno quelli che ho conosciuto io) appartenesse alla parte della popolazione con minor spirito critico e quasi nulla capacità di ribellione.

I pochissimi colleghi che hanno capito lo stato di degrado sociale, civile e morale in cui viviamo e che hanno compreso il grande inganno, hanno però paura (e devo ammettere per buone ragioni) di esprimere il loro dissenso nella sfera lavorativa: come loro vorrei ribellarmi, ma ho capito che sarebbe, almeno in ambito scolastico, una battaglia contro i mulini a vento. Se mi rifiutassi di usare il bavaglio sono certo che nel giro di qualche giorno (se non qualche ora) qualcuno tra gli studenti o, più probabilmente, tra i colleghi farebbe immediatamente la spia alla dirigenza e come conseguenza potrei essere sottoposto a un provvedimento disciplinare o a una sospensione dal servizio o, ipotesi più remota ma non impossibile, addirittura a una denuncia.

L'ambiente scolastico è ormai diventato un luogo di tagliagole e delatori: è malsano lavorarci, sapendo di non poter nemmeno esprimere un'opinione se si è in presenza dei colleghi "sbagliati", rischiando in ogni momento il linciaggio verbale. A volte, devo ammetterlo, mi sembra di vivere in uno di quei film di spionaggio, in cui io rivesto il ruolo dell'infiltrato che si mimetizza tra i nemici per carpirne gli umori e le tendenze.

Dopo questo breve intervento, voglio sottolineare che se ci fosse, come per i minori, anche per i docenti un ricorso contro i bavagli, simbolo dell'oppressione del regime, aderirei all'istante. Ma ho timore che saremmo in pochi a farlo.

Infine, per quanto riguarda la didattica a distanza, convengo che sia un obbrorio e una vergogna. Il rovescio della medaglia è che la didattica in presenza, pur ridandoci una piccola parte della libertà perduta, obbliga tutti, ragazzi e docenti, all'uso dell'ignobile museruola ricordandoci ogni giorno, almeno per chi l'ha capito, che siamo costantemente sottomessi e umiliati.

 

Grazie della estimonianza. Emblematico "L'ambiente scolastico è ormai diventato un luogo di tagliagole e delatori: è malsano lavorarci, sapendo di non poter nemmeno esprimere un'opinione se si è in presenza dei colleghi "sbagliati", rischiando in ogni momento il linciaggio verbale.", che rivela la scuola attuale per quel che è, con le sue forme di cosiddetta educazione "civica".

Traduzione Dr. Lanka "The misinterpretation of Virus"

Ritratto di SpiritoNagual

https://ilporticodipinto.it/upload/IlConcettoErratoVirus.pdf

Da visionare, con attenzione, per capire le premesse di questo inganno che è la pandemia. Seguirà una sua 2a parte, che entra nel merito specifico della frode deliberata che sostiene l'attuale "crisi corona". Buona lettura

Frequenze

Ritratto di Calvero

Grazie per i contributi. Sia quelli personali che segnalati. Preziosi contributi.

Questa è la cerniera dei tempi, intesa come filtraggio. Si parlava di Steiner e bisogna contestualizzare in senso temporale il crescendo delle sue indagini le quali poi convergono nel rivelare qualcosa "come e tipo" i vaccini; i quali contribuiranno a "sganciare" l'anima dal corpo di molti esseri viventi. Sostengo da anni, quindi non è che mi diverto oggi a considerarlo di sponda, sin da quando si frequentava LC, che questa è una guerra spirituale. I vaccini serviranno anche a questo. A sganciarci dalla nostra anima. Il satanismo non può far sì che tutti se la vendano, siamo in troppi.

Più nello specifico, inteso per queste forze altalenanti all'interno dei secoli (con sconfitte e vittorie, scomparse e ricomparse, ed epoche in cui - per il rotto della cuffia - queste energie sataniste - attraverso uomini corrotti e non stiamo parlando di soldi) se ne stavano per andara a fanculo, era mancato poco ...

... la sterzata decisiva è stata ottenuta (a vantaggio non dell'uomo) con la "rivoluzione" francese e l'industrializzazione. E con il virus - l'unico realmente degno di questo nome - del positivismo inoculato nei cervelli deboli mano a mano, dopo un attacco feroce in occidente (non ancora in oriente) e l'industrailizzazione che ci ha sganciati fondamentalmente dalle energie della terra (non è una metafora.) A contribuire è stata la propaganda in cui più importante di tutto e tutti, è stata la mistificazione del concetto di spiritualità e la mistificazione del concetto di intelligenza, la quale, quest'ultima, ha il suo terreno sano e fertile nella spiritualità, non certo nel metodo scientifico o consimili malattie ...

.. le ciliegine sulla torta sono state posate dai prezzolati, i più vigliacchi, Marx e Freud, tra i più grandi figli di una gran vacca (affiliati, come affiliati sono oggi e non per motivi geostrategici) responsabili della distruzione della nostra natura e del processo immaginativo. Sarà Nietzsche stesso, tra qualche secolo o forse prima - chi sa - a smascherare definitvamente questi abomini ed esseri malati.

Probabile vi sarà un'umanità di automi lobotomizzati - un'umanità dei robot - e i termini sono ovviamente per approssimazione, visto che non esistono, di fatto, accezioni che concernono realmente l'identificazione dei processi satanici sull'essere umano e della sua stupidità attuale.

Tornando meglio al concetto, la spiritualità ti permette di ragionare in 3D, il razionalismo (che non esiste oltretutto, una fanfallucchera come l'irrazionalismo) in 2D: quindi si capirà che se si usa il cervello in 2D per comprendere formule in 3D - non si potrà che identificare quella profondità indefinibile quale "superstizione o dietrologia o di bias" a seconda del livello di dogmatismo razionalista (e anche qui i termini sono per approssimazione e sempre per le stesse motivazioni), ma il problema non è neanche propriamente questo. Sempre tornando a immagini elementari, proviamo a vederla così: - si tratta di computer (noi umani) e programmi (frequenze) che, se attraverso la consapevolezza e la liberazione dal contro-natura, noi non si aggiorna il computer (o magari è anche troppo tardi, da qui il concetto di "filtraggio") non si potranno far "girare" i programmi delle frequenze più forti di quelle sataniste sul nostro computer, poiché le si leggerebbe male e si creerebbe/creerebbero "Bug interpretativi" o dei "sovraccarichi" ...

.. e tornando al concetto di spiritualità, essa non può essere compresa se non attraverso l'esperienza vissuta e attraverso la comunione. Non esiste spiritualità individuale, altrimenti non è spiritualità ma astrazione ideologica del proprio carattere. Il cervello non ha le capacità per comprendere la spiritualità, neanche fosse il cervello più potente mai esistito. Figurarsi se stupido. Qui sta il "problema". Ma "problema" in che senso? ... nel senso che si pensa malamente quando, ingannandoci, tutto ciò possa o debba essere necessario ad essere compreso nella sua totalità nella vita che vivi ora, piuttosto di un'altra ancora da vivere. Nulla va perduto.

Da qui il falso problema per cui si pensa che si sposti la propria vita in un'altra realtà. Neanche per il cazzo. Così non è. Poiché ogni scelta materiale che discende da questa coscienza infinita, porta a cambiare la realtà presente.

Non solo, la cosa di cui ci si dovrebbe vergognare è che anche saltando queste informazioni potremmo giungere ugualmente a identificare il nemico se liberi da ogni orgoglio intellettuale, e non ci vorrebbe molto a comprendere che il male che sta esercitando il potere non può appartenere a nessun essere umano e nessun essere umano è capace di organizzare su base ideologica un male così, così come sta elevando la sua potenza ieri oggi e domani. A meno sia il "male" quello dei film, attraverso i quali la propaganda, in maniera inconscia, ci ha convinto che l'uomo sia capace di simili tipi di attacchi alla vita. Nessun uomo è malvagio abbracciando da solo e scientemente una violenza tale alla vita e al suo amore. Diverso è per il gregge, che vi si trova invischiato all''interno. Ed è un altro discorso.

Passaggi steineriani "convergenti"

Ritratto di SpiritoNagual

"Il movimento teosofico è l’effusione di forze e verità spirituali che discendono da mondi superiori. E’ necessario che l’umanità torni ad acquisire conoscenze rimaste sepolte per millenni. (...) Non siamo noi ad escludere i materialisti, poiché nessuno che abbia ricercato seriamente la verità si è fermato alla concezione materialistica."

“In futuro ciò si manifesterà nel fatto che la natura umana, accogliendo il principio del Cristo, sarà sempre più approfondita e accoglierà sempre più la luce e l’amore come qualcosa che le è proprio. L’interiorizzazione dell’anima entro profondità infinite: questo sarà il dono dell’impulso cristico, che esplicherà la sua azione sempre più a fondo. (…) Il Cristo interiorizzerà gli uomini, ma li renderà anche umili. Gli spiriti luciferici guideranno l’uomo oltre se stesso, lo faranno diventare intelligente, saggio, geniale, ma sotto un certo aspetto lo faranno diventare anche superbo, gli insegneranno che potrebbe diventare qualcosa di sovrumano già durante l’evoluzione della terra. (…) Così si farà valere in futuro la posizione dell’anticristo nei confronti del Cristo. Con l’intelletto esteriore, con la genialità esteriore non si potrà obiettare nulla contro queste cose: infatti si potrà dimostrare che, nel senso della ragione e della genialità, molto risulterà più assennato nell’anticristo rispetto a quanto affluirà sempre più nell’anima quale più profondo principio umano da parte del Cristo.”

