Skip to main content

Oltre l'incubo di Orwell

Il Prigioniero (The Prisoner - 1967)


  • genere: Fantapolitica
  • regia: Registi Vari
  • interpreti: Patrick McGoohan, Angelo Muscat, Peter Swanwick
  • produzione: ITC & Everyman Films

GIUDIZIO: Da non perdere

In due parole

Una serie incredibile che spazza via tutti i canoni della televisione e dei telefilm dell'epoca trasformandosi in un oggetto di culto che continua a far riflettere e discutere molte persone nel mondo anche al giorno d'oggi

La Manipolazione Psicologica del Popolo

Videocracy: Basta Apparire (Videocracy - 2009)


  • genere: Documentario
  • regia: Erik Gandini
  • interpreti: Silvio Berlusconi, Lele Mora, Fabrizio Corona, Flavio Briatore, Rick Canelli, La gente
  • produzione: ATMO

GIUDIZIO: Imperdibile

In due parole

Forse incomprensibile a molti Italiani (perchè è difficile vedere dall'interno, essendoci coinvolti direttamente) è stato definito un "Horror Movie" e non a caso; spalanca le porte di un incubo dal quale pochi si sono risvegliati

Il Dottor 11 Settembre, suppongo!

11 Settembre: la nuova Pearl Harbour (id - 2013)


  • genere: Documentario
  • regia: Massimo Mazzucco
  • interpreti:
  • produzione: Produzione Indipendente

GIUDIZIO: Indispensabile

In due parole

La pietra di paragone con la quale ogni giornalista, ricercatore, etc. dovrà confrontarsi da oggi in poi per non rischiare un "Harakiri" ben poco onorevole scrivendo un nuovo articolo o facendo nuove dichiarazioni.

...Per me, la Corazzata... E' una cagata pazzesca... (Fantozzi)

Battleship (id - 2012)


  • genere: Fantascienza
  • regia: Peter Berg
  • interpreti: Taylor Kitsch, Alexander Skarsgård, Rihanna, Liam Neeson
  • produzione: Universal Pictures

GIUDIZIO: Evitabile

In due parole

Tavanata allucinante di disarmante idiozia condita da effetti speciali di notevole fattura.

Gesù senza la religione

Jesus Christ Superstar (id - 1973)


  • genere: Musicale
  • regia: Norman Jewison
  • interpreti: Ted Neeley, Carl Anderson, Yvonne Elliman, Barry Dennen
  • produzione: Universal Pictures

GIUDIZIO: Imperdibile

In due parole

Emozionante capolavoro su tre livelli: regia, musica e testi. Esce dalla dimensione cinema (invece di esserci rinchiuso) per trasmettere, a livello emotivo, quanto di più vicino ci può essere all'esperienza teatrale. Si tratta di “Un'Opera” a tutti gli effetti dove il mezzo cinematografico funge da “ponte” per chi l'opera (in senso generale) non la conosce ed evitandola non l'ha mai capita.