"L'evoluzione normale si presenta, quindi, agli occhi degli spiriti luciferici come qualcosa di "più semplice", rispetto al quale essi sono sublimemente superiori. Verranno tempi in cui la potenza dei principi superiori, il quinto e il sesto, darà agli spiriti luciferici la possibilità di esercitare una grande influenza sull'umanità che sarà sulla via di divenire loro preda. Non siamo già oggi in grado di percepirne ovunque le avvisaglie? Nelle arti e nelle scienze, in tanti altri campi, vediamo manifestarsi ovunque una certa immatura evoluzione superiore cui appare, però, mancare l'interiore nucleo di verità, l'armonia con l'eterno".

"Così abbiamo considerato tre classi di esseri microcosmici sulla Terra, tre classi di esseri giunti sulla scena dell'evoluzione terrestre. Di queste tre classi una soltanto conseguì sulla Terra un corpo fisico. Infatti, le condizioni offerte dalla Terra per un suo sviluppo corporeo-fisico-carnale possono essere date, proprio in virtù di tutte le condizioni terrestri, per una quarta parte costitutiva umana.  Soltanto la classe di esseri che sulla Terra voleva sviluppare la sua quarta parte costitutiva quale io, poteva conquistarsi un corpo fisico. Gli altri esseri che volevano formare una sesta e una settima parte costitutiva non avevano la possibilità di conseguire un corpo fisico. Infatti sulla Terra, per quegli esseri entrati in questa evoluzione terrestre senza esservi adatti, non vi è la possibilità di ottenere un corpo fisico in modo diretto. Possiamo chiederci: che cosa dovevano fare allora quegli esseri? Essi dovevano dirsi: " Non possiamo trovare direttamente un corpo fisico umano. Questi corpi sono riservati agli uomini che vogliono sviluppare il loro io. Dobbiamo quindi ricorrere a una specie di surrogato del corpo fisico. Dobbiamo cercare gli uomini più evoluti, che abbiano quindi sviluppato la loro quarta parte costitutiva. Dobbiamo immergerci in loro e in loro il nostro essere deve lavorare in modo da poter sviluppare la sua sesta o settima parte costitutiva. Questo ebbe per conseguenza che fra gli uomini dell'antichità vi fossero taluni posseduti da esseri luciferici superiori (...) Di questo parlano gli antichi racconti e le leggende: ci viene riferito per esempio che in un luogo o nell'altro vi erano famosi fondatori di città, vi erano grandi guide di popoli o altro ancora. Non si trattava solo di uomini normali sulla Terra, ma di uomini posseduti da quegli esseri luciferici superiori, posseduti nel miglior senso della parola. (...) Nell'anima umana lavora Lucifero con le sue schiere: noi siamo la scena dell'evoluzione luciferica. Mentre noi uomini ci serviamo semplicemente del corpo fisico umano per evolverci, tali esseri luciferici prendono noi e sviluppano se stessi in noi. E tutto ciò è proprio la tentazione degli uomini; il fatto che in essi lavorano gli spiriti luciferici. (...) Guardiamo quindi agli spiriti luciferici in un certo modo come a spiriti guida degli uomini. Dobbiamo liberarci da ogni ristrettezza d vedute di un cristianesimo ortodosso, che indica in Lucifero soltando un diavolo ad esso odioso."

"...nonostante il quarto di verità ivi incontrata, si arriverebbe ben presto ad avvedersi che l’indirizzo psicanalitico descritto porta alle aberrazioni più contorte, e che sarebbe meglio si mantenesse all’interno di interpretazioni meramente materialistiche. (…) L’esempio della scuola freudiana ci permette di capire che il materialismo più sfrenato, oltre a presentarci in una falsa luce una sfera della vita dell’anima, la svilisce nell’intento, che quella scuola persegue, di ricondurre all’ambito sessuale tutti i fenomeni che in quella sfera animica si manifestano. Riguardo a tale modo di procedere si potrebbe anche dire che tragga origine da una personale predilezione nutrita degli studiosi stessi che – oltre ad essere a loro inconscia – dà per di più a vedere di essere professionalmente dilettantesca."

"Il materialismo induce negli uomini un inveccchiamento precoce. Trent’anni fa, ad esempio, i bambini avevano un aspetto ben diverso da quello dei loro attuali coetanei. Oggi si vedono già dei vecchi di dieci, dodici anni. La gente – specie gli adulti -palesa una buona dose di saccenteria. Ecco ciò che dicono: noi non vogliamo più mentire ai nostri figli, come invece accade quando raccontiamo loro che sono le cicogne a portare i bambini. I bambini vanno informati. Ma, in realtà, è proprio così che raccontano bugie ai loro figli. I nostri discendenti sapranno di nuovo che le anime dei nostri figli discendono realmente dai mondi superiori in forme spirituali simili a figure d’uccello. E’ di straordinaria importanza avere una rappresentazione immaginativa delle cose ancora incomprese. Se con i mezzi che ci dà la scienza dello spirito, esponiamo eventi quali per esempio la resurrezione, a che cosa ci troviamo di fronte? Un teosofo molto importante disse già nel secondo decennio del XIX secolo che si può vedere come la ragione umana venga permeata in misura crescente dal principio luciferico. Questo teosofo si chiamava Troxler. Egli disse: il raziocinio umano è completamente luciferico in tutto ciò che vuole comprendere."

(Il Cristianesimo esoterico e la Guida spirituale dell'Umanità. R. Steiner)

Materialismo & C

Ritratto di Dusty

che l’umanità torni ad acquisire conoscenze rimaste sepolte per millenni

 

Non ti sorge il dubbio che mentre tu cerchi le conoscenze rimaste sepolte per millenni (per qualche motivo che non mi è chiaro), vieni inxulato dall'elite che comanda con sistemi molto, molto materialistici?

Il fatto di vivere in un sistema economico costruito appositamente per derubarti dei frutti del tuo lavoro senza che tu nemmeno te ne renda conto è una cosa molto materialista.

Il fatto di limitare i tuoi spostamenti ed avere difficoltà a viaggiare e persino ad incontrare amici e familiari è una cosa molto materialista.

Il fatto di cercare di iniettarti nel corpo sostanze tossiche di ogni tipo che peggiorano la tua salute e ti possano richiedere altre sostanze da assuemere è una cosa molto materialista.

Come dice giustamente totalrec, puoi cercare le loro motivazioni con religioni e filosofie più o meno note, ma indipendentemente da quello che sai o meno su di esse il modo con cui schiavizzano intere popolazioni si basa su meccanismi estremamente materiali.

Se non capisci questo fatto, tutta la tua energià, invece di essere utilizzata in sistemi che possano contrastarli, verrà diretta verso scopi totalmente inutili che li renderanno ancora più contenti.

Materia semper certa, pater?

Ritratto di shavo

Dusty ha scritto:
Come dice giustamente totalrec, puoi cercare le loro motivazioni con religioni e filosofie più o meno note, ma indipendentemente da quello che sai o meno su di esse il modo con cui schiavizzano intere popolazioni si basa su meccanismi estremamente materiali.

i meccanismi sono psichici, non materiali.  Presente le psyops?  Presente il cogliona minus?

Nessuno ha mai messo in dubbio che alla fine della catena ci siano effetti materiali, detective La Palice :)

...l'estremamente materiale...

Ritratto di SpiritoNagual

La risposta Dusty la trovi anche nelle righe che ho riportato, che volevano chiaramente rappresentare uno spunto di riflessione rispetto a considerazioni che sono state condivise....ma pure, parlando di inculate di sistema, una risposta esplicita di livello "estremamente materiale" è il tampone nel culo, e ti comunico che è cominciata quella sagra anche qui da noi. Perdona il mio voler esser paradossale, ma viaggiando da materialismo a materialismo ci capiamo meglio.

Quindi, capisco l'ovvio che riporti ma non il nesso "sensato" dei tuoi passaggi critici rispetto a quelle righe. Cioè, fai un mix dove mescoli diversi aspetti non banalmente "materialistici" (bada bene al "banalmente"), tra il tuo "giustamente" e il "non capisci etc". Sui vaccini, ad esempio, ha già fatto una considerazione Calvero, che condivido in toto, è questione di "salute" intesa come fenomenologia sul piano fisico. Potrei farti degli esempi, esperienziati, non prediche ecclesiastiche, visto che valgono come osservazione delle conseguenze nell'ambito dei vaccini pediatrici.

La mia vita non si svolge davanti a schermi virtuali, anche se scrivo qui ora, nè è lì per elargire saperi accademici sapientemente costruiti in termini lontani dalla realtà "viva" nella materia...ah si, i virus ti ricordi, anzi IL virus! Se hai appunto letto il primo articolo che avevo, grazie a te, linkato qui del Dr. Lanka, puoi capire la riflessione. Lì trovi le conseguenze, chiaramente tangibili per molti di noi sul piano fisico eccchecccazzo, intimamente connesse alla dinamica dell'odierno "cercare" (e "trovare") in questa prospettiva che sottolinei. Altrimenti rimaniamo nei ri-giri della storia, con la s minuscola vista la sua deviazione attuale.

Secondo te, come ne iniziamo a uscire, pallottole a parte o maagri solo quelle, perchè in un "respiro" di guerra siam cresciuti e in quello dobbiamo sopravvivere, con la legge del più forte con il suo stivale? Anche ricordando l'articolo sulla whistleblower Brandy Vaughan (uno dei molteplici casi) che tu hai riportato, e guarda caso morta di "morte naturale" dopo l(E) testimonianz(E) e denunce inequivocabilmente vive (sul piano fisico) da lei lasciate, la domanda che ti rivolgo è: quali strategie adottiamo per pararci il culo e sopravvivere (perchè le probabilità crescono che alla fine in quest'ottica verremo catapultati), quali sistemi "efficace" adottare per contrastar-"li" utilizzando le energie in modo "totalmente utile"?

Ad esempio, coltivare con coscienza un pezzo di terra in campagna per autoproduzione rientra in questo tuo ventaglio di misure a "contrasto"? E non sto parlando quindi di quell'agricoltura demmmerda sovvenzionata da tutti noi, quella che ha distrutto con le sue mono-colture le campagne e quell'antico rapporto contadino autenticamente legato alla terra. E si badi bene, le mono-culture dei "nuovi agricoltori industriali" in cravatta, modalità business, sui loro trattori nelle serate post-ufficio. Che se iniziamo a fare una sana critica, la rendiamo sana davvero, forse è ora di finirla di prender-ci per il culo e lasciarsi pigliare per il culo.

Se mi fai qualche esempio, te ne sarei grato, e vediamo se siamo su lunghezze d'onda simili. Te lo chiedo, per intenderci, riprendendo il fondamento che tu individui nel materialismo di cui parli, e che ha oltretutto aperto la strada all'artefatto tekno che si "salva" da solo...se non fosse ancora chiaro.

Banalizzare

Ritratto di Calvero

Dusty ha scritto:

Non ti sorge il dubbio che mentre tu cerchi le conoscenze rimaste sepolte per millenni (per qualche motivo che non mi è chiaro), vieni inxulato dall'elite che comanda con sistemi molto, molto materialistici?

Non ti sorge il dubbio che i sistemi materialistici sono possibili grazie all'assoggettarsi di una massa critica che, se spiritualmente forte, assoggettabile non sarebbe?

No, eh? cool

Quante fette dovete ancora mangiarne per capire che è polenta?

Mio fratello dice sempre (che poi è come dicono gli abruzzesi, in dialetto non so riportarlo) - In culo Sì, in testa No.

Poi.

Mentre qualcuno cerca le conoscenze rimaste sepolte per millenni - come fai notare - sfugge alla logica che il sostenere «sepolte per millenni» non significa che non siano a portata di mano, oggi e con le debite proporzioni. Le conoscenze sono dietro il velo di maya che con un soffio di umiltà vola via. Umiltà. Oplà. Se ti sfugge qualcosa è solo la comprova di quanto ho asserito e cioè, non solo ti sfugge e sfuggirà, ma diventerà impossibile trovare il "segreto" se lo cerchi con la mente.

Inutile girare la chiave migliore nella toppa sbagliata. Puoi avere la chiave più-meglio-perfetta-assai-al-mondo costruita in adamantio. Se non è quella corrispondente alla toppa, rimarrai lì per secoli a fare piani strategici che saranno masticati, metabolizzati e cagati uno alla volta. Violenza compresa e ipotetici eserciti compresi.

Citazione:
Il fatto di vivere in un sistema economico costruito appositamente per derubarti dei frutti del tuo lavoro senza che tu nemmeno te ne renda conto è una cosa molto materialista.

Chi non se ne rende conto, cioè quella massa critica che fa sì che il sistema economico si sostenga, è perché deputa la spiritualità a cosa intima o personale e la confonde con la religione e le dottrine. La massa manca di spiritualità: per questo siamo finiti come siamo finiti, quindi la massa sarà materializzata e annichilita. 

Quel che sfugge è che non esiste materialismo buono o materialismo cattivo o materialismo armonioso o materiailismo equilibrato, il materialismo è solo assassino (ed è come la razionalità, che non esiste) ed è come il Potere da cui discende, quello spiegato da De André quando dice: fino al punto

  .... « ... da essere così coglioni dal non potere più capire che non esistono poteri buoni» (Cit.  Nella mia ora di Libertà, da Storia di un impiegato - 1973)

Citazione:
Il fatto di limitare i tuoi spostamenti ed avere difficoltà a viaggiare e persino ad incontrare amici e familiari è una cosa molto materialista.

Il fatto di cercare di iniettarti nel corpo sostanze tossiche di ogni tipo che peggiorano la tua salute e ti possano richiedere altre sostanze da assuemere è una cosa molto materialista.

Hai spostato il problema e hai arbitrariamente scambiato gli effetti con le cause. Stai fotografando l'ovvio. Questo è l'obiettivo dell'Agenda. Capirai. Agenda che persegue un piano spirituale e che dei soldi se ne sbatte il cazzo, di quelli e della ricchezza (altro strumento per manovrare burattini che verranno scartati mano a mano).

Citazione:
Come dice giustamente totalrec,

Totalrec non dice giustamente. Totalrec ha scritto baggianate su Steiner, è un fatto. Non solo ha scritto baggianate su Steiner, ha anche banalizzato il concetto di spiritualità mistificandolo con stereotipi e distorsioni, che stanno giusto due/tre livelli sopra i salotti di Barbara D'Urso.

Non c'è strategia umana che possa fermare una spiritualità potente come il satanismo.

Questo mio qui sopra è solo a corollario. La vera e più ficcante risposta te l'ha data il collega.

Agenda che persegue un piano

Ritratto di Maksi
Agenda che persegue un piano spirituale e che dei soldi se ne sbatte il cazzo, 
 
Se non per ragioni di controllo. 
 
Quello che molti materialisti (sempre deriva marxista) non capiscono, che i soldi, per loro, non sono un fine, ma un  mezzo. E nemmeno stiamo parlando di ricchezza, ma del controllo monetario e finanziario, per indebitare e parassitare le nazioni, sfruttando le loro risorse. 
 
Nel Great Reset questa forma di parassitaggio sara messa da parte.
Perche' mai se funziona cosi' bene?
Perche' l'espansione finanziaria e debitoria ha un limite, sopra il quale implode. 
 
Quando si parla di Nuovo ordine mondiale, non e' da riferirsi ad un dominio di un soggetto (geo)politico particolare, ma ad un diverso paradigma di dominio che livellera' ogni nazione sotto un'autorita' superiore (anche morale). In sostanza stiamo parlando di una nuova Chiesa (scommetto che sara' l'ONU l'attore principale della transizione). L'UE e' l'istituzionalizzaione di questo paradigma. Seguiranno altri. 
 
Il piano e' far convogliare le nazioni in aglomerati continentali. L'Europa di fatto e' gia "confezionata". Gli USA saranno integrati con Canada  e Messico (anche per questo il muro va distrutto). L'Eurasia sara' affare di Russia, Cina e Iran. L'Africa sara' parzialmente spopolata (migrazioni) e sara' presa in affitto dalla Cina che ne diventera' gestore in collaborazione con l'ONU. Il Sudamerica avra' un destino particolare, dato che sembra la meta prediletta di ricchi 6iudei, quindi probabile diventi una nuova Terra Promessa e avra' uno statuto particolare.
 
Pero' il reale vero obbiettivo e' quello del controllo bio-cibernetico. Non solo per controllare le risosre umane, ma per modificare geneticamente l'evoluzione umana. 
 
Un vero dominio totalitario con la piena cancellazione della volonta' umana (sopratutto di una parte dell'umanita'). Lo spirito sara' completamente annichilito, la mente monitorata in maniera continua, tramite connessioni cibernetiche (IA). 
 
La prossima generazioni di vaccini "anti-covid" sara' predisposta integrazione cibernetica (ora stanno solo sperimentando tramite vecchi e malati). Il vero punto zero sara' l'utilizzo di computer quantistici, che assumeranno il controllo dell'intero circuito informatico, al quale saremo (saranno) connessi. 
 
La loro brama e' letteralmente la possessione umana. La battaglia spirituale e' stata sempre questa: impedire la loro possessione delle nostre anime. 
 
Presumo che si aspettino un 98% di individui che accetteranno (volente o nolente) le loro condizioni di sopravivenza. Le anime rimaste saranno invece integrate nel prossimo ciclo cosmico, che seguira' la distruzione finale del Kali Yuga (con l'estinzione della massa zombificata annessa). 
 

Ma vai a cagare

Ritratto di Totalrec

Totalrec non dice giustamente. Totalrec ha scritto baggianate su Steiner

 

Ma vai a cagare, imbecille.

Non ho scritto su Steiner neanche mezza parola, al massimo l'avrò citato o avrò cercato di impedire (invano) a te o a qualcuno dei tuoi compagni di viaggi astrali di citarlo a cazzo in discorsi che con lui non hanno la minima attinenza. E forse neanche questo.

Perché il problema non è Steiner, il problema è il minestrone immangiabile di saggistica, superstizione e - soprattutto - disinformazione che è tipica dei tuoi post e più in generale dei deliri della popolaglia da social.

Io non so se tu sia un disinformatore prezzolato, una vittima della disinformazione o un puro e semplice cretino, e neanche m'importa saperlo, a questo punto, perché una volta contagiato da un virus potrai essere innocente quanto vuoi, ma diventi lo stesso una fonte di contagio pericolosa.

Le elite hanno avuto dalla loro parte autentici genii dell'analisi razionale, quelli su cui sputate le vostre sentenze di somari. Il loro potere si basa anche e soprattutto sull'analisi dei fenomeni sociali ed economici di cui Marx ha gettato le basi, sullo studio scientifico della psicologia dell'individuo e delle masse di Freud e Bernays. Loro analizzano razionalmente, voi sputate e vi fate ogni tanto di canne per dimenticare la realtà che sta fuori dalla porta.

La differenza tra voi e loro è tutta qui.

Steiner

Ritratto di Totalrec

la natura umana, accogliendo il principio del Cristo, sarà sempre più approfondita e accoglierà sempre più la luce e l’amore come qualcosa che le è proprio.

 

Ma sicuro.

We shall overcome. Kumbayaaa. Imagine all the people. This is the dawning of the age of Aquarius.

Il problema, come dicevo, non è Steiner, sono i discorsi da social che fabbricano brodaglie di varia orticoltura gettata alla rinfusa nello stesso calderone.

Steiner si occupava di teosofia ed esoterismo ed aveva il grande pregio di sapersene stare al suo posto.

Non mescolava mai le discipline di cui si occupava con la politica o con la scienza. Restava, a torto o a ragione, confinato nel suo campo d’indagine, quello spirituale, non invadendo, ma semmai ignorando, il territorio delle conoscenze terrene, sapendo benissimo che i minestroni di spirito e cipolle non sono utili e non piacciono a nessuno. 

Era un po’ banalotto nella sua visione del mondo (Oh, quale orrore l’asservimento alle necessità materiali! Ah, quale pulsione luciferica la sottomissione al denaro!), ma tutto sommato coerente, e forse aveva pure qualche buona ragione in questa sua avversione per il materialismo. 

Il problema però è che Steiner, se fosse vivo, concluderebbe oggi che i membri delle elite che ci hanno donato la farsa del covid, sono dei veri benefattori dell’umanità.

Costoro infatti non ci impediscono certo di viaggiare, come amava fare Steiner, col corpo astrale, cosa che siamo liberissimi di fare in qualsiasi momento, non fosse altro che per distrarci un po’, durante i lunghi periodi di lockdown. Ci impediscono invece di viaggiare con l’automobile, con l’aereo, col treno, o anche di farci un semplice giro in piazza con la bici, così che possiamo dedicarci più intensamente alla cura dell’anima e all’analisi dei nostri moti interiori.

Non vogliono certo impedirci di approfondire – come Steiner invitava a fare – la verità evangelica o il mistero del Golgota: al contrario, facendo a pezzi ciò che resta delle scuole e delle università, vogliono solo impedirci di approfondire la matematica, la chimica, la biologia, cioè quegli studi che attengono all’orrida “visione meccanico-matematica dell’universo” per cui Steiner manifestava il massimo disprezzo, spingendoci in tal modo verso la riscoperta delle discipline animistiche .

Lo spregio in cui Steiner teneva l’istruzione pubblica e coloro che ne usufruiscono è esattamente quello delle elite attuali. “Manda i suoi figli al liceo” scriveva sprezzantemente Steiner del cittadino medio “e magari lui stesso ha ricevuto la sua istruzione al liceo o in un altro istituto superiore –, li manda all’università o in un altro ateneo a completare la loro formazione. Ma tutto questo ha solo lo scopo di fornire le basi per una professione, vale a dire, di procurarsi nella vita i beni materiali che lo nutrono”. Chissà quanta gioia proverebbe nell’assistere alla progressiva vanificazione delle prospettive professionali degli studenti di licei e università, di cui la didattica a distanza è stata solo l’ultimo atto.

Steiner sarebbe felice di scoprire che le elite non mirano affatto, come l’Arimane che egli tanto temeva, a renderci “soddisfatti da un punto di vista puramente economico e materiale”: al contrario, intendono devastare la nostra economia, liberarci dall’umiliante lavoro materiale nelle fabbriche, nei ristoranti, nei negozi, nelle imprese, e dotarci di un reddito basilare di cittadinanza affinché possiamo dedicarci, una volta soddisfatti con esso i nostri semplici bisogni primari, alla contemplazione spirituale e agli studi teosofici.

Non avallano per nulla il nazionalismo, che Steiner odiava: al contrario, lo disprezzano - proprio come Steiner - chiamando “fascisti”, “sovranisti” o “antieuropei” coloro che si permettono di vagheggiare un minor asservimento della propria nazione a potenze straniere.

Se il mondo spirituale, come Steiner sosteneva, è il mondo vero, mentre quello materiale non è che un suo riflesso distorto, allora dobbiamo inchinarci e rendere grazie ai padroni del mondo, che ci stanno liberando, volenti o nolenti, della nostra dipendenza dalla materialità.

Perché è nel mondo materiale che si sta scatenando l’attacco delle elite nei nostri confronti, non in quello astrale.

Se il mondo materiale è un’illusione, beh, allora mille grazie alle elite che ce l’hanno fatto capire e ce ne stanno affrancando.

Se invece la cosa non piace – e a me, personalmente, non piace nemmeno un po’ – è sul piano materiale che bisogna ragionare e reagire, non su quello spirituale, a prescindere da quale dei due sia il più importante.

Scegliete dunque il campo di lotta che vi pare, nel modo più libero possibile.

Dopodiché, però, fate anche la cortesia di stare fuori dai coglioni di chi desidera giocarsi la partita su un piano diverso dal vostro.       

Totalrec ha pure ragione.

Ritratto di Maksi
Totalrec ha pure ragione. Questa storia del "significato spirituale oltre la materia" ha passivizzato mentalmente intere generazioni, che si drogavano (letteralmente) di roba insulsa. Una vera e' propia programmazione mentale.
 
Steiner, e tutta l'antroposofia, mi sta a anche sul caxxo, perche' si tratta dell'ennesima riedizione delle dottrine cristiano-ebraiche in salsa piu' personalistica. Steiner e' ancora molto considerato dall'elite', come il guru dei radical-chic Gurdjieff - che a proposito, proprio nel libro di Rumor, e' menzionato come facente parte di quei circoli. Mi sembrano pratiche di raidattamento psichico ad un certo status quo ideologico. 
 
Lo spirito si riattiva con la Volonta' (di Potenza) per fare la guerra (fisica e reale) al nemico. Addentrarsi in questi labirinti pishici da' si un senso di "beatitudine" (come drogarsi), ma ti paralizza lo spirito. Non a caso la maggior parte dei seguaici di queste pratica sono femmine, prive della Volonta' guerriera. 
 
Personalmente ho provato ad addentrarmi in questi discorsi antroposofici, ma tranne degli insegnamenti pratici, tutto il resto mi era parso insipido. Mi sono invece fiondato sulla vera dottrina proibita dell'era moderna, che grazie per di piu' a Serrano, rinnega ogni riferimento dottrinale cristiano (non pero' la simbologia cristica) e riattiva l'archetipo wotanico della Volonta' guerriera.

Guénon

Ritratto di MiyamotoNoncorre

- D'altronde, è necessario dire che esistono dei "poteri occulti" di ordini differenti, esercitanti la loro azione in domini ben distinti, attraverso mezzi appropriati ai loro fini rispettivi, e ciascuno dei quali può avere i suoi Superiori Sconosciuti. Così, un "potere occulto" d'ordine politico o finanziario non dovrebbe essere confuso con un "potere occulto" d'ordine puramente iniziatico, ed è facile comprendere che i capi di quest'ultimo non si interesseranno affatto alle questioni politiche e sociali in quanto tali: essi potranno addirittura avere un'assai mediocre considerazione di coloro che si consacrano a questo genere di attività. -

Questo scriveva René Guénon nel 1914...ovviamente il discorso è molto più articolato e continua.

Per chi fosse interessato si tratta del capitolo intitolato "Riflessioni a proposito del Potere Occulto", presente in questo volume da pag. 48...

https://iniziazioneantica.altervista.org/1800-1900/guenon/tradizion_trad...

 

Vanità

Ritratto di Calvero

Citazione:

Ma vai a cagare, imbecille.

Mi spiace coglierti sul vivo, ma devi fartene una ragione, Total, stai perdendo colpi; a parolacce e a insulti, va bene una e due, poi è evidente che hai forti problemi a relazionarti e devi fare pace con te stesso. Capisco tu stia soffrendo, quindi è giusto che si provi tenerezza per la tua aggressività, sintomo di una forte debolezza interiore.

Citazione:
Non ho scritto su Steiner neanche mezza parola, al massimo l'avrò citato o avrò cercato di impedire (invano) a te o a qualcuno dei tuoi compagni di viaggi astrali di citarlo a cazzo in discorsi che con lui non hanno la minima attinenza. E forse neanche questo.

Non hai detto neanche mezza parola su Steiner, però, guarda un po', decidi cosa dice veramente e cosa non dice veramente Steiner e quali significati hanno i suoi studi e denigri i contributi riportati su Steiner. L'evoluzione della supercazzola.

Citazione:
Perché il problema non è Steiner, il problema è il minestrone immangiabile di saggistica, superstizione e - soprattutto - disinformazione che è tipica dei tuoi post e più in generale dei deliri della popolaglia da social.

Sei anche un generatore di etichette, quindi. Di cosa tu stia parlando, lo sai solo tu. Studia, invece di fare dell'ignoranza un boomerang che continua a ritornarti sui denti.

Citazione:
Io non so se tu sia un disinformatore prezzolato, una vittima della disinformazione o un puro e semplice cretino, e neanche m'importa saperlo, a questo punto, perché una volta contagiato da un virus potrai essere innocente quanto vuoi, ma diventi lo stesso una fonte di contagio pericolosa.

Certo, ora potrei essere anche un disinformatore prezzolato, tra le altre cose. Ma quando pensi queste cose, batti anche i piedi per terra? Ti ci vedo.

Quando a un cinico materialista si ricorda che ha un'anima e che a quest'anima si deve rendere conto, fa cortocircuito, ed è sempre un problema suo. PS non proiettare le tue paure sugli altri. Non serve.

Citazione:
Le elite hanno avuto dalla loro parte autentici genii dell'analisi razionale, quelli su cui sputate le vostre sentenze di somari.

Ti hanno toccatto qualche santino? Ti senti la terra cedere da sotto i piedi? Inizi a percepire che la vita non è solo quella che ti eri convinto fosse? Il tuo cuore inizia a incrinarsi? Senti l'odio che sta invadendo la tua coscienza? Lo capisco. In questo momento sei debole. L'aggressività porta equilibrio al proprio ego. Non stai che corroborando la verità. 

Ti do una brutta notizia, brutta per Te. Qui somari non ce ne sono. Per adesso è evidente che un utente (cioè Tu) mente sapendo di mentire e gira la frittata pensando di fare fessi tutti. Caschi male. Puoi sempre copiare e incollare quelle dichiarazioni in cui qualcuno (io) abbia asserito che le élite non abbiano avuto dalla loro parte validissimi personaggi dell'analisi razionale. Fammi un fischio quando hai copia incollato dette asserzioni. Gli asini sono solo nella tua testa. Devono occupare anche molto spazio, vista la dialettica sofistica a cui devi chiedere aiuto per non affogare nel mare di menzogne che ti stai inventando da solo.

Citazione:
Il loro potere si basa anche e soprattutto sull'analisi dei fenomeni sociali ed economici di cui Marx ha gettato le basi, sullo studio scientifico della psicologia dell'individuo e delle masse di Freud e Bernays. Loro analizzano razionalmente, voi sputate e vi fate ogni tanto di canne per dimenticare la realtà che sta fuori dalla porta.

Detto da chi ammette che di spirituaità non ci capisce un cazzo e si diverte a etichettare un tanto al chilo chi non si genuflette alla sua cecità selettiva, diventa veramente divertente.

Citazione:
La differenza tra voi e loro è tutta qui.

Cioè non hai detto un cazzo.

 

Copia e incolla

Ritratto di Calvero

Citazione:

Totalrec ha pure ragione. Questa storia del "significato spirituale oltre la materia" ha passivizzato mentalmente intere generazioni, che si drogavano (letteralmente) di roba insulsa. Una vera e' propia programmazione mentale.
 
Maksi vedi di riportare quello che dicono gli altri.  La spiritualità oltre la materia è un problema tuo. Meno male che l'ho scritto a chiare lettere che la realtà è una sola e una soltanto. Che le religioni - abbiano passivizzato intere generazioni, forse, volevi dire. Addesso riportami quante intere generazioni ha passivizzato Steiner, per dirne uno. E ancora è relativo. Quindi, stando a quello che dici Tu, il Nazional Socialismo non sarebbe potuto esistere, o forse pensavi a qualcos'altro e raccontavi cazzate, quando spiegavi a quali forze metafisiche erano implicitamente connessi?
 
Citazione:
Steiner,
e tutta l'antroposofia, mi sta a anche sul caxxo, perche' si tratta dell'ennesima riedizione delle dottrine cristiano-ebraiche in salsa piu' personalistica. Steiner e' ancora molto considerato dall'elite', come il guru dei radical-chic Gurdjieff - che a proposito, proprio nel libro di Rumor, e' menzionato come facente parte di quei circoli. Mi sembrano pratiche di raidattamento psichico ad un certo status quo ideologico.
 
A Te sta sul cazzo e a tanti altri pare di no. Quindi? Comunque il punto qui è un altro. Steiner considerava l'invisibile e l'uomo parte di un ciclo spirituale e implicava nei suoi studi le vite precedenti e un percorso materiale inevitabile, quanto allo stesso tempo discendente dalla spiritualità.
 
Citazione:
Lo spirito si riattiva con la Volonta' (di Potenza) per fare la guerra (fisica e reale) al nemico.
 
Esatto, quindi?
 
Citazione:
Addentrarsi in questi labirinti pishici da' si un senso di "beatitudine" (come drogarsi), ma ti paralizza lo spirito. Non a caso la maggior parte dei seguaici di queste pratica sono femmine, prive della Volonta' guerriera.
 
Se sei un coglione, anche Barbara D'Urso può darti un senso di beatitudine. Evita la minchiata delle donne, visto che ogni verità genera derive. E tu dovresti saperlo bene. Che ci caschino dentro le donne o i koala o i canguri di sto cazzo, non inficia i concetti che sono a monte.
 
Citazione:
Personalmente ho provato ad addentrarmi in questi discorsi antroposofici,
 
.. esatto, ti ci sei addentrato. Adesso portali a termine, o non parlare di quello che non sai.
 
Nota finale, interessante notare come sia dato per scontato che la reazione a questo mondialismo debba essere quella di agire sul piano spirituale. Cosa da ME: MAI sostenuta. Oppure, anche Tu, copia e incolla, e poi vediamo. 

Spiritualmente forti e deboli

Ritratto di Dusty

Calvero ha scritto:

Non ti sorge il dubbio che i sistemi materialistici sono possibili grazie all'assoggettarsi di una massa critica che, se spiritualmente forte, assoggettabile non sarebbe?

No, eh? cool

Non vedo cosa c'entri con quello che dico io: o stai forse sostenendo che i riti satanici che queste persone fanno rendono spiritualmente deboli le altre persone?

Perché le cose sono molto semplici:

- o i riti dove sacrificano i bambini hanno effetto sul resto del mondo in qualche modo: ad esempio rendendo assoggettabile la massa critica

- o non hanno effetto sul bestiame umano, e quindi che facciano o no i loro riti, a noi importa poco (a parte capire il genere di persone che sono, ma mi pare che in merito un paio di idee già ce l'abbiamo)

 

Chi non se ne rende conto, cioè quella massa critica che fa sì che il sistema economico si sostenga, è perché deputa la spiritualità a cosa intima o personale e la confonde con la religione e le dottrine

 

No, è esattamente il contrario: il sistema economico attuale si sostiene a seguito di una completa ignoranza delle dinamiche di base, delle cose più semplici ed elementari, perché le persone, invece di colmare le enormi lacune e la disinformazione create appositamente dalla scuola pubblica, passano il loro tempo a studiare i riti satanici invece di capire come evitare di finire stritolati dal meccanismo che li rende schiavi.

Il bello è che se invece queste persone studiassero e capissero i meccanismi del tutto materiali che ci fottono, potrebbero usare le loro conoscenza per cercare di uscirne: invece fanno esattamente l'opposto.

In che modo ? Ad esempio seguendo le troiate che Steiner dice in ambito economico, pagandone quindi le conseguenza sulla propria pelle. Fanno cioè esattamente quanto di più congeniale ai nostri padroni.

 

Mi viene quindi da pensare che Steiner & compagni siano il loro alleati migliori.

 

Capirai. Agenda che persegue un piano spirituale e che dei soldi se ne sbatte il cazzo, di quelli e della ricchezza (altro strumento per manovrare burattini che verranno scartati mano a mano).

 

Cazzate che non stanno né in cielo né in terra: non "se ne sbattono della ricchezza", ti sembra che lo facciano perchè ce l'hanno tutta, è una cosa diversa. E' ovvio che chi sia incommensurabilmente ricco perché è riuscito a mettere in piedi un meccanismo che estrarre la ricchezza da tutto il mondo e la concentra nelle mani di pochi (le loro) passi al punto successivo del piano.

Ma il primo punto è proprio quello di acquisirla la ricchezza: senza di quello aivoglia a pagare l'apparato socio-economico-mediatico che racconta le stronzate che ascoltiamo in ogni angolo.

Pensi che sensa risorse economiche riuscirebbero a fare tutto quello che fanno? Ti sbagli, e ti sbagli di grosso.

Guarda cosa sta facendo Guglielmo Cancelli, da solo, grazie alla sua ricchezza, con tanto di fondazioni, finanziamenti a questo e quello: soldi ai posti giusti, che contano. Meccanismi molto pratici e materiali.

 

 

Totalrec non dice giustamente

 

La cosa con cui concordo con total è che voi puntate tutte le vostre energie in ambiti che sono quanto di più congeniale per l'elite per continuare a dominare indisturbata e con fatica minima.

Non commento sulla parte spirituale della filosofia di Steiner, da una parte perché non la conosco nel dettaglio, e dall'altra perché il poco che ho letto mi sembra condivisibile: ho letto però la sua "filosofia" relativa all'economia e ti posso garantire che è frutto di una grande, grandissima ignoranza. Le sue "teorie" sono completamente fallate, e smentito sia da un punto di vista teorico che pratico/storico.

Quindi delle due l'una: o Steiner era un completo incapace ignorante in ambito economico, oppure la sua opera (limitatamente a quell'ambito), essendo funzionale al piano dell'elite, è stata predisposta in maniera apposita.

A me pare che la tecnica sia la stessa usata in molti altri schemi, tra gli ultimi quello relativo a Q: si crea un movimento di idee che si basa su problematiche reali molto ben affrontate, e siccome una persona con un minimo di sensibilità ed obiettività non potrà che condividere, si cattura la sua energia (spirituale?) e la si dirige in campi completamente inoffensivi.

Quello che è sicuro è che funziona benissimo.

C'entra eccome...

Ritratto di SpiritoNagual

[quote=Dusty]

Non vedo cosa c'entri con quello che dico io: o stai forse sostenendo che i riti satanici che queste persone fanno rendono spiritualmente deboli le altre persone?

Perché le cose sono molto semplici:

- o i riti dove sacrificano i bambini hanno effetto sul resto del mondo in qualche modo: ad esempio rendendo assoggettabile la massa critica

- o non hanno effetto sul bestiame umano, e quindi che facciano o no i loro riti, a noi importa poco (a parte capire il genere di persone che sono, ma mi pare che in merito un paio di idee già ce l'abbiamo)

 

C’entra eccome, c’entra in tutta evidenza, che a voler esser banali si fa (passami l'espressione) "peccato" ormai.

Facciamo così, e ti riguarda pure direttamente: perché hai marcato l’accento in un tuo post sulla vicenda di Brandy V.? E ancora, visto che conosci benissimo come altri qui i presupposti strategicamente “utili” (perché di “questa” realtà ve ne intendete come nessuno, tanto da volerla sbattere in faccia a chiunque): come avrebbe dovuto comportarsi, materialmente, questa donna per salvarsi la pelle, per “cercare di uscirne”, per manifestare la giusta “controffensiva”?

Domande ovvie proprio perché le cose sono “molto semplici”, e che “o” … “o”. Partendo dal presupposto che l’interiorità di ciascuno, e che invece per me si traduce nell’espressione di quel terreno fertile che è la “coscienza” deviata a tutti i livelli (anche sociale), non ha un cazzo a che vedere con la realtà “materiale”, quella “vera”.

Viviamo costantemente il dogma della separazione, e non solo, e ce ne siamo dimenticati con una facilità da brividi tra un'intellettualizzazione e l'altra. Io sostengo nuovamente che la lunga opera di modellamento, che ha portato all’attuale automatismo "in-cosciente moderno”, ha seminato a più riprese e fatto egregiamente il suo, e questo ha ed ha avuto un peso specifico essenziale…tant’è che non lo si riesce nemmeno più a vedere! Che poi pure qui non lo si voglia vedere, liquidando chi solo osa porre la questione nel pentolone degli “astralisti fumacanne” (incapaci loro di vedere e quindi di “contrastare”), fa riflettere su quanto sia perfettamente riuscita quest’operazione sull’animo umano. E, aggiungiamolo in questa sede, oltre ad astralisti fumacanne siete senza dubbio dei somari! Che “questa” scienza materialista non è democratica, e non lo avete ancora capito, e ve lo dice a suon di titoloni un luminare, virologo, esimio scienziato televisivo dè staltri!

Mi sembra, Dusty, che riflessioni come le tue rientrano nella perfetta funzionale dualità voluta dal sistema che metti sotto la tua lente d'ingrandimento, e che quelle riflessioni sono alla base di una sterile e falsa contrapposizione dove appunto sono proprio gli “alternativi” (elevati a tal supremo ruolo da...ops) che diventano l’altra faccia della stessa medaglia di tutta stammmerda. Quelli del new age bio-salutista-positivista per capirci, che son sempre meglio degli altri perché loro il nemico lo conoscono anche quando vengono messi di fronte ai loro limiti, quelli che possono criticare tutto e in fondo poco o un cazzo comprendono…e lo osservi subito oggi là fuori, che son proprio quelli con la paranoia alle stelle e che han più paura loro, del virus letale, di un covidiota qualunque, lascia stare i burioni che la presa per il culo almeno se la godono, eccome, e in primo piano pure.

Idem per il sistema economico che ci fotte…organizziamo una serata e ci racconti come ti sei liberato dalla schiavitù di questo sistema, che non siamo bimbiminkia qui e di sovranità monetaria, signoraggio, cultura del debito come altro di “materiale” abbiamo letto, straletto, oltre che partecipato e ascoltato conferenze su conferenze. O credi di avere dei minorati davanti? Minorati tipo qualcuno che, ad esempio, per tutelare l'inviolabilità del corpo dei figli passa momenti non esattamente leggeri negli ingranaggi del sistema che ti schiavizza e fotte, e lo fa da informato su quel che serve per salvaguardarsi con intelligenza e non da coglione che viaggia in “astrale”, etc...e che QUI, ci si faccia ancora forti di questi modi di argomentare, mi meraviglia azzzz.

E con quel tuo “voi che puntate tutte le vostre energie etc”, scusami Dusty l'espressione, maccchecccazzzo dici e dall'alto di quale consapevolezza oh? Ma volete argomentare o no, invece di continuare a squalificare l’altro? E soprattutto, una volta che sia una, rispondere nel merito invece di estrapolare ad cazzum come vi torna meglio, e giocare con le espressioni altrui manipolandone intenti e significati.

E che i soldi “comprano” conta, e che su Q siamo d’accordo si può tranquillamente dire, perché gli slogan propagandistici da curva sud e nord sono appunto la stessa faccia della medaglia…quella che se il nemico lo combatti con la chemio, allora lo combatti pure con qualsiasi altro cocktail, azzz e poi accade che non funzionano l'uno e l'altro (e quindi chissà meglio, sia chiaro, un "niente fatto bene"?), così alla fine fottuto l’alternativo più dell’ufficiale. Secondo te perchè? Ci illumini?

Spazzatura

Ritratto di Totalrec

A me pare che la tecnica sia la stessa usata in molti altri schemi, tra gli ultimi quello relativo a Q

 

Infatti.

A proposito di Q e delle altre minchiate su satanismo, universi astrali, complotti ebraico-comunisti e presidenti angelici, consiglio a tutte le teste ancora funzionanti di leggere con attenzione, riga per riga, questo illuminante articolo di Roberto Mazzoni:

https://mazzoninews.com/2021/02/20/qanon-e-il-culto-di-trump-mn-93/

Ecco da dove viene e a che cosa serve tutta questa spazzatura!

 

Calvero su Steiner l'ho

Ritratto di Maksi
Calvero su Steiner l'ho scritto cosa mi fa storcere il naso (per usare un eufemismo). L'approccio evolutivo, egalitario, cristiano, indiviudalista... e' assolutamente moderno e anti-tradizionale. 
 
Steiner certamente usa e si rifa' a certe tradizioni esoteriche e non, ma diffonde concetti assolutamente antitetici ad una genuina origine sapienziale. Tendenze controiniziatiche, per usare un termine guenoniano (un altro che mescola saperi moderno-tradizionali, ma comunque molto meno cristianeggiante). 
 
Steiner e' una ricerca spirituale "da salotto", da borghesi annoiati, che vogliono sfogarsi intelletualmente. Colloca Steiner in qualunque altro contesto storico e non ci azzecca molto. 
 
Per ribellarsi alla situazione odierna serve altro. Serve un Reset mentale vero e proprio, abbandonando ogni retaggio ideologico evolutivo, egalitario, democratico, passivo... Gia' con Evola e' tutto un altro paio di maniche, anche se ancora troppo intelletuale.  
 
Considero i pensieri di Dusty e Totalrec totalmente legittimi. Anche se pure la questione economica non si risolve teorizzando altre modelli economici (pensiero molto marxista), ma spodestando il gruppo di dominio che usa tale sistema come forma di controllo. E' qui' che entrano in gioco altre forze e su vari livelli. Se non si conosce dei principi esoterici, che muovono l'intera struttura di dominio, si ritorna da pounto a capo. 
 

A proposito di Q e delle altre minchiate su satanismo, universi astrali, complotti ebraico-comunisti e presidenti angelici, consiglio a tutte le teste ancora funzionanti di leggere con attenzione, riga per riga, questo illuminante articolo di Roberto Mazzoni:

https://mazzoninews.com/2021/02/20/qanon-e-il-culto-di-trump-mn-93/

Ecco da dove viene e a che cosa serve tutta questa spazzatura!

 

La rivoluzione bolscevica era proprio un complotto ebraico-comunista. L'apporto etnico era palese e non ammette molte repliche, nonostante la contro-propaganda marxista ha fatto tutto per insabbiare e camuffare la cosa. Il colmo e' stato definire Stalin anti-semita haha... Aveva la moglie 6iudea e pure i suo dottore lo era. 

un altro che mescola?

Ritratto di shavo

Maksi ha scritto:

Tendenze controiniziatiche, per usare un termine guenoniano (un altro che mescola saperi moderno-tradizionali, ma comunque molto meno cristianeggiante). 

Mi spieghi che intendi?  Al tempo Guénon mi parve l'antimoderno per eccellenza.

Allora, non considero Guenon

Ritratto di Maksi
Allora, non considero Guenon un contro-iniziato nel vero senso della parola; ma la sua base analitica razionalistica e sopratutto la considerazione dell'Islam come ultimo baluardo della vera tradizione... Sara' pure una vera Tradizione, ma certamente troppo semitica (yehovitica) per essere compatibile alla Weltanschauung europide. Forse qui' e' uscita una sua afiliazione etnica di altra natura.
 
E' inutile. L'ultimo tentativo di invertire veramente la rotta della dissoluzione fu' fatto cadere nel '45. La cosa positiva che ha accelerato il ciclo karmico, ma la fine sara' altretanto piu' drammatica. 

"Mossa epocale" in vista per le scuole italiane...

Ritratto di SpiritoNagual

 

https://www.oggiscuola.com/web/2021/02/23/scuola-la-mossa-epocale-di-bianchi-per-il-ritorno-in-classe/

...visto che si parlava di scuola, di bambini, ragazzi. Alè, poi ognuno farà le proprie riflessioni su cosa è e sarà in prospettiva questa sanità e questa scuola, già in questi gg poi nel trevigiano (e non solo credo) classi intere a casa perchè docenti appena vaccinati stan in malattia per reazioni avverse. E questa è la cosiddetta "profilassi salvavita", perfetta per ritardati senza alcuna consapevolezza e una massa di deficienti ignoranti privi ormai di qualsiasi dignità individuale.

Dusty dovrebbe a breve linkare qui l'analisi del Dr. Lanka, 2a parte, che consiglio vivamente a tutti di leggere con attenzione. Espone passo per passo, nel dettaglio, la frode scientifica come premessa fondamentale che ha portato allo strumentale stato d'emergenza "globale", con l'Italia ideale apripista.

Stanno arrivando notizie

Ritratto di Maksi
Stanno arrivando notizie agghiaccianti dal Canada, da quel bastardo progressista di Trudeau. Semplicemente, ormai, si vuole rinchiudere la gente.
 
Qui' in Slovenia senza test settimanale non lavori. Io ho gia' detto di no e vi terro' aggiornati sugli sviluppi e il destino che mi attende. 

Lanka parte II...l'inizio della frode pandemica passo per passo

Ritratto di SpiritoNagual

https://ilporticodipinto.it/upload/Dr.LankaII.pdf

Ne consiglio un'attenta lettura. Analisi del virologo e medico tedesco Dr. Lanka, molto dettagliata e "tecnicamente" ben argomentata, sulla dinamica di frode scientifica che ha sostenuto (anche attraverso il fantomatico tampone) i passi iniziali che hanno poi portato a questo circo indegno.

NO

Ritratto di SpiritoNagual

[quote=Calvero]

COMMENTI LIBERI - (Sesta Sezione)

Il torrente continua a scorrere da qui - eccoci e ripartiamo dal 31 Gennaio 2021.

Su Il Portico - è scoprire l'acqua calda - però ci sono altre motivazioni di "presa" (le chiamo così) per cui lo pubblico. In ogni caso o comunque ... ho deciso di fare questo video ...
 
 
 
 

 

Quel "NO" di Calvero lo trovo, per chi lo sa ascoltare, dirompente. Come quando qualcuno cantava...

"I say we're sick and tired of your poison technology
Slowly, surely, killing all humanity
We know when we understand:
The light of God is a living man
You can fool some people sometimes
But you can not fool all the people all the time"

Competenza Coscienza:Dr. Pasquale Aiese (ex)direttore sanitario

Ritratto di SpiritoNagual

https://www.youtube.com/watch?v=D0xZErDxzjs&feature=emb_title

"Nelle regioni con una minore ospedalizzazione, in pratica si è avuta una minore mortalità"...e il falso bisogno sanitario.

E tutto il resto, per chi sa "intendere"

a Maksi

Ritratto di Calvero

Citazione:

Calvero su Steiner l'ho scritto cosa mi fa storcere il naso (per usare un eufemismo). L'approccio evolutivo, egalitario, cristiano, indiviudalista... e' assolutamente moderno e anti-tradizionale.
 
Bene, vedo che non hai copia-incollato nulla. Quindi hai capito che stavi manipolando la mia posizione. Mi fa piacere.
 
Su Steiner? Non sono uno steineriano. 
 
Citazione:
Steiner e' una ricerca spirituale "da salotto", da borghesi annoiati, che vogliono sfogarsi intelletualmente. Colloca Steiner in qualunque altro contesto storico e non ci azzecca molto.
 
Anche se lo metti tra virgolette, quella dei "borghesi da salotto annoiati", è un'uscita ridicola. Paragonare Steiner a dei fenomeni new age - perché questo stai facendo in soldoni - fa ridere i polli. Scusa Maksi ma quando le spari grosse, le spari veramente grosse. Hai una strana idea dei salotti annoiati e degli sfoghi intellettuali.
 
Citazione:
Per ribellarsi alla situazione odierna serve altro.
 
Serve altro, da cosa? Quindi, per capirsi, una domanda detta senza sarcasmo. Perché è evidente che voi avete un'idea su cosa io ritengo che serva e sono curioso di sapere cosa io ritengo che serva. Non chiedo di copia-incollare qualcosa in questo caso, perché si tratta di una linea di pensiero - e sta benissimo, ci mancherebbe; adesso, però, sintetizza pure quanto e come vuoi o dilla pure in soldoni, e dimmi cosa io ritengo che serva. Sono curioso. Il tuo "Serve altro" sta a indicare che contrapponi una posizione ad un'altra, e questa altra apparterrebbe a Me, visto che la contrapponi alle questioni che ritieni legittime, quindi, cos'è che serve secondo Me?
 
Citazione:
Considero i pensieri di Dusty e Totalrec totalmente legittimi.
 
La legittimità è un falso problema. Un parolone che non può concernere una diatriba di ampissime vedute e allo stesso tempo sfaccettate. Tanto è vero che mi trovo concorde con diverse considerazioni di Totalrec. Quello che non è legittimo - se ti piace questa parola - è la denigrazione sul piano personale che, passata la misura dello scazzo, doveva finire; quindi se anche tu non obietti senza fare chi sa quale precisazione, allora ritieni che stai parlando con un disinformatore o un cretino; parla chiaro, o hai perso questa facoltà ultimamente? ... e a seguire la squalifica di concetti che sono ridicolizzati perseguendo "pattern" legati a stereotipi infantili o parcellizzati e, allo stesso tempo, concetti, di cui - in sostanza - non interessa nulla se non come mero nozionismo, però li si etichetta.  
 
Ma rimane ancora un punto che hai saltato. Le tue posizioni riguardano e hanno sempre riguardato realtà metafisiche oltre che le fisiche, riguardano modelli che lasciano intendere come forze ed energie al di là del piano sensibile guidano crucialmente la guerra in atto. Quindi non girare la frittata con Me, oppure di' tranquillamente che hai cambiato idea, che non c'è nulla di male, dico davvero, ma non tentare di prendermi per il culo perché sono dieci anni che ti conosco. Giacché da queste posizioni non può che discendere una considerazione della realtà che non è assolutamente quella canonicamente riconosciuta.
 
Le parole di SpiritoNagual, sono le mie.
 
 
 
 

Trieste On line

Ritratto di Calvero

Articoli interessanti

 

Ciao Calvero.   Bene,

Ritratto di Maksi
Ciao Calvero.
 
Bene, vedo che non hai copia-incollato nulla. Quindi hai capito che stavi manipolando la mia posizione. Mi fa piacere.
 
Su Steiner? Non sono uno steineriano. 
 
La tua posizione non era il fulcro del mio discorso. Volevo solo soffermarmi su Steiner e come la penso sulla sua filosofia. 
 
Anche se lo metti tra virgolette, quella dei "borghesi da salotto annoiati", è un'uscita ridicola. Paragonare Steiner a dei fenomeni new age - perché questo stai facendo in soldoni - fa ridere i polli. Scusa Maksi ma quando le spari grosse, le spari veramente grosse. Hai una strana idea dei salotti annoiati e degli sfoghi intellettuali. 
 
Steiner si puo' benissimo paragonare a fenomeni New Age. La "ricerca interiore", come intesa da lui stesso,  e' pragonabile alla filosofia newageana. Non significa che sia falsa, ma manipolatoria si. Come gia' detto, Steiner ha un bagaglio di conoscenza cristiano, solo esposto in un maniera piu' esoterica
 
Il punto cruciale della conoscenza e' l'origine della specie umana e le ramificazioni razziali susseguitesi. Da qui' nascono i cicli karmici. La necessita' di Lorsignori e' di occultare le origini, promuovendo le dottrine egalitarie di ogni risma, per soggiogare i goym al loro dominio. Qualunque dottrina che non discrimini razzialmente gli uomini (non e' da considerarsi solo biologicamente), avvantaggia Lorsignori. Nel Kali Yuga, sopratutto, la separazione tra vari tipi umani e' necessaria come processo di rigenerazione e purficiazione karmica. Sara' anche il compito dell'ultimo avatara Kalki, quello di separare e non unire (che sara' invece il compito dell'anticristo).
 
Serve altro, da cosa? Quindi, per capirsi, una domanda detta senza sarcasmo. Perché è evidente che voi avete un'idea su cosa io ritengo che serva e sono curioso di sapere cosa io ritengo che serva. Non chiedo di copia-incollare qualcosa in questo caso, perché si tratta di una linea di pensiero - e sta benissimo, ci mancherebbe; adesso, però, sintetizza pure quanto e come vuoi o dilla pure in soldoni, e dimmi cosa io ritengo che serva. Sono curioso. Il tuo "Serve altro" sta a indicare che contrapponi una posizione ad un'altra, e questa altra apparterrebbe a Me, visto che la contrapponi alle questioni che ritieni legittime, quindi, cos'è che serve secondo Me?
 
Per altro intendo ripulire dalle dottrine egalitarie, predominanti da almeno 2000 anni (gia' iniziato in realta' col buddismo).
 
So benissimo che ormai l'intero processo e' irreversibile e anzi tutte le forze controiniziatiche spingono alla piena realizzazione di taluni Protocolli. Almeno il 98% delle menti sulla Terra e' sotto dominio 6iudaico. Anche quelli che pensano di esserne fuori, il loro stesso pensiero e' frutto di processi plurisecolari di indottrinamento costante, effettuato con ogni mezzo.
 
Interessante intervista di Miguel Serrano su quale archetipi si poggia la vera battaglia: https://kadeum.ch/intervista-italiano-hitlerista-nazista-nazismo-esoterico-miguel-serrano/
 
 

Era da un po' di tempo che

Era da un po' di tempo che non andavo in città. Ho la fortuna di vivere un po' fuori e tendo, specialmente in questo periodo, a perdere contatto con la realtà circostante facilmente.

Sono sceso in una grossa città veneta settimana scorsa e vi posso assicurare che l'impatto è stato devastante. Tutti in maschera manco fosse carnevale. Ci sono rimasto male perché la scorsa estate bene o male vedevo una percentuale di gente che se ne fotteva allegramente delle regole. Mi sono trovato da solo in mezzo a un branco di zombie mascherati... scene apocalittiche che non sto a raccontarvi.

Bene o male dove sto io c'è ancora qualche essere umano, qualche rarissimo caso ovviamente in via d'estinzione.

Anch'io sono d'accordo che molte persone che si ritengono "fuori" o "sveglie" in realtà sono in uno stato di sonno indotto pesante. Purtroppo la componente spirituale manca soprattutto ai più giovani. Bellissimo quel post dove si diceva che la spiritualità serve per vedere il mondo in 3D, non posso che concordare.
 

Unico appunto felice è che molte persone vicine a me hanno preso coscienza in questo periodo, certo sono ovviamente agli inizi ma qualche anno fa sarebbe stato insperato. Curioso ovviamente di vedere i prossimi sviluppi. 

La soluzione al momento mi sembra rurale, sono vicino a tutti quelli che vivono in grandi città e che vedono il delirio ogni giorno. Non dev'essere facile, io penso che non reggerei tanto a lungo senza gli spazi verdi in un periodo come questo. 

Maksi 2

Ritratto di Calvero

Citazione:

Ciao Calvero.
 
La tua posizione non era il fulcro del mio discorso. Volevo solo soffermarmi su Steiner e come la penso sulla sua filosofia.
 
Quello che volevi da quello che lasci intendere non lo hai scisso come dovevi.
 
 
 
Citazione:
Steiner si puo' benissimo paragonare a fenomeni New Age. La "ricerca interiore", come intesa da lui stesso,  e' pragonabile alla filosofia newageana. Non significa che sia falsa, ma manipolatoria si. Come gia' detto, Steiner ha un bagaglio di conoscenza cristiano, solo esposto in un maniera piu' esoterica
 
Te la stai scrivendo e cantando da solo. Intanto cronologicamente la New age è venuta dopo, e già questo significa che essa è di - per sé e in sé - in maniera ineludibile e oggettivamente incontestabile: - una deriva. L'antroposofia non può essere paraganota alla new age, neanche se ti diverti a scriverlo in aramaico. Come ti ho detto, le stai sparando grosse, ma talmente grosse, che sarebbe meglio rideterminassi il tuo approccio nel focalizzare i significati e le etichette. E spero tu non te ne esca che l'antroposofia era la precorritrice della New Age, perché a questo punto tutto può essere New Age, tutto e il contrario di tutto, nazionalsocialismo compreso. Smettila di sparare corbellerie...
 
... e non finisce qui. La New Age è una deriva e tutto ciò che deriva non è, non può essere paragonato a new age, a meno di essere nei salotti di Barbara D'Urso. L'antroposofia non è deriva. Se a Te sta sul cazzo l'antroposofia - e può starci alla grande - la prima cosa che devi fare è smontarla per quella che è, e usare termini appropriati e non cercare di suggestionare. Se stiamo dietro a queste logiche, anche l'aristotelismo è New Age. Facciamo ridere i polli, che dici?
 
Non solo. La New Age per definizione non ha capisaldi e non muta perché evolve un pensiero, uno studio o una ricerca; bensì "muta" (in realtà è un blob informe) perché continua ad adattarsi là, dove tira il vento. L'antroposofia, condivisibile o meno, si adatta a un beato cazzo. Ripigliati Maksi.
 
Non solo. La New Age mira a settarizzare, creare sette. L'antroposofia, No. Se poi tu sei un coglione, leggi Steiner e domani vuoi aprirti un Bar con gli Hotdog steineriani, e solo per i suoi discepoli, quello è perché sei coglione TU, e non perché l'Antroposofia settarizza: come New Age direttamente e indirettamente propugna e suggestiona.
 
Non solo. Ogni filosofia è manipolatioria. Di cosa stai parlando? Stai tirando fuori un repertorio di retorica e sofistica che non dà certo una bella luce alle tue esposizioni.
 
Non solo. 
 
Steiner è puro esoterismo o comunque lo è come concetto, e poi è in continuo movimento, e il suo percorso va a ritroso del cristianesimo. I cicli carmici nascono dall'origine, non dal cristianesimo. La questione è universale e l'antroposofia è compartecipe di concetti al di là del tempo. Il tuo dire che il "bagaglio di Steiner è il cristianesimo" è arbitrario (nonché illogico) rispetto agli studi steineriani che, certo, ne comprendono l'importanza. Ma comprenderne e/o focalizzare delle questioni, non significa partire da lì. Così come parlare di AMORE esaminando Giuletta e Romeo, non significa essere Shakespiriani. Ma significa parlare di AMORE. 
 
 
Citazione:
Il punto cruciale della conoscenza e' l'origine della specie umana e le ramificazioni razziali susseguitesi. Da qui' nascono i cicli karmici.
 
Bravo, allora vedi di non appoggiare questi concetti a chi ti comoda e a chi non ti comoda diventa "New Age". 
 
Il resto che fai seguire dovrebbe farti porre una domanda:
 
Quanto le posizioni nazionalsocialistiche sono dogmatiche rispetto agli studi Steineriani?
 
Poi dimmi chi è più manipolatorio di chi, e ci facciamo una risata insieme.
 

Ciao Calvero.   Hai detto

Ritratto di Maksi
Ciao Calvero.
 
Hai detto cose giuste, ma sinceramente non mi va discutere di antroposofia, new age e derive varie in maniera approfondita. Le considero tutte correnti di tipo cristiano, con influenze di dottrine ermetiche ed esoteriche (Catari, Bogomili...). Conoscenze iniziatiche, ma predisposte verso l'uomo moderno, nelle sue illusioni materiali ed emotive. Principi mentali che a me sinceramente non dicono nulla, ma comunque capisco la necessita' di alcuni di addentrarsi in questi ambiti. E' proprio da questo bisogno che hanno attivato la manipolazione, dove la new age e' solo l'esposizione piu' superficiale.
 
Per me invece si tratta di guerra, di Guerra Santa. Il 6iudeo e' l'archetipo contrapposto, predisposto all'annientamento di un ordine superiore e di gerarchie cosmiche. Una lotta tra specie/razze arcaiche dove NOI ne siamo i discendenti. Entrare in questa guerra fa parte di un ordine superiore (memoria genetica aka coscienza collettvia). Per questo i 6iudei manipolano e tentano in ogni modo di cancellare la memoria ariana e farci arrendere ad essi (senso di colpa). Ogni dottrina che ci allontana da questa lotta diviene dannosa, nonostante diffonda insegnamenti utili (antroposofia). 
 
Quanto le posizioni nazionalsocialistiche sono dogmatiche rispetto agli studi Steineriani?
 
Poi dimmi chi è più manipolatorio di chi, e ci facciamo una risata insieme.
 

Il NS ha un approccio marziale, proprio preche' porta la vera lotta al vertice e in superfice. E' stato l'unico vero tentativo di spodestare il dominio yehovitico degli ultimi 2000 anni. Per questo tentativo hanno vietato ogni riferimento positivo verso esso, attraverso una propaganda incessante e mistificatoria mai fatta nella storia. Segno indelebile che fu' il loro VERO ed indiscusso nemico. Il 98% degli "ariani" attuali e' completamente lobotomizzato dal 6iudeo e non puo' piu' seguire tale archetipo (filtrato tramite dottrine manipolatorie) e non ingaggia nessuna lotta. Questa e' proprio la rapresentazione del Kali Yuga. 

Ottimo video

Ritratto di SpiritoNagual

Calvero ha scritto:

Articoli interessanti

 

 

Complimenti, davvero chiaro e incisivo